Con TrueMail, la posta elettronica è all inclusive

Con TrueMail, la posta elettronica è all inclusive
  • 3
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    3
    Shares

Facile da configurare e usare. Seeweb trasforma l’email aziendale. L’obiettivo è di offrire un client in grado di semplificare la comunicazione senza dimenticare sicurezza, backup e gestione del dato

Sono lontani i tempi in cui un client di posta era solo uno strumento di contatto tra individui, a scopo professionale e non. Temi fondamentali, quali la sicurezza delle conversazioni, il backup, il ripristino dei file perduti e la privacy dei dati veicolati, hanno trasformato una commodity in un tool che oggi si fa difficoltà a considerare esclusivamente come “email”. Nel corso della sua storia, Seeweb ha trasformato letteralmente il servizio di posta elettronica, offrendo a clienti di qualsiasi dimensione una piattaforma personalizzabile e funzionale, scaturita in TrueMail. Per capire in cosa questa si differenzia dalla concorrenza, abbiamo fatto due chiacchiere con Chiara Grande, che in Seeweb oggi si occupa di comunicazione e che ha anche un filo diretto con i clienti e le loro esigenze vista la lunga esperienza di customer care.

«Con TrueMail, abbiamo cercato di dare seguito a varie esigenze percepite presso clienti e partner. Da sempre forniamo soluzioni di posta elettronica ma per la prima volta siamo giunti a realizzare una piattaforma completamente gestita, un progetto ad hoc unico ed esclusivo. Non siamo di certo i primi, si sa» ammette – Chiara Grande. «Il mercato offre tante tecnologie ma la nostra si focalizza su ambiti particolari: dalle aziende strutturate, che spesso hanno la loro posta in house con costi hardware e licenze molto importanti, alle realtà che utilizzano servizi esterni e non sono sempre soddisfatte di aspetti quali assistenza e trasparenza. Ma anche professionisti e piccole imprese che usano tool di posta gratuiti anche per l’invio di email critiche per il loro business».

SOLUZIONE ALL INCLUSIVE

Nella giungla delle offerte restano alcuni quesiti: chi mi assicura che le conversazioni siano davvero protette? A chi rivolgersi se vengono cancellati documenti per errore? Come avere un servizio pratico, che garantisca un trattamento corretto e trasparente dei dati, e un supporto pronto in caso di bisogno? «Ecco, TrueMail nasce per dare risposta a tutto questo» – risponde Chiara Grande. Secondo Seeweb, le caratteristiche principali di TrueMail sono la facilità di gestione e il supporto completo, tale da poter parlare di una soluzione all inclusive. Il concetto di fondo è il fully managed: i tecnici di Seeweb rilasciano periodicamente certificati e filtri antispam, così da garantire una protezione senza interruzioni. Ciò semplifica il lavoro dell’utente che deve preoccuparsi solo di accedere alle email, sapendo che dall’altra parte c’è uno staff dedicato al funzionamento corretto e sicuro del servizio, applicando a esso il migliore backup possibile (IBM Spectrum Protect) e una ridondanza dei dati copiati su datacenter geograficamente distanti da quello in cui viene erogato il servizio stesso. Il tutto per proteggere al meglio le informazioni da eventi naturali e tentativi di violazione da parte di terzi.

GESTIONE E PROTEZIONE DEI DATI

«Lavorare per la sicurezza non basta mai. Oggi, sono sempre di più le minacce all’integrità dei dati nelle aziende. Consideriamo il GDPR un buon modo per mettere ordine tra le tante attività che, all’interno delle imprese, hanno a che fare con elementi sensibili e in un certo senso critici per il business. Il nostro impegno a riguardo è radicato negli anni: ben prima dell’adozione della norma europea, siamo entrati a far parte del CISPE, una coalizione di cloud provider europei che ha presentato il primo codice di condotta per la protezione dei dati. Si tratta di una serie di best practice a cui attenersi per contribuire a ridare ai singoli maggiore controllo sulla propria privacy, promuovendo un uso trasparente delle informazioni e respingendo gli abusi, come il data profiling e le operazioni che, senza alcuna accettazione da parte del cittadino, prevedono un tracciamento a scopo di classificazione e profitto. Non a caso, TrueMail si basa sul cloud Seeweb certificato CISPE, per cui chi lo sceglie sa che i suoi dati vengono gestiti, protetti e assicurati dai migliori sistemi di backup nazionali, al riparo da sguardi indiscreti».


  • 3
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    3
    Shares
Leggi anche:  Perché i sindaci del Brennero ce l’hanno con il GPS
Categorie: Web e Social