Nuova nomina in Hexagon Safety & Infrastructure

Nuova nomina in Hexagon Safety & Infrastructure
  • 196
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    196
    Shares

Prende sempre più piede il progetto di diffusione del modello Safe City di Hexagon Safety & Infrastructure. Con l’obiettivo di rispondere alla domanda sempre più alta di soluzioni safety e security efficienti per fronteggiare situazioni emergenziali complesse, l’azienda, leader in soluzioni tecnologiche per la sicurezza pubblica e la protezione di infrastrutture critiche, potenzia il team italiano

Per agire con rapidità ed efficacia in situazioni di calamità naturali, grossi incidenti a infrastrutture critiche, attacchi terroristici e malfunzionamenti, le organizzazioni che hanno il compito di gestire la sicurezza pubblica necessitano di soluzioni Smart Public Safety all’avanguardia. Hexagon Safety & Infrastructure, azienda leader specializzata in soluzioni tecnologiche per la sicurezza e la protezione di infrastrutture critiche, propone a tal proposito un vero e proprio modello di Safe City e potenzia il team in Italia. Entra infatti a far parte del gruppo Glauco Galati nel ruolo di Public Sector Manager. Precedentemente Central Public Sector in Vodafone Italia, Galati, che vanta una consolidata esperienza nella fornitura di soluzioni complesse alla pubblica amministrazione locale e centrale, riporterà direttamente al Country Manager Angelo Gazzoni.

“Hexagon intende rispondere strategicamente alla domanda crescente di soluzioni più efficienti di sicurezza per fronteggiare situazioni emergenziali sempre più complesse” commenta Angelo Gazzoni. “Anche in Italia il trend di richiesta di protezione da parte di enti, aziende ed organizzazioni è infatti in decisa crescita ed è forte la necessità di ottimizzare sia le risorse e le fonti di informazioni disponibili che la capacità di utilizzare al meglio le nuove tecnologie, pertanto l’ingresso di Glauco Galati in azienda rappresenta un tassello fondamentale nella realizzazione della nostra strategia sul mercato nazionale.”

Leggi anche:  Nuove nomine in Sopra Steria: Stefano Balzaretti e Alberto Bazzi nuovi CRM Manager e Digital Leader

Il punto di forza del modello Safe City proposto da Hexagon si basa sull’integrazione di tecnologie, risorse e processi operativi finalizzati alla cooperazione tra soggetti, all’aumento della resilienza della città e alla sua capacità di reagire rapidamente a situazioni di emergenza. L’obiettivo è migliorare la qualità e l’efficienza della gestione delle emergenze nella loro totalità, consentendo di non disperdere gli sforzi e incrementando il coordinamento tra gli operatori delle forze di sicurezza pubblica e di tutti gli attori che incidono sul funzionamento della città stessa, ovvero chi gestisce trasporti, multi-utility, telecomunicazioni, ma anche pubblica amministrazione, ospedali, scuole e grandi aziende.

Attiva nel mercato italiano e leader mondiale nel suo campo, Hexagon Safety & Infrastructure, divisione dell’azienda Hexagon AB, offre soluzioni innovative nell’ambito della sicurezza pubblica, gestione e protezione delle infrastrutture basate su tecnologie geospaziali in grado di fornire benefici significativi in termini di efficienza e capacità operative.

Le tecnologie Hexagon vengono utilizzate da diverse realtà in tutto il mondo tra cui: la Polizia Bavarese che gestisce in modo unificato le forze di polizia della regione; il numero unico delle emergenze (911) di Washington DC e di New York City; la Polizia della regione dell’Uttar Pradesh in India che gestisce 200 milioni di cittadini e 100 mila chiamate al giorno; la Provincia Autonoma di Bolzano che gestisce in modo integrato ambulanze, protezione civile e vigili del fuoco. Il sistema di risposta alle emergenze di Hexagon è utilizzato anche nel tunnel ferroviario ad alta velocità del San Gottardo che, con i suoi 57 chilometri, è il più lungo al mondo.


  • 196
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    196
    Shares
Categorie: Professioni ICT