I nuovi servizi di VMware per le operations su cloud guidano il digital business verso il successo multi-cloud

I cloud services VMware offrono una piattaforma multi-cloud SaaS-based per l’automazione, gli analytics, la gestione dei costi e la compliance

Al VMworld 2018 US, VMware, rispondendo alle sfide degli ambienti multi-cloud, ha annunciato nuovi e ampliati servizi cloud che consentiranno ai team di cloud operations, DevOps, di sicurezza e compliance di gestire meglio i costi legati al cloud, le operations, la security e la conformità tra cloud. I progressi nella piattaforma di operations cloud basate su software SaaS di VMware includono nuovi servizi di automazione cloud, VMware Cloud Assembly, VMware Service Broker e VMware Code Stream, un nuovo servizio di sicurezza e conformità della configurazione cloud, VMware Secure State, e miglioramenti significativi a Wavefront.

In tutti i settori, le aziende adottano una strategia multi-cloud: Forrester segnala che l’89% delle imprese utilizza almeno due cloud e il 74% utilizza tre o più cloud pubblici. Con la crescita esplosiva del cloud pubblico, le organizzazioni sono costrette a utilizzare strumenti e processi disparati per ottenere visibilità, far rispettare la conformità e garantire prestazioni delle applicazioni. VMware Cloud Services si basa sulla leadership riconosciuta dell’azienda nella gestione del cloud per offrire una piattaforma unificata per aiutare i team di cloud engineering e operations a ottenere visibilità sulle risorse cloud, gestire i costi, aumentare l’efficienza con la gestione delle risorse e ottenere la compliance della configurazione in tempo reale, con insight e automatizzata.

“VMware si avvale della comprovata leadership della piattaforma VMware vRealize per la gestione del cloud per offrire un set integrato di servizi SaaS in grado di affrontare le sfide delle operations cloud in modo unificato e coerente tra cloud pubblici nativi e cloud privato”, ha affermato Raghu Raghuram, chief operating officer, Products and Cloud Services, VMware. “Attraverso la nostra piattaforma di operations cloud completa, i clienti saranno meglio equipaggiati per creare valore, migliorare le prestazioni aziendali e ridurre i rischi, gestendo e proteggendo i carichi di lavoro in modo più efficace nel cloud”.

VMware Cloud Automation combina la velocità di delivery delle applicazioni con l’affidabilità della piattaforma

I servizi di automazione cloud di VMware sfruttano l’offerta vRealize Automation on-premise e rendono facile ed efficiente per gli sviluppatori la creazione e l’implementazione di applicazioni. I servizi di cloud automation sono: VMware Cloud Assembly, VMware Service Broker e VMware Code Stream. Insieme, semplificano la distribuzione delle applicazioni, abilitano la flessibilità e la scelta del cloud e controllano i rischi. Inoltre, facilitano la collaborazione tra gruppi tradizionalmente separati contribuendo ad accelerare ulteriormente l’innovazione del business.

  • VMware Cloud Assembly: gli sviluppatori vogliono la stessa esperienza di automazione del deployment e del consumo di infrastrutture e applicazioni nei cloud privati e ibridi quando adottano cloud pubblici. Cloud Assembly fornisce provisioning unificato su tutti i cloud attraverso l’approccio dichiarativo Infrastructure as Code, inclusi AWS, Azure e VMware Cloud on AWS. Con Cloud Assembly, i team IT e cloud possono orchestrare e velocizzare l’infrastruttura e la distribuzione delle applicazioni in linea con i principi DevOps, migliorando l’esperienza complessiva degli sviluppatori e offrendo un’esperienza equivalente al provisioning delle risorse da cloud pubblici nativi.
  • VMware Service Broker: offre un accesso semplice e self-service all’infrastruttura multi-cloud e alle risorse applicative da un unico catalogo, senza la necessità di strumenti diversi. Con Service Broker, i team operations possono governare in modo più efficace l’accesso alle risorse e utilizzare e applicare sicurezza, implementazione e policy aziendali in ambienti multi-cloud.
  • VMware Code Stream: I team di sviluppo stanno creando applicazioni più velocemente che mai, ma questo lavoro viene spesso fatto utilizzando una combinazione di script manuali e un mix di strumenti di delivery. Questo crea sfide legate alla velocità di delivery, alla visibilità e alla risoluzione dei problemi per le versioni di codice. Code Stream automatizza il codice e il processo di rilascio delle applicazioni con un set completo di funzionalità per la distribuzione, il test e la risoluzione dei problemi delle applicazioni. È dotato di integrazioni con strumenti di sviluppo popolari e supporta cloud privati basati su VMware, VMware Cloud on AWS e cloud pubblici nativi. Con Code Stream le aziende ottengono il codice e le applicazioni più velocemente e riducono il tempo necessario per correggere i problemi quando si presentano.
Leggi anche:  Fujitsu Leader nel report Gartner dedicato al mercato europeo degli Hybrid Infrastructure Managed Services e Data Center Outsourcing

VMware Secure State aiuta a ridurre i rischi in ambienti multi-cloud

I cloud sono estremamente dinamici. Ambito, scala, contesto e velocità delle modifiche di configurazione lasciati incontrollati possono rivelarsi disastrosi per l’azienda. VMware Secure State indirizza le violazioni nelle configurazioni cloud in tempo reale automatizzando la sicurezza della configurazione e il monitoraggio della conformità negli ambienti cloud nativi. VMware Secure State consente alle organizzazioni di scalare informazioni strategiche sulla sicurezza attraverso i team cloud, aiuta a prevenire costose violazioni della sicurezza e favorisce l’innovazione. VMware Secure State fornisce:

