VMware: novità per Workspace ONE, il primo Digital Workspace Intelligence-Driven

Workspace ONE Intelligence Service offre insight e automazione integrati. Workspace ONE Trust Network offre un approccio moderno alla sicurezza del Digital Workspace. Workspace ONE AirLift facilita la transizione da gestione legacy a gestione moderna per Windows 10

VMware ha presentato innovazioni alla piattaforma Workspace ONE che ne fanno il primo e unico spazio di lavoro digitale basato sull’intelligenza per migliorare l’esperienza dell’utente e abilitare la sicurezza predittiva in tutto l’ambiente perimetrale. Ora disponibile in tutto il mondo, Workspace ONE Intelligence, un nuovo servizio basato su cloud integrato con la piattaforma Workspace ONE, combina in modo unico l’aggregazione e la correlazione di dati di utenti, app, reti ed endpoint. Inoltre, VMware ha lanciato Workspace ONE Trust Network, combinando dati e analytics di Workspace ONE con una nuova rete di soluzioni di partner di sicurezza affidabili per fornire una sicurezza predittiva e automatizzata. Infine, VMware ha introdotto Workspace ONE AirLift, una nuova tecnologia di co-gestione di Windows 10 che aiuterà le organizzazioni a modernizzare il loro approccio alla gestione del ciclo di vita del PC (PCLM).

“I dipendenti “empowered” sono al centro della digital transformation. Tuttavia, fornire ai dipendenti gli strumenti necessari per migliorare la produttività introduce la complessità operativa e aumentano le minacce informatiche mentre app, dispositivi e reti proliferano e il perimetro di sicurezza si dissolve”, ha spiegato Sumit Dhawan, senior vice president and general manager, End-User Computing, VMware. “La nostra nuova piattaforma di digital workspace basata sull’intelligence e il nostro ecosistema di partner aiutano i clienti a sfruttare la potenza di insights, automazione e sicurezza predittiva per semplificare le operazioni e rilevare e correggere le minacce offrendo al tempo stesso la migliore esperienza utente”.

Un nuovo Digital Workspace Intelligence-Driven

L’intelligence è l’elemento fondamentale di un’azienda smart, automatizzata e sicura. Fino ad ora, le organizzazioni hanno faticato a ottenere visibilità su tutti gli utenti finali, i dispositivi e le applicazioni poiché i dati sono distribuiti su molti sistemi e strumenti. Questa mancanza di visibilità contribuisce a una scarsa esperienza dell’utente, a maggiori costi operativi e alla mancanza di adeguati controlli di sicurezza.

Workspace ONE Intelligence, un nuovo servizio basato su cloud integrato con la piattaforma Workspace ONE, combina in modo unico l’aggregazione e la correlazione di dati di utenti, app, reti e endpoint. È dotato di un motore decisionale che sfrutta i dati per fornire raccomandazioni e automazione attuabili. Questo spazio di lavoro digitale intelligente può migliorare l’esperienza dei dipendenti consentendo all’IT di identificare e risolvere in modo proattivo i problemi prima che incidano sulla produttività, impostare policy di accesso a misura di dipendente e offrire un’esperienza utente coerente su dispositivi e piattaforme, contribuendo a ridurre i problemi di sicurezza su larga scala.

Leggi anche:  Apple Music arriva su Google Home e device con Assistant

Le funzionalità specifiche di Workspace ONE Intelligence includono:

