I test per la trazione integrale intelligente Ford: dalle dune del deserto ai ghiacci dell’Artico

I test per la trazione integrale intelligente Ford: dalle dune del deserto ai ghiacci dell’Artico

Gli ingegneri Ford hanno condotto test estremi negli scenari più remoti, dalle dune del Deserto del Mojave, in California, ai ghiacciai dell’Artico, alle strade sottozero delle Alpi

Nelle lande assolate del Deserto del Mojave, in California, i veicoli che si incontrano sono, di solito, dune buggy, quad e moto da enduro, che affrontano le sabbie cocenti delle dune mettendo alla prova le doti dei guidatori. Ma in un tracciato di test, lungo 16 chilometri, lì vicino ma a distanza di sicurezza dagli appassionati della guida estrema, gli ingegneri Ford hanno condotto una serie di test a temperature vicine ai 40 gradi per mettere a punto le nuove tecnologie di trazione integrale dell’Ovale Blu, come l’Intelligent All-Wheel Drive.

“In queste zone è facile incontrare appassionati della guida estrema, ma è raro incontrare un SUV come la Edge. Per massimizzare la nostra visibilità, attacchiamo dei pali alti anche 3 metri con delle bandiere segnaletiche che evidenziano la nostra presenza”, ha raccontato Derek Ward, specialista tecnico del gruppo Global Advanced Vehicle Dynamics di Ford. “Grazie alla tecnologia Intelligent All-Wheel Drive abbiamo potuto portare modelli come la Edge in territori dove è già sorprendente vedere un’auto, soprattutto se poi si comporta con un’agilità straordinaria anche in queste condizioni”.

La trazione integrale intelligente Ford è disponibile anche a bordo di Kuga, Mondeo, S-MAX e Galaxy, e trasferisce automaticamente la distribuzione della potenza tra l’asse posteriore e quello anteriore in base alle condizioni di guida, adeguandola in soli 20 millisecondi, meno di un battito di ciglia. Poiché la trazione integrale viene attivata solo quando è necessario, questa tecnologia non impatta sui consumi e sulle emissioni come le soluzioni di vecchia generazione. Il sistema è disponibile anche a bordo del Ford Transit, in una versione sviluppata appositamente per garantire la massima aderenza con ogni configurazione del carico.

La nuova Focus RS, che con 350 cavalli rappresenta la versione più estrema della hatchback dell’Ovale Blu, è dotata di una versione sportiva dell’Intelligent AWD, che regola l’erogazione della potenza su ogni singola ruota per raggiungere maggiori velocità anche nei tornanti più stretti e garantire la massima velocità in uscita curva durante la guida sportiva in pista.

Ulteriori test si sono svolti dall’altra parte del mondo e sull’estremità opposta del termometro a -30 gradi, quelli dei ghiacciai dell’Artico, passando attraverso le strade ghiacciate delle Alpi e i circuiti della struttura Ford di Lommel, in Belgio. In Austria, sul Grossglockner, gli ingegneri Ford hanno guidato i prototipi su alcune delle strade più in quota d’Europa, per assicurare la massima capacità di traino anche a pendenze significative e in presenza di aria molto rarefatta.  I test sono stati condotti oltre quota 2.500 metri sul livello del mare, su un percorso con pendenza media del 9%.

Ulteriori test sono stati portati avanti, inoltre:

  • Sui circuiti ad alta velocità del Centro Prove Ford di Lommel, in Belgio, sulla pista circolare di Nardò (Lecce), in Italia, e sul leggendario Nurburgring, in Germania
  • Attraverso le temperature estreme del Centro Prove Ford in Arizona, negli Stati Uniti
  • Sui percorsi off-road dei Monti Flinder, la più ampia catena montuosa del Sud dell’Australia, e nelle location più irraggiungibili del Sud Africa
  • Nei climi freddi di Wanaka, in Nuova Zelanda, Arjeplog in Svezia, nonché in Alaska e al Circolo Polare Artico, in Finlandia, a temperature inferiori a -30 gradi

Grazie a questi test estremi, gli ingegneri Ford hanno potuto calibrare la risposta della trazione integrale intelligente per renderla adatta a ogni tipo di condizione climatica e del terreno. Durante le prove effettuate con la Kuga, per esempio, i test hanno portato allo sviluppo di isolanti per l’aspirazione che stabilizzano la temperatura dell’aria immessa nel propulsore e incrementano sia la regolarità del motore che la sua resistenza nel tempo.

Per la nuova Focus RS, le prove sui tracciati di tutto il mondo sono state determinanti per mettere a punto le sofisticate sospensioni della nuova sportiva Ford, e dell’innovativo impianto di controllo della temperatura, tramite raffreddamento a liquido, dell’unità di trasferimento della potenza.

Tecnologia predittiva

La tecnologia Ford Intelligent All Wheel Drive si avvale di sofisticati sensori che tengono sotto controllo elementi come la velocità delle singole ruote, la velocità del veicolo e gli input del guidatore come la pressione sull’acceleratore e la direzione del volante. Attraverso un complesso algoritmo, la combinazione di tutti questi dati viene utilizzata per costruire un modello predittivo in grado di prevedere e prevenire lo slittamento delle ruote, regolando in anticipo l’erogazione della coppia sulle singole ruote. Oltre che incrementare la sicurezza, il sistema assicura viaggi più confortevoli per i passeggeri e meno stressanti per il guidatore. In futuro, la trazione integrale utilizzerà un numero sempre superiore di sensori per rendere i sistemi di nuova generazione ancora più efficienti e prestazionali.

“L’All-Wheel Drive è uno dei modi più efficaci che abbiamo a disposizione per mettere a disposizione dei nostri clienti ancora più sicurezza e comfort. All’inizio del prossimo anno, Ford offrirà tecnologie di trazione integrale su 8 modelli, quasi il 50% della gamma, delle auto europee dell’Ovale Blu, contro le 3 disponibili nel 2012”, ha dichiarato Ward.

Ti potrebbe interessare

Categorie: Off-Topic