Al via domani Smau: una 51a edizione che guarda a Expo e all’Italia dell’innovazione

Al via domani Smau: una 51a edizione che guarda a Expo e all’Italia dell’innovazione
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Con il convegno inaugurale dal titolo “EXPO 2015 e l’Italia dell’innovazione: le imprese al centro, i territori protagonisti” in programma domani, mercoledì 22 ottobre, prenderà il via la 51° edizione di Smau: al centro del dibattito l’appuntamento con Expo 2015, le strategie delle Regioni a supporto delle imprese e dei grandi player del Digital

 Aprirà domani, 22 ottobre, la 51° edizione dell’appuntamento dedicato alle tecnologie digitali e all’innovazione che quest’anno punterà l’attenzione su Expo 2015 e sulle opportunità per le imprese derivanti da questo importante appuntamento. L’evento si terrà fino a venerdì 24 ottobre, ai padiglioni 1 e 2 di Fieramilanocity ed attende oltre 50.000 visitatori professionali ai quali presenterà un calendario con oltre 300 workshop e un’area espositiva conpiù di 500 aziende, di cui oltre 200 startup, centri di ricerca laboratori e le più innovative regioni italiane. Tra gli stand quindi si vedranno, da un lato i grandi player, tra cui: Aruba, Avaya, Cloud Italia Telecomunicazioni, Dell, Edisoftware, Fujitsu, Huawei, Microsoft, Salesforce.com, SAP, SAS, TeamSystem, Telecom Italia, Vodafone, Wacom, Zucchetti; dall’altro l’ecosistema dell’innovazione dei territori, riunito all’interno degli stand delle diverse Regioni, tra cui Calabria, Campania, Emilia Romagna, Lombardia, Toscana, Piemonte e Veneto.

L’evento si aprirà con il convegno inaugurale dal titolo “EXPO 2015 e l’Italia dell’innovazione: le imprese al centro, i territori protagonisti”, in programma mercoledì 22 ottobre, alle ore 10:30, presso la Sala 1 del Padiglione 2 che inaugurerà l’evento.

Il convegno sarà un momento di confronto tra i principali fornitori di tecnologie digitali, gli assessori alle attività produttive delle principali Regioni italiane e il mondo della domanda sull’impatto economico in termini di produzione aggiuntiva su tutto il territorio italiano derivanti da Expo 2015, sul ruolo strategico giocato dai territori, le Regioni in primis, in quanto attori strategici rispetto ai temi dell’innovazione, ricerca e sviluppo e dalle tecnologie digitali, trasversali a tutti i processi di rinnovamento.

Durante la mattinata, quindi, dopo i saluti introduttivi di Pierantonio Macola, Amministratore Delegato di Smau, gli assessori alle Attività produttive delle principali Regioni Italiane si confronteranno in una tavola rotonda moderata da Giuliano Noci, Prorettore per la Cina del Politecnico Milano sul ruolo fondamentale giocato dai territori nel coltivare e far crescere quell’innovazione fondamentale alle piccole e medie imprese, che rappresentano il 90% del nostro tessuto economico. Interverranno: Mario Caligiuri, Assessore alla Ricerca Scientifica Regione Calabria, Giuseppina De Santis, Assessore alle Attività Produttive, Ricerca e Innovazione Regione Piemonte, Gianfranco Simoncini, Assessore Attività Produttive Regione Toscana e Marialuisa Coppola, Assessore all’Economia e Sviluppo, Ricerca e Innovazione Regione Veneto.

Successivamente, in una tavola rotonda condotta da Luca De Biase, giornalista del Sole 24 Ore interverranno Filippo Ligresti, Amministratore Delegato Dell, Daryoush Goljahani, Regional Channel Manager Italia, Med & ZA Google For Work, Alessandro Cozzi, Country Director Enterprise Business Group Huawei, Carla Masperi, Chief Operating Officer SAP Italia, Stefano Maio, Sales Director SAS, Gianfilippo D’Agostino, Direttore Sales Nord Ovest Business Telecom Italia, Manlio Costantini, Enterprise Business Unit Director Vodafone Italia. Nella tavola rotonda saranno evidenziate le strategie dei vendor internazionali presenti nel valorizzare, promuovere e far crescere l’ecosistema di clienti e fornitori, rappresentato principalmente da Piccole e Medie Imprese, per svecchiare e digitalizzare il nostro sistema produttivo. A chiusura dei lavori interverrà Roberto Maroni, Presidente Regione Lombardia.

