Reti wireless, Diaverum Italia sceglie il controllo via cloud

La sede italiana di una delle più importanti realtà internazionali dei servizi per la sanità si dota di una soluzione Cisco Meraki fornita da Misco (Systemax Italy Srl) per gestire, con la massima facilità, i dispositivi aziendali e guest connessi via wireless alla rete in tutti i centri dialisi sul territorio

Diaverum Italia è dal 2007 la filiale locale di Diaverum, il principale fornitore a livello globale di cure nefro-dialitiche, e comprende 32 centri dialisi distribuiti tra Sicilia, Puglia, Abruzzo e Lazio a supporto di 1.500 pazienti ogni anno. Un dato che la attesta al secondo posto nel settore della dialisi privata in Italia e in linea con i numeri della casa madre, alle cui cure ricorrono oggi oltre 26mila pazienti in più di 300 cliniche distribuite in 19 Paesi tra Europa, America Latina, Medio Oriente e Australia. Nata nel 1994 come spin-off di Gambro, l’azienda svedese specializzata in servizi sanitari, Diaverum vanta un’esperienza ventennale nel campo della dialisi, una storia in cui l’azienda ha sempre messo al centro le persone e l’attenzione alla qualità in ambito medico.

La forte crescita di cui Diaverum e la sua filiale italiana si sono rese protagoniste negli ultimi anni, raddoppiando sia il numero di cliniche che di pazienti trattati giornalmente, ha reso necessari diversi interventi a livello organizzativo per favorire lo sviluppo e la possibilità di rispondere alle necessità aziendali. Non ultimi i sistemi informativi in un ambiente operativo pensato completamente wireless per rispondere alle esigenze di mobilità del personale e in grado di fornire adeguata connettività ai pazienti durante le lunghe terapie dialitiche, con l’obiettivo di consentire l’uso dei dispositivi portatili e migliorare il più possibile l’esperienza dei pazienti. Il tutto all’interno di un’infrastruttura di non facile gestione, in quanto comprensiva anche delle apparecchiature medicali, con tutte le conseguenze in termini di sicurezza dei dati. Con questi presupposti, Diaverum Italia si è dotata di una soluzione Cisco Meraki fornita da Misco, Premier Partner Cisco specializzato nella proprosizione di prodotti, servizi e soluzioni ICT a supporto delle aziende, risolvendo così tutte le problematiche di gestione e controllo della rete aziendale.

La sfida

La necessità di ottimizzare l’infrastruttura di rete è emersa nel 2010, a fronte della quale Diaverum, sia centralmente che localmente, ha elaborato una strategia per potenziare la connettività e migliorare la gestione. “Sulla spinta delle nascenti esigenze di mobilità era stata implementata una prima infrastruttura apparentemente adeguata alle esigenze di allora”, afferma Severino Libè, responsabile ICT Systems & Applications – Privacy & Data Protection di Diaverum Italia. “Il sistema scelto, già sulla media distanza, si è rivelato poco efficace, per nulla flessibile e sottodimensionato alle esigenze di una realtà dinamica e in forte espansione come Diaverum”.

Leggi anche:  Iliad: ecco la nuova offerta "Voce"

Per Diaverum Italia era fondamentale integrare una nuova infrastruttura che fosse innanzitutto non soggetta a perdita di valore con il tempo e tecnologicamente aggiornabile,  completamente wireless, in grado di essere estesa a tutti i centri dialisi già allestiti e futuri, quindi adeguatamente flessibile a crescere con il business dell’azienda. Il tutto gestibile dal team IT centralmente ma indipendentemente dall’ubicazione del personale e dal dispositivo utilizzato, con la possibilità di controllare gli accessi dei pazienti e di conferire adeguata sicurezza alle informazioni trasmesse dagli apparati medicali utilizzati presso i laboratori.

In questa fase Diaverum ha avviato una ricerca di mercato con il supporto di Misco, fornitore di prodotti e soluzioni tecnologiche per Diaverum, che ha portato come risultato l’integrazione di Cisco Meraki. “Grazie all’apporto del team Misco Sales Solutions abbiamo verificato la validità della soluzione con un progetto pilota che ha dato subito i risultati sperati”, aggiunge Libè.

La soluzione

Cisco Meraki si è dimostrata l’unica soluzione in grado di fornire a Diaverum Italia connettività Wireless LAN attraverso un sistema di gestione dei dispositivi mobili in un unico pannello di controllo disponibile in ambiente cloud. Con Meraki infatti è possibile gestire con le stesse funzionalità di classe enterprise reti di ogni dimensione, slegando le aziende dall’uso di controller fisici che spesso fanno la differenza in fatto di investimento.

Grazie a Cisco Meraki l’IT di Diaverum Italia ha potuto inoltre rendersi indipendente dalla casa madre, il cui coinvolgimento per operazioni di amministrazione della rete wireless spesso rallentava e rendeva complessa la gestione dell’infrastruttura, senza contare le  risposte negative a determinate esigenze per motivi di policy o per gli stessi limiti del sistema in uso. Grazie a Meraki, Diaverum può inoltre facilmente definire diversi profili di rete wireless gestibili separatamente a seconda dell’utenza, il tutto da qualunque punto della rete e attraverso una piattaforma di controllo intuitiva utilizzabile tramite il web. L’intera soluzione, messa a punto dal team Misco Sales Solutions, comprende anche gli Access Point Cisco gestiti dal pannello di Cloud Management e si interfaccia facilmente con il server Radius per l’approvazione degli accessi alla rete.

