Microsoft con Monsanto per l’agricoltura hi-tech

Microsoft con Monsanto per l’agricoltura hi-tech
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La discussa multinazionale agraria ha ufficializzato una partnership con Redmond che spingerà le due a investire in startup del settore

Sarà in Brasile la prima startup nata dalla collaborazione tra Microsoft e Monsanto. Secondo quanto comunicato dalle due aziende, la multinazionale agraria ha investito su un fondo brasiliano, che ha l’obiettivo di facilitare e incentivare la nascita di realtà imprenditoriali nel paese sudamericano. Stanziati dunque circa 92 milioni di dollari nel progetto attualmente gestito da Microsoft. Quella tra l’azienda guidata da Nadella e Monsanto non è dunque una partnership diretta, ma una visione comune su come innovare nel campo agricolo.

Cosa accadrà

Stando a quanto comunicato da Monsanto, il fondo brasiliano sceglierà diverse idee da supportare e concretizzare sin dalle fasi di sviluppo primordiale; le prime riceveranno circa 459.000 dollari per poter lavorare in completa autonomia. Chi avrà investito nei singoli progetti potrà scegliere, dopo tre anni, di rientrare con la somma investita oppure di convertirla in capitale: “Vogliamo favorire la nascita di startup nel settore dell’agricoltura – ha detto Rodrigo Santos, a capo della Monsanto Latin America – c’è una vasta area per la ricerca,  ancora da affrontare”. A quanto pare, non ci sarebbe solo Monsanto dietro l’appoggio al fondo brasiliano nelle mani di Microsoft. Nelle ultime ore, anche Qualcomm avrebbe raggiunto un accordo di massima per puntare sull’incubatore di startup, finalizzato all’applicazione di nuove tecnologie nel settore biologico.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Blockchain: 5 startup selezionate da H-FARM e Deutsche Bank per trasformare tutte le industrie