Equinix estende l’Internet Exchange in nove nuovi mercati

Equinix estende l’Internet Exchange in nove nuovi mercati
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La principale azienda di interconnessione e data center al mondo potenzia la presenza di IX in Europa e nelle Americhe

Equinix annuncia l’espansione di Equinix Internet Exchange in nove nuove aree metropolitane nelle regioni EMEA e Americhe nel quarto trimestre 2017 e all’inizio del 2018, tra cui Amsterdam, Denver, Dublino, Francoforte, Houston, Londra, Manchester, Milano e Stoccolma. La notizia arriva a seguito di un altro comunicato di Equinix in cui ha annunciato una nuova fase dell’evoluzione della propria piattaforma globale attraverso la connessione fisica diretta e virtuale dei propri data center International Business Exchange (IBX) in tutto il mondo, per consentire ai clienti di connettersi on demand a qualsiasi altro cliente, da qualsiasi location di Equinix.

Equinix Internet Exchange consente ai driver di traffico Internet, inclusi i fornitori di servizi Internet e di contenuti, di effettuare il peering del traffico in modo facile ed efficace ed espandere le operazioni a livello globale. È il principale provider di Internet Exchange al mondo, provvede alla maggior parte delle reti (1.100 ASN), sostenendo la maggior parte del traffico (7.500+ Gbps di traffico globale), nella maggior parte delle location (31 metropolitane in tutto il continente americano, EMEA e APAC). Insieme a servizi aggiuntivi inclusi nel portfolio Equinix, tra cui Cross Connects ed Equinix Connect, Equinix offre una suite di servizi completa che fornisce alle reti IP la più alta qualità e le più basse opzioni di TCO per la gestione e lo scambio del traffico IP. Dato che Equinix espande la propria presenza globale, offrirà questa suite completa di servizi di interconnessione all’interno di ogni area metropolitana in cui opera l’azienda.

Mentre il traffico IP guidato dal cloud, mobile, IoT, video, giochi e data/analytic continua a crescere, la necessità di reti per lo scambio di traffico privato, o “peer”, sta accelerando. Equinix risponde a questa esigenza espandendo le capacità di peering al confine digitale in prossimità di consistenti popolazioni di utenti, app, dati e contenuti. Ciò permette ai service provider e ai loro clienti di operare in modo più efficiente, migliorando le prestazioni, la velocità e l’affidabilità della rete end-to-end riducendo al contempo i costi generali di transito IP.

  • Oltre alle espansioni annunciate oggi, Equinix Internet Exchange è attualmente offerto in 11 aree metropolitane nelle Americhe (Atlanta, Chicago, Dallas, Los Angeles, Miami, New York, San Paolo, Seattle, Silicon Valley, Toronto, Washington, DC), in cinque aree metropolitane in EMEA (Ginevra, Helsinki, Parigi, Varsavia, Zurigo) e in sei aree in APAC (Hong Kong, Melbourne, Osaka, Singapore, Sydney, Tokyo).
  • Equinix continuerà a collaborare in mercati chiave con altri Internet Exchange, come AMS-IX, LINX, DE-CIX, TorIX e JPNAP, e allo stesso tempo offre anche il servizio Equinix Internet Exchange per fornire alle reti una piattaforma alternativa e solida di Internet Exchange a livello globale.
  • La base globale di Equinix composta da 9.500 clienti è altamente interconnessa su più mercati. Sfruttando Equinix Internet Exchange, i clienti possono trarre vantaggio dal nuovo potenziale business per interconnettersi con clienti e partner attraverso la propria supply chain digitale e creare ulteriore valore di business attraverso gli ecosistemi verticali.

 

 Mike Leber, CEO and Founder, Hurricane Electric: “Visto che Hurricane Electric si sta espandendo in Europa, Asia Pacifico e Nord America, è essenziale collaborare con la piattaforma di data center più interconnessa del mondo: l’espansione dei mercati coperti da Equinix IX contribuirà ad accelerare la crescita del nostro business dato che stiamo scalando 6.662 reti peer con cui oggi gestiamo il traffico dati: la densità e la portata dei peer disponibili sulla Piattaforma Equinix e il crescente sviluppo del traffico IP da cloud, mobile e IoT sono indicazioni positive che il nostro mercato di riferimento continuerà ad espandere.”

Courtney Munroe, Group Vice President, Worldwide Telecommunications Research, IDC: “Nessun altro operatore di data center o di scambio dispone di più peer o traffico o sta crescendo più velocemente di Equinix. Il traffico di peering sta crescendo 2,3 volte più velocemente rispetto ai primi tre scambi di peering pubblici combinati e ha il volume più elevato di traffico di peering su una fabric condivisa.”

Bill Long, Vice President, Interconnection, Equinix: “Con la crescita del traffico IP che continua ad accelerare, è più importante che mai che la comunità di peering IP abbia una soluzione Internet Exchange scalabile, affidabile e globalmente consistente in tutti i mercati in cui vogliono fare il peering di traffico”.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Categorie: Reti e TLC