  • Insights Integrati: riunisce informazioni e raccomandazioni utilizzabili per l’intero digital workspace su tutti gli endpoint, le app, le reti e l’esperienza utente in un’unica vista completa. Gli Insights integrati individuano ciò che funziona e ciò che non funziona nell’ambiente, compreso il monitoraggio delle prestazioni delle applicazioni e offrono consigli tangibili su cui l’IT e lo sviluppo possono facilmente agire.
  • Automazione Insights-Driven, basata su un motore decisionale: aiuta i clienti ad automatizzare rapidamente la remediation nell’intero digital workspace. Sono finiti i giorni di analisi di più decisioni tempestive su diversi strumenti stand-alone. Con il motore decisionale, l’IT può creare regole per automatizzare e ottimizzare attività comuni, come il ripristino di endpoint vulnerabili Win 10 con una patch critica e l’impostazione di controlli di accesso condizionale ad app e servizi a livello di gruppo o individuale. L’automazione degli avvisi, delle notifiche e di remediation consente di migliorare il self-service dei dipendenti per eliminare il tempo speso per problemi quali la sostituzione delle batterie o la risposta ai ticket dell’help desk che ostacolano la produttività dei dipendenti. Con il motore decisionale, le organizzazioni possono creare regole per automatizzare la remediation in tutto il loro ambiente, compresi i flussi di lavoro con altri servizi di terze parti come ServiceNow o Slack.

“Abbiamo fatto il deployment di Workspace ONE in tutto il nostro distretto scolastico, composto da 48 scuole che servono più di 53.000 studenti e siamo rimasti molto soddisfatti dei risultati. Siamo entusiasti di testare Workspace ONE Intelligence in futuro, poiché i miglioramenti nell’esperienza dei dipendenti e degli studenti e una maggiore sicurezza dei dati potrebbero essere significativi per noi”, ha affermato Brian Troudy, Director, Networking and Infrastructure, Corona-Norco Unified School District. “Questo nuovo servizio ci fornirà la soluzione per automatizzare le pratiche di sicurezza e fornirci l’accesso alle metriche che ci aiuteranno a migliorare l’esperienza degli utenti per i nostri insegnanti, amministratori e studenti. Questo è un chiaro vantaggio per i nostri dipendenti e il nostro team IT.”

Collegare i silos di sicurezza per migliorare la visibilità dei dati e fornire un approccio di sicurezza predittiva

La sicurezza è la massima priorità per gli investimenti sulla mobilità e sul digital workplace nel 2018, ma ci sono troppi strumenti di sicurezza stand-alone che interrompono i dati su più sistemi, limitando la visibilità e creando silos che perpetuano pratiche di sicurezza legacy e reattive. Le innovazioni annunciate oggi consentono ai clienti di connettere le loro tecnologie di sicurezza con Workspace ONE, offrendo loro una visione più approfondita e un’automazione più ricca nel loro spazio di lavoro digitale.

Leggi anche:  Fujitsu porta sui Supercomputer il futuro dell'AI Human-Centric

Quando le organizzazioni sono costrette a gestire la risoluzione degli endpoint e la gestione degli accessi con più soluzioni disconnesse, la visibilità sull’ecosistema è limitata e si aprono spiragli per le vulnerabilità. Per affrontare questa sfida, oggi VMware ha lanciato Workspace ONE Trust Network, un moderno approccio alla sicurezza del digital workspace che combina le funzionalità di sicurezza intrinsecamente disponibili in Workspace ONE con le funzionalità di sicurezza della nuova rete di partner di sicurezza di VMware. Estendendo Workspace ONE Intelligence e le sue API (Application Programming Interface), i nostri partner di sicurezza saranno in grado di condividere e correlare i dati delle minacce con Workspace ONE, per offrire ai clienti comuni una visione più approfondita e una completa automazione in tutto lo spazio di lavoro digitale.

Carbon Black, CrowdStrike, Cylance, Lookout, McAfee, Netskope e Symantec sono i partner che integreranno inizialmente le loro soluzioni di sicurezza con Workspace ONE come parte del Workspace ONE Trust Network.

