Smart working: i manager italiani lavorano sui mezzi pubblici e al bar

Smart working: i manager italiani lavorano sui mezzi pubblici e al bar

Indagine mondiale Regus: bar, caffè e mezzi pubblici solo per controllare velocemente email e messaggi, in auto le telefonate riservate, mentre il 35% ritiene che le business lounge assicurano maggiore concentrazione e produttività

Sempre connessi e operativi anche lontano dall’ufficio. Sono sempre di più i manager, i professionisti e gli “smartworkers” che gestiscono le loro attività lavorative e le relazioni professionali spesso senza essere seduti alla tradizionale scrivania.

Ma da dove e come lavorano?

Secondo una ricerca svolta da Regus condotta su un vasto panel internazionale di imprese clienti (44.000 interviste in 105 paesi), più della metà degli intervistati italiani (53%, con una media mondiale del 49%) controlla velocemente email e messaggi in bar e caffè ma solo il 30% (39% media mondiale) risponde subito ai messaggi ricevuti.

Anche i viaggi sui mezzi pubblici per il 50% degli italiani (41% media mondiale) sono una buona occasione per leggere le email, ma anche in questi casi solo il 20% degli intervistati del nostro Paese (media mondiale 24%) invia immediatamente brevi risposte.

Caffetterie, bar e treni affollati certamente non forniscono l’ambiente ideale per leggere e verificare attentamente documenti o effettuare importanti conversazioni telefoniche o conference call. Mantenere la privacy e la riservatezza del proprio lavoro spesso diventa un fattore critico per i lavoratori agili perché locali pubblici e ambienti non professionali non sono adeguati per poter svolgere attività lavorative che richiedono concentrazione e tempo da dedicare.

smart working

Altri significativi risultati:

. Effettuare dall’automobile telefonate di lavoro riservate, per 6 italiani su 10 è considerata una buona soluzione (60%), contro una media mondiale solo del 39%. Però a causa dei rischi di perdere la connessione, l’auto viene raramente utilizzata per le teleconferenze (Italia 17%, media mondiale 12%).

. Il 35% degli intervistati del nostro paese (media mondiale 23%) ritiene che sia molto efficace e produttivo lavorare almeno per mezza giornata in una business lounge, poiché questi ambienti professionali e attrezzati sono in grado di assicurare la necessaria privacy e tranquillità e sono dotati dei vari servizi di segreteria che possono rendersi necessari durante il lavoro (reception, stampe, fotocopie etc.).

. Anche per le chiamate in video o teleconferenza le business lounge sono ritenute soluzioni adeguate (25% Italia e 20% media mondiale) e utili per organizzare riunioni e incontri in spazi adeguati e sale riservate.

“Con connessioni Wi-Fi disponibili quasi ovunque è certamente conveniente fermarsi in un bar per controllare al volo email e messaggi. Tuttavia ambienti professionali come le business lounge consentono una maggiore produttività senza interruzioni, assicurando la privacy necessaria” ha commentato Mauro Mordini country manager di Regus in Italia. “Una business lounge è anche il luogo ideale per effettuare telefonate o chiamate in conferenza in piena tranquillità, senza essere disturbati da rumori di fondo e da altre persone e senza la preoccupazione di perdere la connessione”.

Categorie: Mercato