Minsait rivoluziona la vendita online di prodotti freschi con la visione artificiale

Minsait rivoluziona la vendita online di prodotti freschi con la visione artificiale

Con la sua nuova soluzione, Minsait promuove gli acquisti digitali di prodotti alimentari, risolvendo uno dei principali problemi legati ai canali online: la vendita di prodotti freschi

Minsait, società di Indra, ha presentato la prima soluzione per la vendita online di prodotti freschi, che consente al cliente di vedere i prodotti e usufruire dei consigli di un esperto commesso per un servizio completamente personalizzato. Si tratta di una soluzione rivoluzionaria che aumenta la fiducia del consumatore offrendo un controllo assoluto sull’acquisto dei prodotti freschi, garantendo così la completa corrispondenza tra l’ordine realizzato e i prodotti ricevuti.

La soluzione prevede due distinti sistemi: uno di gestione dei turni, che consente di prenotare il proprio turno come se si fosse nel negozio fisico e l’altro di distribuzione online dei prodotti freschi, che connette il consumatore con l’impiegato che confeziona l’ordine. Attraverso tecnologie di visione artificiale e di telecamere di tracciamento avanzate, che seguono il movimento dell’impiegato del negozio focalizzando automaticamente i prodotti, il cliente “vive” l’esperienza d’acquisto come se fosse sul posto.

La proposta di Minsait, basata sulla sua soluzione Onesite Platform (la piattaforma open di Internet of Things con funzionalità Big Data) è completamente integrata nell’e-commerce del retailer, consentendo al cliente di realizzare il proprio ordine all’interno dei servizi online proprietari del distributore.

Nel complesso, in Italia l’1,7% delle vendite nel largo consumo avviene online. Nella classifica elaborata da Nielsen “Future opportunities in FMCG e-commerce”, l’Italia figura al quarto posto in Europa, dietro UK (6,3%), Francia (6,1%) e Svizzera (1,8%).

Oltre l’ostacolo dell’acquisto di prodotti freschi

In Italia, le nostre abitudini di consumo si riflettono direttamente sulle scelte degli operatori della Grande Distribuzione Organizzata (gdo). Se è vero che i prodotti freschi rappresentano un’importante fetta dei nostri acquisti nei canali fisici, è altrettanto vero che essi sono molto poco richiesti sui canali di vendita online. Questo è dovuto, fondamentalmente, “alla mancanza di un’offerta digitale in grado di competere con l’esperienza offerta dai punti vendita fisici e alla mancanza di fiducia da parte del consumatore nel processo di acquisto online, in quanto non ha il controllo sulla selezione dei prodotti e sulle modalità di preparazione dell’ordine”, spiega Isabel Calafat, esperta in Consumer Retail di Minsait.

Leggi anche:  Vodafone e Nokia portano il 4G LTE fin sulla Luna

Per affrontare questo problema, Minsait lancia sul mercato una soluzione che, attraverso le tecnologie di visione artificiale e IoT, “consente di umanizzare la vendita online di prodotti freschi, restituendo al cliente l’esperienza del negozio, dove è possibile visionare il prodotto, selezionarlo e decidere la confezione”, precisa l’esperto, che sottolinea: “questa soluzione permetterà ai retailers dei punti vendita dedicati alla grande distribuzione di incrementare le vendite online aumentando al tempo stesso il legame emotivo del cliente con il marchio”.