Apple Pay sta per arrivare in Italia

Apple Pay sta per arrivare in Italia

Alcuni indizi ci dicono che non manca molto al debutto di Apple Pay in Italia

Da tempo Apple Pay è uscito dagli USA per offrire anche in altri Paesi la possibilità di effettuare pagamenti in mobilità contactless e con la sicurezza offerta dall’autenticazione tramite impronte digitali. All’appello manca però l’Italia ma presto le cose potrebbero cambiare. Apple non ha ufficializzato la disponibilità del proprio servizio nel Belpaese ma l’aggiornamento della pagina in italiano ad esso dedicato, con tanto di FAQ e partner che lo supportano, lascia presagire un suo futuro rilascio anche qui. Apple Pay sarà quindi compatibile con i circuiti Visa e Mastercard ma anche con le carte di credito Unicredit, Boom e Carrefour Banca. E’ probabile che con il suo debutto in Italia verranno aggiunti anche nuovi istituti partner sempre che non si verifichino attriti tra loro ed Apple come è avvenuto in Australia.

Apple Pay consente di effettuare pagamenti non solo dallo smartphone ma anche da smartwatch e con la Touch Bar dei nuovi Macbook. Inoltre, è possibile trasferire denaro sfruttando Safari ma solo dopo aver effettuato l’accesso al proprio account iCloud. La facilità di utilizzo e la garanzia di sicurezza offerta da Cupertino, che sta pensando di lanciare il suo servizio anche in Cina oltre ad estenderlo agli acquisti online, gli hanno permesso di scalare la classifica nel settore del digital payment. Oggi Apple Pay viene accettato dal 36% degli esercizi commerciali statunitensi davanti a PayPal che si ferma al 34%.

Categorie: E-Finance