Allo Smart Working Day Polycom Italia, la video communication come asset strategico delle imprese smart

Allo Smart Working Day Polycom Italia, la video communication come asset strategico delle imprese smart
  • 8
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    8
    Shares

Già a settembre riprendono a pieno ritmo le iniziative dello Smart Working Day, che anticipa l’edizione autunnale Masterclass con un’edizione di webinar gratuiti. Lo Smart Working Day Web Learning: nove appuntamenti con la formazione agile.

Tra le aziende, interverrà con un suo webinar Polycom Italia, già protagonista delle prime due edizioni dello Smart Working Day. L’appuntamento on line è mercoledì 26 settembre, ore 14:30 per parlare di Smart Meeting Room: le tradizionali sale riunioni diventano spazi di collaborazione innovativi.

Polycom Italia da oltre 25 anni è leader nella proposta di strumenti per la comunicazione aziendale e mette a disposizione un’offerta di soluzioni di audio e video collaboration davvero completa.

L’azienda propone sistemi in grado di supportare lo sviluppo del lavoro agile, con interfacce user-friendly, sia per le grandi aziende che per le PMI. Offre soluzioni audio di video communication per sale medio grandi (es. le huddle room) capaci di garantire standard elevati, grazie alla tecnologia Polycom HD Voice. Inoltre, ha recentemente lanciato anche una piattaforma cloud e prodotti per la condivisione dei contenuti che semplificano lo svolgimento dei meeting aziendali.

“Permettere di lavorare in maniera flessibile, con politiche di smart working, rappresenta a nostro avviso l’unico modo di essere competitive per le aziende, soprattutto lato HR, per trattenere nel lungo termine i talenti. Le aziende stanno percependo l’importanza di andare in questa direzione e si stanno adoperando per attuare il cambiamento, a livello organizzativo e aziendale. – ci spiega Claudio Mignone, Country Manager di Polycom Italia. – Lo SmartWorking porta anche una maggiore produttività e collaborazione tra team, anche dislocati in sedi diverse: secondo un sondaggio da noi diffuso qualche mese fa coinvolgendo un campione di 24.000 utenti in 12 paesi, produttività e lavoro in team risultano decisamente migliori quando i dipendenti possono scegliere dove/come lavorare, anche grazie alla video collaboration.

Leggi anche:  Lo Smart Working Day si rinnova: un nuovo sito, un’edizione Web Learning e nuove tappe formative

La tecnologia deve andare di pari passo con questa esigenza sempre più marcata e reale, delineando una nuova era in termini di approccio al mondo del lavoro. In Polycom, proprio perché comprendiamo l’importanza di cavalcare l’onda della rivoluzione in atto, proponiamo sistemi di audio, video e collaboration all’avanguardia puntando al cloud e all’integrazione di soluzioni e piattaforme.”

Secondo il Country Manager di Polycom, gli ostacoli al lavoro agile riguardano per lo più alcune credenze comuni, come il rischio di isolamento o il margine di libertà troppo ampio che viene concesso al lavoratore, o il minor controllo da parte dell’azienda. Ma questi limiti, che sono soprattutto culturali, sono anche facilmente superabili. E la tecnologia può essere di grande aiuto: gli strumenti di collaboration avanzati e innovativi permettono di instaurare un circolo virtuoso che si basa sulla fiducia, essenziale per essere produttivi al lavoro, indipendentemente dal luogo in cui si lavora o dal numero di ore lavorative.

Il recente DDL sul Lavoro Agile ha apportato un primo cambiamento interessante. Diverse PMI e aziende medio grandi hanno già adottato come prassi un giorno alla settimana di lavoro agile, da remoto.

“Abbiamo partecipato alle prime edizioni dello Smart Working Day proprio a conferma del nostro approccio al lavoro agile, approccio che fa da filo conduttore di tutte le attività e le soluzioni che studiamo per migliorare la collaboration aziendale, anche da remoto.

