Perché dormiremo con un robot

Somnox presenta a IFA lo Sleep Robot il miglior compagno per addormentarsi prima e ridurre lo stress a fine giornata

C’è chi usa un peluche, chi un semplice cuscino ma prima o poi tutti ci metteremo a letto con un robot. No, non ci riferiamo alla casa delle bambole hot che ha aperto a Torino ma a Sleep Robot, un’invenzione di Somnox. Si tratta di un morbido gadget elettronico a forma di fagiolo e dotato di altoparlanti e luci varie. L’azienda lo ha presentato alla recente IFA di Berlino, parlando di un sistema che mima tecniche di respirazione umana per accelerare l’avvio della fase di sonno, riducendo lo stress in maniera naturale. Utilizzando l’app complementare è possibile riprodurre musica meditativa e suoni ambientali direttamente dal cuscino, capace anche di memorizzare i propri brani o voci rassicuranti. Il bello è che l’aggeggio riconosce quando l’utente si è addormentato, così da spegnersi in autonomia dopo poco.

[ot-video type=”youtube” url=”https://www.youtube.com/watch?v=POFkQnqMnE4″]

Esiste davvero

Il fagiolino promette sia di calmare gli ansiosi e tenerli lontani dalle preoccupazioni quotidiane sia di restituire a chi dorme da solo la sensazione di essere in compagnia, proprio grazie alla simulazione del respiro umano. Basterà a coccolare i single? Non ne siamo certi ma al risveglio non aspettiamoci che qualcuno abbia preparato il caffè. Sleep Robot non è un prototipo ma un oggetto pronto per la produzione. I pre-ordini sono già attivi e le prime spedizioni partiranno già a ottobre. Il robottino fa parte di quei gadget di cui va matto il pubblico orientale ma bisognerà capire quanto gli occidentali siano preparati a una tecnologia del genere. Lo troveremo nei negozi e nelle catene di elettronica in Europa (e in Italia) da novembre al prezzo di 549 euro.

Leggi anche:  Il Mate 20 Pro avrà un super display