GitHub lancia il Marketplace per aiutare gli sviluppatori

github

Il popolare sito dove pubblicare progetti gratuiti rende più semplice la ricerca di strumenti utili alla realizzazione di lavori di vario genere. Il modo migliore per supportare la creatività

Ora c’è un motivo in più per perdere intere giornate su GitHub. Il famoso portale che funge da repository per codici aperti a tutti ora ospita un vero e proprio Marketplace che ha il fine di semplificare l’ottenimento di spunti e strumenti di lavoro, a scopo di sviluppo. In un post pubblicato in settimana, la compagnia ha annunciato la novità spiegando la volontà di accompagnare i developer nel loro processo di crescita e miglioramento, integrando i tool online nelle strategie esistenti e in divenire. Al momento il negozio si divide in cinque categorie: code quality, code review, continuous integration, monitoring e project management alle quali si affianca il supporto per un numero esteso di piattaforme, tra cui Sentry, Waffle e Travis CI.

[ot-video type=”youtube” url=”https://www.youtube.com/watch?v=_HjToekoEMk”]

Futuro roseo

Ma non è finita, perché il team ha promesso di aggiungere tante altre app a breve, con il piano di permettere agli sviluppatori di caricare i loro stessi lavori finali, qualora rispettino gli standard della community. Insomma, uno store preferenziale, dedicato a tutti gli appassionati di coding. In occasione dell’arrivo del Marketplace, GitHub ha anche rinominato la sezione Integrations in GitHub Apps, con lo scopo di consentire agli utenti di avere maggiore controllo sui permessi e gli accessi alle repository. E per finire, il sito ha anche reso disponibile per tutti le API di GraphQL, così da usare le stesse stringhe su cui si basa il sito per realizzare progetti integrati, capaci di accedere a una vasta mole di dati.

Leggi anche:  Le previsioni apocalittiche di Google Translate