È un momento di confronto importante per parlare di come le aziende possano affrontare adeguatamente questo tema e allinearsi dal punto di vista dell’offerta tecnologica. Supportarle in questo passaggio è un nostro obiettivo ed è stato anche motivo di confronto nel corso dell’evento. Lo scorso anno si è svolta la prima edizione, che ha fatto da apripista, è stata un’occasione per approcciarsi al tema e iniziare a focalizzarsi su alcuni aspetti.

Leggi anche:  Cosa abbiamo imparato dallo Smart Working Day 2018?

Nella seconda edizione abbiamo approfondito i pro e i contro, le potenzialità e le sfide, gli aspetti normativi e come la tecnologia possa essere un fattore abilitante. Ci piace pensare e affermare che siamo nell’era delle ‘human to human connections’.”

Allo Smart Working Day sono state presentate le soluzioni di punta dell’azienda, tra cui Polycom Trio, il primo ‘smartphone’ delle sale riunioni, oggi adottato da oltre il 57% delle aziende Fortune 100, e Voxbox. Le aziende implementano Polycom Trio per usufruire di qualità voce altissima insieme a funzionalità di videoconferenza e contenuti professionali.

Voxbox, è pensato invece per gli smartworker o i piccoli spazi di collaborazione, perché porta in mobilità l’esperienza dell’alta definizione voce di Polycom, a 14 Khz, con Noise Block, che riconosce in modo intelligente i rumori di fondo quando una persona sta parlando, con distinzione delle frequenze sia associate alla voce umana sia ai rumori di fondo. La copertura è di circa 3 metri, ideale per i piccoli uffici.

“I nostri punti di forza? Facilità d’uso e qualità da sempre riconosciuta in ambito voce e video. Offriamo soluzioni all’avanguardia, come ad esempio telecamere che seguono direttamente la persona che parla durante una conferenza, oltre a un’ampia interoperabilità con i tool aziendali preesistenti.”

Polycom Trio e VoxBox sono strumenti che abilitano facilmente qualsiasi ambiente a diventare uno spazio di collaborazione a tutti gli effetti – dall’huddle room in ufficio al tavolo di un bar.

Per stare al passo coi tempi Polycom continua a proporre modifiche e innovazioni. Un punto importante nella strategia aziendale è la valorizzazione dell’Ecosistema dei Partner, come nel caso di Microsoft con Skype for Business/Teams, con cui collabora con successo da anni, o di Nuvias, per l’integrazione dei telefoni VolP in soluzioni end-to end dedicate al mercato dei servizi di hosted voice.

Leggi anche:  Smart Working Day: le proposte “agili” di Copyworld

Integrando le soluzioni con i principali partner, Polycom offre un pacchetto di tecnologie complete e innovative, in grado di competere sul mercato. Recentemente è stato siglato un accordo anche con Zoom, che ha portato al lancio delle Polycom Zoom Rooms, disponibili in tre versioni, adatte a tutte le esigenze aziendali: dalle huddle room alle sale riunioni di grandi dimensioni.

Per chi vuole conoscere come si sviluppa l’offerta di Polycom per lo smart working, non resta che iscriversi all’appuntamento on line di mercoledì 26 settembre, ore 14:30 per parlare di Smart Meeting Room: le tradizionali sale riunioni diventano spazi di collaborazione innovativi.

Ricordiamo tutti gli incontri con Smart Working Day: dal 21 settembre prende il via l’edizione web learning, mentre, a fine ottobre e per tutto novembre riprende il tour di incontri dal vivo, mirati a conoscere da vicino l’universo del lavoro agile. Smart Working Day – Masterclass è rivolto ai responsabili delle risorse umane, HR experts, IT e Facility Manager e coloro che desiderano attivare lo Smart Working nella propria azienda. Qui tutte le date: 30 Ottobre Roma, 6 Novembre Milano, 14 Novembre Padova, 15 Novembre Bologna. Per info: www.smartworkingday.it


  • 8
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    8
    Shares
Tags: fact, hoot