Akamai collabora al Rapporto Clusit 2017 sulla sicurezza ICT

Akamai collabora al Rapporto Clusit 2017 sulla sicurezza ICT

Conferenza Stampa di presentazione mercoledì 22 febbraio 2017

Akamai Italia prende parte al Rapporto Clusit 2017 sulla sicurezza ICT in Italia in qualità di contributor. Grazie ai dati raccolti dalla propria piattaforma intelligente, Akamai dispone di una visibilità eccezionale sullo scenario della sicurezza e delle minacce nel cloud ed è in grado di fornire accurate analisi, nonché informazioni sulle tendenze stagionali. Come evidenziato anche dall’ultimo rapporto sulla sicurezza relativo al quarto trimestre 2016 rilasciato ieri, il 2016 è stato caratterizzato da un forte aumento della dimensione degli attacchi: in un solo anno, gli attacchi DDoS superiori ai 100 Gbps sono aumentati del 140% rispetto all’anno precedente.

In particolare, Akamai ha messo a disposizione di Clusit i dati relativi agli attacchi di tipo DDoS (Distributed Denial of Service) e di tipo applicativo web, verificatisi nel corso del 2016 a livello globale, con particolare riguardo alla tipologia dei vettori d’attacco utilizzati e un case study sulle nuove complesse botnet basate su applicativi IoT. Il risultato dell’analisi è presentato in dettaglio nel capitolo a cura di Akamai “Rapporto 2016 sullo stato di Internet ed analisi globale degli attacchi DDoS e applicativi Web”. Lo studio è stato realizzato sulla base dei dati e delle analisi redatte dai due servizi di monitoraggio sulla sicurezza della rete Internet di Akamai: Prolexic Security Engineering & Research Team (PLXsert) e Akamai Customer Security Incident Response Team (CSIRT).

Il Rapporto verrà presentato da Clusit, l’Associazione Italiana per la sicurezza informatica, durante la conferenza stampa in programma per il 22 febbraio. In anteprima verranno presentati i dati relativi al 2016 sulle tipologie più frequenti di attacco e i casi di cronaca recente, con uno sguardo agli scenari futuri del cyber-crime.

Alla conferenza, parteciperà anche Stefano Buttiglione, Security Service Line Manager Akamai Italia, che commenta: “Il 2016 è stato caratterizzato da un forte aumento della dimensione degli attacchi: abbiamo assistito ai più grandi Denial of Service mai registrati. L’intensità degli attacchi è aumentata notevolmente, determinando il raddoppio delle loro dimensioni. Sono più grandi, più complessi, non si limitano a un settore specifico e per contrastarli è richiesta una maggiore esperienza rispetto agli attacchi DDoS del passato”. E aggiunge: “Senza dubbio gli attacchi della botnet Mirai sono stati i più importanti dell’anno, quello da 623 Gbps di settembre ha segnato un nuovo capitolo nella storia dei Denial of Service distribuiti. Per questo abbiamo deciso di dedicare un approfondimento a questo tema: gli attacchi non sono stati notevoli solo per la loro dimensione, ma anche per le sorgenti e la natura del traffico utilizzato”.

Frutto della collaborazione di oltre un centinaio di professionisti, il Rapporto CLUSIT 2017 sulla sicurezza ICT in Italia fornisce ogni anno il quadro più aggiornato ed esaustivo della situazione globale della sicurezza informatica. Durante la conferenza stampa del 22 febbraio saranno anticipati alcuni dati, mentre la presentazione del Rapporto completo avverrà il 14 marzo a Milano, nella sessione plenaria di apertura del Security Summit 2017.

Categorie: Sicurezza