  • Insight sulla sicurezza: indicizza le risorse cloud e costruisce un modello di infrastruttura cloud in modo efficiente per trovare sia le più comuni vulnerabilità native del cloud che una classe emergente di “minacce connesse” esistenti tra i livelli del servizio cloud configurati. Fornisce informazioni contestuali e una “catena di minacce” per oggetti con relazioni associate a oggetti cloud.
  • Rilevamento in tempo reale: tiene traccia delle crescenti modifiche alla sicurezza dell’infrastruttura cloud in tempo reale, fornendo notifiche veloci per le modifiche agli oggetti e i relativi servizi che potrebbero essere interessati. VMware Secure State ridimensiona proattivamente le informazioni sulla sicurezza della configurazione attraverso i team di sicurezza, ingegneria cloud e DevOps.
  • Conformità continua: include monitoraggio e reporting di conformità out-of-the-box per fornire report di benchmark di conformità on-demand e mirati su gruppi, account, provider e tipi di risorse.

Scalare in modo affidabile le aziende digitali con monitoraggio e analitiche avanzate

Wavefront di VMware è una piattaforma di monitoraggio e analitica nativa del cloud che offre al DevOps, compresi sviluppatori e team di site reliability engineering, informazioni immediate sulle prestazioni delle applicazioni su scala web altamente distribuite. Questo aggiornamento di Wavefront include nuovi miglioramenti di livello enterprise, tra cui:

  • Massiccia scalabilità dei container: basandosi su test interni, VMware ha provato che Wavefront può importare, analizzare e visualizzare i dati delle metriche da un ambiente con 100.000 container.
  • Supporto completo di Kubernetes: Wavefront fornisce informazioni esaurienti sulle metriche di Kubernetes per aiutare a prevenire il monitoraggio degli angoli ciechi. Basandosi sull’integrazione con Pivotal Container Service (PKS), Wavefront ha aggiunto un avvio rapido da PKS; applicazione programmatica di allarmi predefiniti per importanti KPI attraverso cluster e componenti Kubernetes desiderati; e metriche sullo stato del kube per ottenere una comprensione olistica della salute di Kubernetes all’interno di PKS.
  • Monitoraggio applicazioni serverless: il nuovo SDK Lambda e le dashboard consentono agli sviluppatori di offrire codice serverless con maggiore velocità, precisione e affidabilità. I contatori delta, un nuovo tipo di metrica, offrono rapporti più accurati.
  • Nuove visualizzazioni e miglioramenti di AWS UX: nuove funzionalità offrono visibilità in tempo reale nelle applicazioni utilizzando topologie di cloud pubblico, containerizzate e microservizi. Le nuove dashboard AWS di Wavefront accelerano il tempo di risoluzione degli incidenti visualizzando rapidamente dove un incidente sta avvenendo ed eseguendo il drill down fino alla risorsa specifica della causa sospetta. Nuovi widget di visualizzazione metrica aiutano a identificare le anomalie e le cause dell’incidente più rapidamente.
Leggi anche:  Cloudera apre la strada del Data Warehousing al cloud ibrido

Testimonianze dei clienti VMware

“Se si opera nel cloud pubblico, è fondamentale comprendere che la configurazione di sicurezza è un must. Proteggere la configurazione di sicurezza del cloud è importante, perché ha senso proteggere e controllare i controlli di sicurezza prima del deploy invece che dopo”, sostiene Anji Greene, director of security, Bazaarvoice. “L’integrazione con il DevOps rende la sicurezza proattiva anziché reattiva. VMware Secure State mette le informazioni giuste nelle mani dei nostri team DevOps e Security per aiutare a prevenire le vulnerabilità del cloud”. 

“Per SAIC è stato un onore partecipare al programma beta e a tutte le attività dedicate ai nuovi servizi di automazione cloud di VMware ed essere in grado di condividere i nostri input per contribuire a modellare le offerte di servizi”, ha affermato Steven Haas, direttore soluzioni per l’integrazione cloud, SAIC. “Nel corso del processo beta abbiamo visto miglioramenti significativi, come il codice inline, l’infrastruttura come supporto del codice e integrazioni più rigorose con i cloud principali. Speriamo che queste nuove funzionalità migliorino l’esperienza multi-cloud dei nostri clienti e ci consentano di espandere gli attuali servizi che forniamo al governo federale”.

“uShip è una piattaforma di spedizione online che utilizza un approccio DevOps in grado di visualizzare fino a 10 rilasci di codice inviati alla produzione in un solo giorno”, ha dichiarato Raleigh Schickel di uShip. “I nostri ingegneri del software utilizzano il rilevamento di allarmi e anomalie di Wavefront per monitorare le nuove implementazioni del codice e lo stato delle applicazioni. Wavefront offre al nostro team conoscenze istantanee da una varietà di fonti di dati attraverso lo stack completo, con un linguaggio di query ricco che ci consente di creare metriche e avvisi che collegano i dati e i silos di team monitorando ampiamente l’imprevisto. Abbiamo cercato di identificare e risolvere alcuni problemi di codice con altre soluzioni nel corso degli anni, ma non siamo mai stati in grado di analizzare tali dati come ora possiamo fare con Wavefront”.