La Cina riconosce i cittadini da come camminano

La Cina riconosce i cittadini da come camminano
  • 4
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    4
    Shares

Un nuovo tool permette di tracciare l’identità delle persone dal modo con cui muovono braccia e gambe. Ecco come ci riesce

Le autorità cinesi hanno cominciato a implementare un nuovo strumento di sorveglianza progettato per identificare le persone secondo il loro modo di camminare, in rapporto a forme e dimensione di braccia e gambe. Il sistema, in aggiunta al già sconcertante numero di telecamere di sorveglianza, rappresenta l’ennesimo scacco alla privacy individuale, in un paese che non è proprio famoso per la sua liberalità sociale.

Il tool in questione è già realtà, in forma di test, presso alcune strade delle più grandi metropoli della nazione, tra cui Pechino e Shanghai. Nemmeno a dirlo, dopo la presentazione della tecnologia, si è alzato il grido di indignazione delle associazioni in difesa dei diritti, per lo più in Occidente; voci che il governo probabilmente non prenderà in considerazione, se non per consolidare maggiormente il suo ruolo autoritario e antidemocratico.

Come funziona

Huang Yongzhen, CEO di Watrix, la società che ha progettato il sistema, afferma di poter identificare individui fino a 50 metri di distanza, anche con la schiena girata o il volto coperto. Lo strumento riempirebbe le lacune dell’attuale tecnologia di sorveglianza, che ha bisogno di immagini ravvicinate e ad alta risoluzione per riconoscere le persone. Secondo Watrix: “L’analisi dell’andatura non può essere ingannata semplicemente zoppicando, camminando con i piedi divaricati o curvandosi, perché analizziamo tutte le caratteristiche di un intero corpo.”

La compagnia ha già raccolto circa 100 milioni di yuan per sviluppare su larga scala la tecnica che, secondo i fautori, può essere usata per contrastare la microcriminalità, ad esempio nell’identificazione di ricercati nel mezzo di una folla. Il nuovo sistema dovrebbe essere integrato con quello odierno che sfrutta le telecamere, con il quale creare una piattaforma nazionale estesa e molto più precisa di quanto non sia già oggi.


  • 4
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    4
    Shares
Leggi anche:  Samsung collabora con Clear Channel e Aeroporti di Roma per la realizzazione di Le Chandelier
Categorie: Hi-Tech
Tags: fact, hoot