Fincantieri sceglie IBM Cloud per una cantieristica più efficiente

Fincantieri sceglie IBM Cloud per una cantieristica più efficiente

Il principale costruttore navale occidentale adotta il cloud ibrido per rendere più rapido il ciclo di vita di progettazione e costruzione  di nuove navi

IBM ha annunciato che Fincantieri, uno dei più importanti complessi cantieristici al mondo e il primo per diversificazione e innovazione, adotterà un ambiente di cloud ibrido realizzato da IBM per rendere più efficienti le attività di progettazione e costruzione  di nuove navi, in risposta alla crescente domanda globale da parte degli armatori.

Secondo la Cruise Lines International Association (CLIA), la domanda di crociere è aumentata del 68 per cento negli ultimi 10 anni, dando un impulso decisivo al business globale delle crociere e generando ricavi per 37,1 miliardi di dollari nel 2014, un dato peraltro destinato a crescere fino a circa 39,6 miliardi di dollari entro la fine del 2016.

A fronte della rapida crescita della domanda internazionale di navi da crociera e di navi in generale, Fincantieri ha avvertito la necessità di una moderna infrastruttura IT globale per il suo nuovo sistema Integrated Ship Design and Manufacturing, che permette di gestire in modo integrato il processo di progettazione e costruzione di navi. Questo processo, a elevata intensità di capitale e particolarmente sensibile alla variabile tempo, richiede anche funzionalità di provisioning rapido, elevata elasticità e sicurezza.

Con oltre 50 data center cloud in tutto il mondo, tra cui uno a Milano, e una vasta competenza nella gestione di servizi cloud per le imprese, IBM fornirà a Fincantieri una moderna infrastruttura IT per contribuire al raggiungimento dei propri obiettivi di crescita di business.

“Fincantieri ha sempre considerato l’innovazione tecnologica di prodotto e processo uno strumento fondamentale per rispondere e continuare a fornire gli elevati standard di eccellenza raggiunti”, ha dichiarato Gianluca Zanutto, CIO di Fincantieri. “Ci siamo affidati al cloud di IBM per ridisegnare la nostra infrastruttura IT e per avere una piattaforma estremamente sicura e scalabile in grado di soddisfare le nostre necessità di fronte a una forte crescita della domanda armatoriale e una conseguente maggiore complessità nel settore della cantieristica navale.”

IBM Cloud è stato selezionato tra una vasta rosa di concorrenti per offrire un’infrastruttura ibrida che collega 13 data center di Fincantieri, privati e distribuiti​​, con il data center IBM Cloud di Milano. Il risultato è un cloud ibrido con gli elevati livelli di servizio  in termini di disponibilità, affidabilità e sicurezza richiesti dal mondo enterprise.

L’azienda ha la precisa missione di rimanere competitiva nel settore, differenziandosi rispetto alla evoluzione del concetto di nave, all’efficienza delle attività di cantiere e alla capacità di fornire servizi a valore aggiunto per gli armatori. Alcune società di ricerca e associazioni di settore, come Roland Berger e Confindustria, considerano il cloud computing un elemento essenziale dell’Internet  of Things,  così come della “fabbrica intelligente” che si trasforma verso l’Industria  4.0. Con l’adozione del cloud di IBM, Fincantieri acquisisce una solida posizione nel percorso verso la trasformazione 4.0 su scala globale.

“Il network globale di data center cloud di IBM consente a Fincantieri di soddisfare la crescente domanda di costruzioni navali. Saremo inoltre in grado di aiutare l’azienda a integrare agevolmente le altre società controllate e le nuove acquisizioni che contribuiranno ad espandere in tutto il mondo la presenza della società”, ha dichiarato Stefano Rebattoni, General Manager Global Technology Services, IBM Italia. “Fincantieri ha adottato il modello di cloud ibrido di IBM in modo innovativo, per supportare la propria trasformazione digitale e inaugurare una nuova era di scalabilità e flessibilità, grazie ad una infrastruttura IT con elevati livelli di sicurezza e affidabilità”.

Categorie: Cloud Computing