Le bollette si pagano in un click con Jiffy

Le bollette si pagano in un click con Jiffy
L'accordo del Gruppo HERA con SIA permetterà di pagare la bolletta con il numero di cellulare

Prosegue il processo di digitalizzazione dei servizi da parte di Hera, che amplia il ventaglio di modalità di pagamento a disposizione dei clienti. L’accordo con SIA permetterà di pagare la bolletta con il numero di cellulare

Pagare le bollette con un clic sul cellulare in modo puntuale, sicuro e veloce. È la nuova opportunità, grazie al servizio Jiffy, a disposizione dei clienti del Gruppo Hera che ha sottoscritto un accordo con SIA, primo nel suo genere in Italia attraverso il web.

L’iniziativa rientra nel più ampio percorso di digitalizzazione di infrastrutture e servizi, avviato ormai da tempo da Hera, nell’ambito del quale negli ultimi mesi sono state presentate le intese su Virtual Account, MyBank e CBILL. Accordi che hanno permesso l’ulteriore semplificazione della gestione del rapporto tra clienti ed Hera, favorendo una user experience sempre più gradevole e alla portata di tutti.

Pagare le bollette con il numero di cellulare

Nello specifico sarà possibile attraverso l’app MyHera o i servizi on-line del Gruppo pagare le bollette semplicemente digitando il proprio numero di cellulare, senza bisogno di inserire i riferimenti della carta di credito o del proprio conto corrente. Ogni cliente riceverà una notifica sullo smartphone e con un semplice clic potrà autorizzare la transazione in tempo reale sul proprio conto corrente bancario.
Il servizio Jiffy, già attivo in più di 130 banche italiane, permette anche di scambiare denaro tra privati semplicemente utilizzando i contatti della propria rubrica telefonica ed effettuare pagamenti nei negozi. Ulteriore punto di forza della partnership è rappresentato dal recente annuncio di integrazione di Jiffy in BANCOMAT Pay. Un sodalizio che estende la fruibilità dei servizi ad una potenziale platea di 37 milioni di persone titolari di una carta PagoBANCOMAT e oltre 440 banche.

Leggi anche:  SWIFT rivoluziona l’attività bancaria in Australia con pagamenti in tempo reale

Con questo nuovo accordo, il Gruppo Hera conferma la grande attenzione rivolta alla ricerca e immediata applicazione di soluzioni sempre più avanzate, che vadano incontro alle richieste di flessibilità, interattività, semplificazione e sicurezza da parte dei clienti, anche in adesione agli obiettivi dell’Agenda Onu al 2030 per la creazione di un mercato unico digitale. Il costante miglioramento della customer experience permette così da un lato di tutelare la clientela più legata ai sistemi tradizionali di pagamento e di interazione con l’azienda e dall’altro di intercettare e soddisfare i bisogni di un pubblico sempre più “connesso”.

L’implementazione del servizio sui sistemi Hera è stata realizzata grazie a un progetto condiviso con SIA e Intesa Sanpaolo.