Samsung, il nuovo retail parte dai negozi Diesel

Samsung, il nuovo retail parte dai negozi Diesel
  • 7
  •  
  • 9
  •  
  •  
  •  
  •  
    16
    Shares

Ridefinire il “customer journey” con un nuovo concetto di esperienza d’acquisto che fa leva sulle tecnologie per il retail del colosso coreano e sulle soluzioni di H-Farm

Tutta una questione di “foot flow”. Così si chiama in gergo il portare più traffico nei negozi. Ed è esattamente l’obiettivo che si pone il concept realizzato nel punto vendita Diesel di Piazza San Babila a Milano, con le tecnologie Samsung e l’apporto di H-Farm per la parte di system integration. Il progetto pilota, partito a metà marzo nel Diesel Planet, come viene definito il negozio milanese, costituisce il primo passo per la trasformazione degli store dell’azienda vicentina presenti in tutto il mondo, con un rinnovamento che non riguarda solo l’ambiente dedicato allo shopping ma il modo stesso in cui il cliente interagisce sia con i prodotti sia con le persone che si occupano delle vendite.

L’era della “fitting room 2.0”

In particolare, le tecnologie Samsung in campo vedono impiegati gli smartphone Galaxy A5 versione 2017 e le soluzioni Smart Signage: oltre ai classici totem presenti all’ingresso, gli elementi su cui si basa il nuovo concept sono due tavoli touch digitali sui quali i capi possono essere contestualizzati in dettaglio, due display interattivi, chiamati “denim temple” e comandati dagli smartphone, e i camerini di prova smart, due dei quali sono dotati di display a 95 pollici per una visione davvero coinvolgente di come il capo può adattarsi alla persona, circostanza che spinge l’azienda a definire il classico camerino come una “fitting room 2.0”. Chiave del sistema sono le etichettature Rfid che avvengono in fabbrica, e che sono lette dai vari dispositivi Samsung per proporre le informazioni relative a ciascun capo, anche se va segnalato che l’Rfid non sostituisce le usuali protezioni antitaccheggio, in quanto il suo raggio d’azione non è sufficiente.

Collegamento al Crm

Di particolare rilevanza è il fatto che grazie alla soluzione realizzata con la collaborazione del system integrator H-Farm, tramite i 25 smartphone in dotazione al negozio Diesel di Milano San Babila, il personale di vendita può verificare direttamente e soprattutto in tempo reale la presenza in stock dei capi desiderati dal cliente, evitando il classico momento della verifica di magazzino che non sempre è graditissimo. Non solo, sempre via smartphone, il personale può sapere se il cliente è già presente nel Crm di Diesel, se si è registrato in passato e ha ovviamente rilasciato tutte le autorizzazioni ai fini della privacy.

Le tecnologie in campo nel retail

“In Samsung Italia siamo orgogliosi di questa nuova collaborazione con Diesel, e siamo certi che i nostri smartphone e gli altri prodotti utilizzati costituiranno un elemento strategico per le attività in store del nostro partner. Le nuove tecnologie per il retail sono un valido alleato nei punti di vendita di qualsiasi settore merceologico, in particolare in quei contesti in cui il rapporto con i clienti può generare un aumento delle vendite”, ha spiegato Antonio La Rosa, Head of B2B di Samsung Electronics Italia. Precisando che quello con Diesel rappresenta il primo progetto nell’ambito fashion ad avere livelli di interazione così ampi, Antonio La Rosa ha concluso “il nostro portfolio di soluzioni per il retail include una gamma completa di prodotti e tecnologie pensate per favorire la collaborazione e la condivisione, nell’ottica di un migliore coinvolgimento dei clienti”.


  • 7
  •  
  • 9
  •  
  •  
  •  
  •  
    16
    Shares
Categorie: Hi-Tech