YouTube Red e Play Music insieme per un servizio unico

YouTube Red e Play Music insieme per un servizio unico

C’è la conferma sull’arrivo di una piattaforma che punterà tutto sugli appassionati di musica decisi a pagare per un servizio esclusivo

Per chi non lo sapesse, YouTube Red è un servizio di streaming a pagamento, attivo negli Stati Uniti, Australia, Messico, Nuova Zelanda e Sud Corea. Con un canone mensile permette di godere di tutti i video caricati sulla piattaforma senza intoppi pubblicitari, anche in offline (scaricandoli prima) e in background su smartphone e tablet, ovvero godendo della musica di sottofondo mentre si tengono aperte altre applicazioni o il dispositivo è in stand-by. La volontà di Google, che di YouTube è proprietaria, è quella di incentivare sempre più la sottoscrizione al client, nell’ottica magari di farlo debuttare anche per altri paesi, Europa compresa. C’è bisogno però di ottimizzare le risorse e le app simili già a disposizione di migliaia di utenti; per questo Lyor Cohen, a capo della divisione musicale di YouTube, ha diffuso il progetto che vedrà YouTube Red unirsi con Play Music.

Uniti per crescere

Sappiamo quanto Play Music, già Google Music, abbia sofferto l’arrivo di Spotify e di Apple Music. Per i possessori di uno smartphone Android, l’app preinstallata era la sola che permetteva di ascoltare brani in streaming assieme a quelli salvati in memoria. Con l’arrivo della startup svedese le cose sono cambiate e la stessa Big G ha dovuto costatare il successo del competitor diretto. Nell’ottica di non affossare il servizio per renderlo anzi più interessante, la compagnia di Alphabet ha pensato bene di unire la base di utenti di Play Music con quella di YouTube Red, in realtà già molti vicini in quanto a funzioni visto che con il pagamento di quest’ultimo si ha l’accesso al catalogo banner-free del primo.

Quello che succederà nei prossimi mesi è però scritto: “Combinare i due client ci permetterà di fornire un’unica offerta esclusiva” – ha detto Cohen, lasciando intendere che sulla nuova app confluiranno anche i contenuti di YouTube Music e YouTube TV, oggi fruibili solo dagli abbonati. Quando avverrà tutto ciò? Impossibile dirlo anche se il cambiamento non pare essere così vicino come previsto visti i tempi tecnici necessari a Google per effettuare un merge che non è solo tecnico ma anche strategico per il business di tutto il gruppo.

Categorie: Web