Bruno Camaggi (VM Sistemi), conoscenza, flessibilità e iperintegrazione

Bruno Camaggi (VM Sistemi), conoscenza, flessibilità e iperintegrazione

Cloud e sicurezza, due leve per la competitività. Come governare il cambiamento e la trasformazione digitale con l’esperienza sul campo e le competenze aggiornate di continuo

Incertezza, velocità e tecnologia sono le tre parole che Bruno Camaggi, vicepresidente di VM Sistemi utilizza per descrivere il futuro. Conoscenza, flessibilità e iperintegrazione sono invece i punti di forza che hanno permesso in trent’anni di trasformare l’azienda in una realtà in costante crescita.

«Il Paese ha vissuto gli anni di maggiore benessere – racconta Camaggi – trainato dalla competitività di un sistema imprenditoriale basato sull’introduzione di innovazione nei settori tradizionali (alimentari e abbigliamento su tutti). I numeri ci dicono che altri paesi ci hanno raggiunto e persino superato in questi ambiti. Essere conservatori non basta più nemmeno per sopravvivere. L’innovazione è la leva del progresso. Serve quindi alzare nuovamente l’asticella, ritornando a esercitare il ruolo di protagonisti per compiere passi in avanti grazie alle opportunità offerte dall’ICT. In una società sempre più interconnessa, la corsa verso la competitività si svolgerà proprio su questo terreno. Solo chi riuscirà a governare il proprio business, restando al passo con lo stato dell’arte tecnologico, potrà giocarsela fino in fondo».

Cloud e sicurezza

Le esigenze di flessibilità, scalabilità e mobilità del business, mantenendo sotto controllo i costi, portano a un’unica soluzione: il cloud. «Pubblica, privata o ibrida che sia, la nuova “banca” dei patrimoni aziendali – spiega Camaggi – deve garantire sicurezza. E sicurezza significa soprattutto continuità del business e salvaguardia del valore di business. Cloud e sicurezza, rappresentando due leve per la competitività, devono essere opportunamente governate. Sono quindi necessarie competenze continuamente aggiornate ed esperienza maturata sul campo. È per questo che, sempre mantenendo il focus sul miglioramento del business dei nostri clienti, oltre a soluzioni “iperintegrate” di cloud computing e security, distribuiamo non solo i nostri applicativi ERP storici nelle nuove versioni web, ma offriamo un supporto a 360 gradi attraverso i nostri managed services».

Hyper Integration

Oltre trent’anni di investimenti continui, ricerca, applicazione sul campo e voglia di fare e grande passione per le nuove tecnologie hanno sospinto VM Sistemi sulla strada di un’evoluzione continua. Secondo Camaggi, la possibilità di far convergere diverse tecnologie, messe a disposizione attraverso la rete dei partner, in soluzioni uniche, è parte fondante della mission aziendale. «Le nostre competenze nell’integrazione dei diversi componenti rappresentano quel valore aggiunto che eleva le nostre soluzioni “oltre” alla semplice somma delle singole parti. Integrare in modo superiore al normale si traduce in Hyper Integration: un approccio orientato principalmente al miglioramento del business del cliente, con la potenza delle soluzioni ICT a necessario supporto».

Proposte innovative per il futuro

Nel settore delle ICT, «il futuro è già oggi – continua Camaggi – e il passo più importante che stiamo compiendo, con il supporto della nostra rete di partner internazionali di primo livello, ci indirizza verso sistemi intelligenti di analytics». La parola d’ordine è controllo, «perché senza di esso, anche la più astuta delle strategie, faticherebbe a raggiungere il risultato. Controllo dei mutamenti del mercato, attraverso strumenti innovativi di business analytics – uno su tutti IBM Watson – e controllo della sicurezza dei sistemi informativi, attraverso Security Information and Event Management (SIEM). Dall’intelligenza del sistema di analisi e dalla sua velocità dipende l’efficacia dell’arma necessaria a contrastare gli incidenti di sicurezza. QRadar rappresenta l’innovativa soluzione SIEM di IBM che consente, in maniera efficace e veloce, di identificare e risolvere le vulnerabilità dei sistemi IT, nonché di prevenire potenziali impatti sociali, che le imprese non possono permettersi di sostenere. E controllo dell’andamento del proprio business, mediante innovativi sistemi di gestione verticali, dotati di elevata copertura funzionale, fruibili sia dall’interno che dall’esterno dell’azienda, tramite interfacce web che permettono un’elevata user experience».