Apre il CSI Innovation Center all’Istituto Superiore Mario Boella

5 consigli per costruire una vera cultura di innovazione

Ha aperto nei giorni scorsi il CSI Innovation Center presso l’Istituto Superiore Mario Boella che ha l’obiettivo di riunire i principali enti che si occupano di ricerca e innovazione nel settore ICT sul territorio piemontese e dar vita a progetti finalizzati a innovare processi e servizi delle amministrazioni pubbliche.

L’Innovation Center del CSI Piemonte ha tra le sue finalità l’aumento dell’efficienza e la riduzione dei costi dei servizi delle amministrazioni pubbliche locali e la definizione di servizi innovativi e nuovi modelli organizzativi ispirati da criteri di sostenibilità economica, ambientale e sociale. Il CSI Innovation Center si occuperà infatti di alcuni temi individuati tenendo conto delle linee guida espresse dalla Commissione europea in Horizon2020 “per una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva” e delle scelte strategiche in tema di innovazione effettuate dalla Regione Piemonte e dalla Città di Torino. Si occuperà quindi di smart energy, education, internet of things, mobile solutions, cultura e turismo e big data e open linked data.

“Quest’anno il CSI – ha dichiarato Riccardo Rossotto, Presidente del CSI Piemonte – ha scelto di dotarsi di un Piano per indirizzare ed ottimizzare le risorse nelle attività di ricerca e sviluppo del Consorzio con l’obiettivo di garantire una maggiore efficienza sia sotto il profilo economico sia dal punto di vista della qualità dei servizi di cui beneficiano in prima battuta le Pubbliche Amministrazioni piemontesi e che vedono come beneficiario ultimo i cittadini e le imprese. La scelta di avviare un Innovation Center rientra nelle attività del Piano e per farlo il CSI ha deciso di avvalersi dell’esperienza dell’Istituto Superiore Mario Boella, un soggetto che interagisce da sempre in modo sistematico con il mondo accademico, l’industria e la pubblica amministrazione: un partner dunque ideale per la realizzazione di un Innovation Center sul tema ICT nel settore pubblico”.

Per Rodolfo Zich, Presidente dell’Istituto Superiore Mario Boella“Due realtà importanti nei rispettivi ambiti uniscono forze e competenze per supportare la crescita dell’innovazione tecnologica del nostro territorio, diventando ancor più volano di crescita per il sistema delle imprese e della pubblica amministrazione regionale. Auspichiamo che questa iniziativa riesca nel futuro a polarizzare anche altre realtà e competenze complementari tra loro”.

“L’Istituto Superiore Mario Boella – ha aggiunto Giovanni Colombo, Direttore Generale dell’Istituto Superiore Mario Boella- ha nei propri scopi quello di supportare lo sviluppo tecnologico e l’innovazione nelle imprese e nella Pubblica Amministrazione. La collaborazione con il CSI Piemonte nell’ambito del CSI Innovation Center conferma la nostra missione e ci offre l’opportunità di confrontarci quotidianamente con l’Ente strumentale della PA piemontese per crescere e far crescere l’intero sistema regionale”.

“Questo nuovo centro di innovazione – ha concluso Ferruccio Ferranti, Direttore Generale  del CSI Piemonte – sarà un punto di aggregazione e confronto tra il mondo della ricerca e la pubblica amministrazione. Favorirà la contaminazione di idee e l’open innovation, con l’obiettivo di creare un beneficio economico e sociale per le Pubbliche Amministrazioni e  i cittadini. Il CSI Innovation Center permetterà al Consorzio di ampliare le proprie conoscenze e competenze nello sviluppo di soluzioni e applicazioni innovative a favore di tutto il territorio piemontese”.

Leggi anche:  SB Italia: Moreno Simonetta a capo della divisione Business Intelligence