Workspace ONE AirLift  velocizza e riduce i rischi legati alla transizione da gestione legacy a gestione moderna per Windows 10

Per fornire uno spazio di lavoro digitale di successo, le organizzazioni devono trasferire i modelli di gestione di Windows precedenti a un nuovo approccio moderno. Workspace ONE offre l’unica piattaforma UEM (Unified Endpoint Management) con Intelligence integrata che supporta tutte le fasi del ciclo di vita del PC Windows 10, fornendo un approccio moderno per qualsiasi attività di gestione. Ora, VMware ha introdotto Workspace ONE AirLift che permette la co-gestione di Windows 10 insieme a Microsoft System Center Configuration Management (SCCM). La coesistenza di AirLift con SCCM consente ai clienti di accelerare e ridurre i rischi legati alle attività di transizione e di migrare facilmente attività PCLM come onboarding, patching, distribuzione software e supporto utente remoto, per un costo più efficiente, sicuro e un modello di gestione moderna basato sul cloud. Ciò consente alle organizzazioni di passare rapidamente al nuovo modello senza rimpiazzare SCCM o richiedere costosi PC e aggiornamenti del server SCCM.

Le novità ulteriori di Workspace ONE introdotte oggi includono:

  • Adozione Mac semplificata: il nuovo client Workspace ONE per macOS offre un’esperienza coerente per i dipendenti che passano da una piattaforma all’altra. Usando Workspace ONE, i dipendenti possono accedere a tutte le app dal proprio dispositivo macOS, incluse le app virtuali di Windows.
  • Sicurezza estesa per le app O365: Workspace ONE ora integra le API di Microsoft Graph per offrire funzionalità di sicurezza specifiche per O365 quali i nuovi controlli DLP (Data Loss Prevention) e il monitoraggio continuo dei dispositivi che interrompe istantaneamente l’accesso a O365 se il rischio aumenta. I clienti possono garantire la sicurezza dei dati aziendali fondamentali aumentando l’adozione di O365 e agevolando i dipendenti con un accesso semplice che colma il divario tra l’ecosistema O365 e altre app di lavoro.
  • VMware Boxer con flussi di lavoro intelligenti supporta i dipendenti con momenti di movimento: nuove azioni context-based sui flussi mobili per mettere in sicurezza la posta elettronica. Consente agli utenti di completare le attività su molte applicazioni aziendali, come Salesforce, Jira o Concur, senza uscire dall’app di posta elettronica Boxer. Oltre ai connettori per applicazioni aziendali pronte all’uso, i nostri clienti utilizzano questa funzionalità anche per personalizzare i nostri connettori precostruiti con servizi partner o svilupparli su misura per aiutare i dipendenti a rimanere produttivi nel momento in cui si trovano in Boxer.
  • VMware Cloud su Azure VDI Beta: VMware ha annunciato una beta per i desktop virtuali VMware con infrastruttura Azure in collaborazione con Microsoft. Horizon Cloud su Azure VDI espanderà il supporto di VMware per le applicazioni pubblicate su Azure già annunciate.
Leggi anche:  Ricerca Google ora è davvero in AR

Nuova offerta per offrire una destinazione cloud per tutte le applicazioni su mobile, cloud e Windows

Mentre i clienti si spostano su piattaforme moderne come Windows 10 e Mac, è necessario disporre di un’app coerente e sicura per tutte le applicazioni. Workspace ONE offre lo stesso livello di sicurezza, gestione del ciclo di vita ed esperienza convincente per tutte le app, indipendentemente dalle piattaforme del sistema operativo su dispositivi mobili e desktop. Mentre le app neutrali rispetto al sistema operativo continuano a crescere, la maggior parte dei clienti continuerà ad aver bisogno di applicazioni Windows nel proprio spazio di lavoro digitale. Workspace ONE ora include la delivery di app virtuali integrate, con i clienti che ricevono autorizzazione per eseguire la delivery di desktop virtuali e app on-premise o come servizio cloud-hosted attraverso questa singola offerta di abbonamento. Oltre ai pacchetti Workspace ONE Standard e Workspace ONE Advanced, è ora disponibile un nuovo pacchetto Workspace ONE “Enterprise” che offre il nuovo servizio Intelligence e le funzionalità di delivery Win32.