Il Gruppo Volkswagen acquisisce una quota del 49% di diconium

Il Gruppo Volkswagen acquisisce una quota del 49% di diconium
diconium sarà partner tecnologico per lo sviluppo di modelli di business e servizi digitali nel Volkswagen Automotive Cloud

diconium sarà partner tecnologico per lo sviluppo di modelli di business e servizi digitali nel Volkswagen Automotive Cloud

Il Gruppo Volkswagen investe in diconium, azienda tedesca specializzata nel digitale, e acquisisce il 49% delle sue quote. Con questa partecipazione, il Gruppo si assicura ulteriore know-how e rafforza le proprie competenze nel business digitale. Insieme le due aziende svilupperanno modelli di business Volkswagen e i servizi digitali a valore aggiunto. Di conseguenza diconium diventerà un partner tecnologico chiave per l’espansione di nuovi servizi disponibili nel Volkswagen Automotive Cloud. Il completamento della transizione per la partecipazione è ancora oggetto di approvazione da parte delle autorità Antitrust.

diconium (ex dmc), fondata nel 1995 e con sede a Stoccarda, è una fra le leader nello sviluppo olistico di modelli di business digitali. Le sue attività includono lo sviluppo di strategie e il design della user experience (UX), così come l’implementazione e la realizzazione operativa di idee di business. L’azienda vanta una forza lavoro di 800 persone distribuite fra Germania, Portogallo, Stati Uniti e India. Le competenze chiave di diconium includono lo sviluppo di piattaforme di vendita per prodotti e servizi digitali, ma anche sistemi IT per il customer management.

Volkswagen Automotive Cloud sarà la base per i servizi digitali dell’auto connessa

Con diconium come partner tecnologico il Gruppo Volkswagen fa un ulteriore passo avanti nel proprio impegno per la digitalizzazione. L’obiettivo è offrire ai Clienti velocemente e facilmente servizi digitali per i loro veicoli, che un giorno saranno completamente connessi. La marca Volkswagen guida il Gruppo in questo senso e, insieme a Microsoft, sta sviluppando il Volkswagen Automotive Cloud che collegherà il veicolo connesso, la piattaforma cloud e i servizi digitali.

Leggi anche:  TechSoup e Ricoh Italia portano l’IT nel non profit

“In Volkswagen vogliamo espandere il nostro core business in maniera sostenibile e fornire ai Clienti servizi digitali a valore aggiunto sempre più personalizzati dentro e fuori la vettura” afferma Christoph Hartung, Responsabile per Digital & New Business / Mobility Services del Brand. “A questo scopo, stiamo acquisendo partner tecnologici perché ci assistano nello sviluppo. Insieme offriremo ai Clienti un’ampia gamma di servizi comodi che possano essere usati con i propri dispositivi mobili o in auto. Con diconium ci siamo assicurati il supporto di un partner tecnologico forte con esperienze sostanziali e competenze considerevoli nello sviluppo di soluzioni digitali di vendita”.

Fra altre attività, Volkswagen e diconium vogliono lanciare una piattaforma globale di vendite online che permetta ai Clienti Volkswagen di acquistare e gestire i servizi “We” in arrivo e le funzioni on demand per i loro veicoli connessi. Quelle disponibili includeranno streaming multimediali, pagamento automatico per i rifornimenti, per la ricarica delle batterie e per il parcheggio e aggiornamenti Over-the-air.

Competenze di business digitale forti sono importanti per l’implementazione dei nuovi contratti
coi Dealer Volkswagen collaborerà con diconium anche sul rafforzamento delle proprie competenze nel business digitale e sull’implementazione dei punti concordati nei contratti commerciali recentemente firmati. Ciò prevede una stretta cooperazione fra produttori e Concessionari nella digitalizzazione costante dei processi di vendita e dei veicoli. Insieme Volkswagen e diconium svilupperanno possibili progetti come la fornitura di un software e di una piattaforma per una gestione moderna di Clienti e dati.

Andreas Schwend, cofondatore e condirettore di diconium, afferma: “Siamo soddisfatti di
supportare in futuro un player globale come il Gruppo Volkswagen in qualità di partner chiave per
lo sviluppo di nuovi modelli di business digitali. Grazie a questa collaborazione, abbiamo
assicurato prospettive di lungo termine chiare a diconium, ai nostri collaboratori e ai nostri clienti di oggi e di domani. In futuro Daniel Rebhorn e io, in qualità di fondatori, e insieme al
management continueremo a essere responsabili per lo sviluppo della nostra azienda e per la
salvaguardia della nostra cultura agile”.