Leggi anche:  Al via Together to 5G: alla ricerca di startup e PMI innovative

Dai primi tre Access Point utilizzati per la fase di test, oggi Cisco Meraki ne gestisce già 34, ma il progetto prevede l’estensione della rete all’intera dimensione aziendale, con la sostituzione dei dispositivi della vecchia architettura su tutto il territorio nazionale prevista per i prossimi mesi. Il Cloud Controller invia la reportistica su tutta l’attività di gestione avvisando in caso di anomalie, ma Libè conferma che, a parte qualche errore umano, Meraki non ha dato alcun problema. A questo si aggiunge l’affidabilità degli Access Point Cisco e della loro tecnologia, all’avanguardia in quanto ad affidabilità e qualità di servizio. “Il modo in cui è facile controllare attraverso il cloud l’intero sistema è la prova di come Cisco Meraki sia stato pensato ad hoc anche per semplificare l’attività di chi gestisce l’IT”, sottolinea Libè.

I risultati

Cisco Meraki è stato trovato da subito estremamente flessibile, molto facile da gestire e implementare. Diaverum ha apprezzato soprattutto la presenza del Cloud Controller che, completamente virtuale, consente funzionalità di gestione del sistema superiori rispetto a qualunque altra tecnologia. “Attraverso il Cloud Controller gestiamo tutto”, chiarisce Libè. “Gestiamo i nostri utenti che utilizzano la rete per navigare durante la terapia e possiamo gestire in modo molto accurato tutte le reti a cui sono connessi i nostri computer e le apparecchiature mediche utilizzate nei centri”.

Oltre all’accesso fornito ai laptop e ai dispositivi portatili utilizzati dal personale di Diaverum che si collega alla rete aziendale per le attività quotidiane, l’IT ha infatti configurato facilmente le sotto-reti specifiche per alcune apparecchiature dalle esigenze molto particolari, funzionalità impossibili da ottenere con l’infrastruttura precedente. “Abbiamo sempre avuto la problematica di gestire le macchine da laboratorio utilizzate presso le sedi Diaverum per esami del sangue, a cui è connesso un elaboratore dedicato alla raccolta e all’analisi dei dati”. Un fattore critico per una realtà dell’healthcare, in cui il tema della sicurezza delle informazioni di clienti e pazienti è fondamentale. “Grazie a Meraki è stata necessaria meno di mezza giornata di progettazione per attivare una sottorete wireless dedicata”. Ora i dispositivi per la tele-diagnosi possono funzionare senza interferire con le normali attività della rete Diaverum, ma sono comunque in grado per esempio di accedere alle stampanti di rete con tutti i requisiti di sicurezza necessari. “Si tratta di una soluzione che costituisce un supporto e un aiuto impagabile”, continua Libè, “dotata di funzionalità che non abbiamo individuato in nessun altro prodotto”.

Leggi anche:  Torino sempre più smart grazie all'accordo tra IGPDecaux e TIM

Grazie al Cloud Controller l’IT di Diaverum Italia è in grado di amministrare tutta la rete non solo centralmente ma, essendo web-based, è utilizzabile da qualunque dispositivo dotato di browser e connesso a Internet. Tra gli obiettivi raggiunti grazie alla consulenza del team Misco Sales Solutions, Diaverum ha ottenuto anche la possibilità di effettuare gli aggiornamenti al sistema on-line, con la massima semplicità grazie al Controller che avvisa della presenza di un upgrade. Ma non è tutto. “Cisco Meraki ci consente di essere sempre al passo con i tempi con la flessibilità necessaria e con la possibilità di affidare l’amministrazione anche di piccole porzioni della rete a chi ne ha la necessità e in totale autonomia”. Il controllo totale e centralizzato dei dispositivi è inoltre vantaggiosissimo per le realtà come Diaverum, i cui dispositivi sono distribuiti sul territorio e quindi non raggiungibili tempestivamente per qualunque tipo di intervento. “Quando si è prospettata la necessità di procedere con un upgrade firmware per alcune attrezzature mediche, grazie a Meraki tutto è stato completato con la massima facilità e in pochissimo tempo, senza le programmazioni e la pianificazione altrimenti necessarie”.

La flessibilità di Cisco Meraki consente inoltre la veloce integrazione di nuovi Access Point, una caratteristica che semplifica ulteriormente la gestione dell’infrastruttura e consente di crescere senza limiti. “In poco tempo il Cloud Controller si completa con i codici degli ordini del nuovo materiale, così ogni Access Point aggiunto in seguito va a integrarsi automaticamente nella rete consentendo un risparmio di tempo non indifferente”, sottolinea Libè. Tempo che poi, chi è preposto alla gestione dell’IT, può dedicare ad altre attività più fruttuose. In questo l’apporto del team Misco Sales Solutions si è rivelato fondamentale, a conferma che i partner ICT sono sempre più decisivi nelle scelte tecnologiche a beneficio del business. “Meraki è un sistema molto utile sia a chi deve amministrare reti estese che a chi ha pochi Access Point da gestire e con le stesse funzionalità di classe enterprise. In ogni ambiente può confermarsi una soluzione senza confronti”, aggiunge Libè. Un giudizio ampiamente positivo esteso anche all’operato di Misco, che lavora al fianco di Diaverum da diverso tempo. “Il loro personale tecnico certificato Cisco ci ha seguito per tutte le fasi dell’implementazione”, conclude Libè, “e ci ha consentito di ottenere il massimo anche da questo progetto”.