A fare da sfondo alle diverse iniziative in programma nei tre giorni l’imminente appuntamento con Expo 2015. Nell’arco dei tre giorni all’interno dell’ Arena Expo si susseguiranno workshop volti a mostrare i molteplici strumenti a disposizione delle imprese per valorizzare i propri prodotti e servizi al pubblico che visiterà l’evento e un’area espositiva, l’App4Expo Village, realizzata da Regione Lombardia, in collaborazione con Explora ospiterà le startup vincitrici dell’App4Expo Award, la gara di APP promossa da Regione Lombardia in collaborazione con Explora e Smau e volta a promuovere il territorio lombardo ai visitatori dell’Esposizione Universale.

Cloud computing, soluzioni per la mobility, big data ed analytics, social media, security ed e-commerce saranno i temi al centro dell’offerta dei principali fornitori di tecnologie digitali presenti insieme con i propri partner del territorio e dei percorsi formativi realizzati in collaborazione con fornitori di tecnologie digitali e con le associazioni di categoria e dei casi di successo finalisti della sesta edizione nazionale del Premio Innovazione ICT.

Nell’ottica di favorire il processo di Open Innovation, come motore di rinnovamento delle imprese saranno presenti oltre 200 startup, centri di ricerca, università, distretti tecnologici e le più innovative regioni italiane, presenti con il proprio ecosistema della ricerca regionale, per mostrare i propri prodotti e servizi pronti per il mercato e destinati a rinnovare il business delle imprese mature, che saranno coinvolte in fiera attraverso partnership con associazioni di categoria del mondo della domanda

Le startup si alterneranno alle imprese mature all’interno degli speed pitching tematici, in cui presenteranno le proprie soluzioni, raggruppate in base al settore di “destinazione” della propria offerta di innovazione: ICT, Turismo e Commercio, Enti Locali, Sanità, Manifatturiero, Servizi e si contenderanno la vittoria del Premio Lamarck.

Ampio spazio sarà dedicato ai bandi e ai finanziamenti alle imprese: nell’ambito di un fitto calendario di workshop, agli stand dei fornitori di tecnologie digitali e delle Regioni presenti in fiera si potranno scoprire i voucher destinati all’acquisto di tecnologie digitali a cui possono accedere le imprese clienti, i bandi a sostegno della ricerca e della nuova generazione di imprenditori. In fiera infatti, all’interno di un corner dedicato, Regione Lombardia presenterà l’ultima misura stanziata a supporto della ricerca e dell’innovazione nelle imprese del territorio del valore di 6,8 mln di euro per l’acquisto di tecnologie digitali. Sempre in tema di strumenti a supporto della ricerca e dell’innovazione, Regione Toscana, insieme a Smau ha presentato a settembre nell’ambito di un ciclo di incontri itineranti con le imprese del territorio i nuovi bandi ricerca e sviluppo: una misura del valore di 8 mln di euro a supporto delle PMI del territorio e non solo.

L’universo delle Smart Communities sarà affrontato attraverso un ricco calendario di eventi ed incontri realizzati in collaborazione con Anci e con i giornalisti di scienza di Radio24 ai quali sarà affidato il compito di animare il calendario di laboratori dell’Arena Smart Communities e condividere le best practices di comuni ed enti locali di tutta Italia attraverso l’edizione nazionale del Premio Smart Communities e eGovernment i Campioni del Riuso. In programma inoltre, mercoledì 22 ottobre alle ore 14.00 l’evento Anci dal titolo “Innovare in Città per far ripartire il Paese”, un momento di confronto tra i sindaci di alcune città metropolitane Italiane, esponenti del governo e delle Regioni per fare il punto sull’attuazione dell’Agenda Digitale, sull’avvio delle città metropolitane e relativo Programma Operativo Nazionale e Riforma della PA e, giovedì 23 ottobre, alle ore 14.30 il lancio del Cluster Tecnologico Regionale dedicato alle Smart Communities, in collaborazione con Regione Lombardia. Tra gli stand sarà presente un’area espositiva con oltre 100 startup e fornitori ict e che sviluppano soluzioni e progetti in ambito smart communities e un’area di incontri one to one, tra il mondo della domanda nazionale ed internazionale e dell’offerta di innovazione: startup, fornitori IT e centri di ricerca, realizzata con il supporto dell’Enterprise Europe Network. Nei tre giorni quindi si parlerà di Efficienza energetica e sostenibilità ambientale, Sicurezza e monitoraggio del territorio, Mobilità, Salute – patologie, Salute – Stili di vita, Egovernment, Istruzione e formazione, Cultura e Turismo, Horizon 2020 e bandi alle imprese, Expo 2015 e Città metropolitane.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Categorie: Mercato