Huawei Mate 20 Pro, cosa sappiamo

Huawei Mate 20 Pro
il web comincia a ospitare sempre più indizi circa il prossimo Huawei Mate 20

Emergono ulteriori indizi del prossimo smartphone professionale, che verrà presentato a Londra il 16 ottobre

Con la data di lancio ufficiale che si avvicina, il web comincia a ospitare sempre più indizi circa il prossimo Mate 20, nella variante principale, la Pro. Le ultime voci parlano di una dotazione integrata hardware-software mai vista a bordo del telefonino, capace di restituire un’esperienza utente ottimizzata dall’Intelligenza Artificiale. Quanto visto sulla gamma precedente, grazie al Kirin 960, qui dovrebbe trovare completamento maggiore, visti i passi compiuti da Huawei nella costruzione di una CPU con una neural processing unit decisamente più smart e dinamica.

Ecco allora il riferimento a Bone Voice ID, che userà gli auricolari in bundle e la tecnologia di conduzione ossea per restituire un’esperienza personalizzata, a seconda delle voci di contorno. Nel concreto, mentre si sta dialogando con un amico o un collega che si vede di frequente, il telefono imparerà a riconoscerlo, per non si sa quali scopi o indicazioni. Sembra invece certa la presenza di un lettore in-display per la scansione delle impronte, posto in basso, laddove dovrebbe essere ospitato anche da OnePlus 6T.

Le altre funzionalità

C’è ovviamente interesse sul resto delle specifiche, che recitano: schermo da 6,9 pollici, chipset Kirin 980, 6 GB di RAM e una batteria da 4.200 mAh. Vedremo qualcosa di simile, anche se tendente al ribasso, sul Mate 20: display da 6,53 pollici, 4 GB di RAM e una batteria da 4.000 mAh. La variante classica arriverà, con molta probabilità. senza uno scanner montato sotto il pannello ma uno standard sul retro. Per entrambi ci sarà il supporto alla nuova scheda di memoria proprietaria, dalle dimensioni più piccole ma velocità di trasferimento maggiori, capaci di veicolare i file in 4K.

[amazon_link asins=’B07G8FN3XD,B076CHQGV9,B076CNDP4J’ template=’ProductCarousel’ store=’dmo0e-21′ marketplace=’IT’ link_id=’f0a514b3-c61a-11e8-90fb-4f00625dcbb3′]

Leggi anche:  Jabra lancia la gamma Engage di cuffie professionali che fissano nuovi standard qualitativi