Riello Elettronica: nella “calza” dei dipendenti un premio straordinario di 1000€

Riello Elettronica: nella ‘calza’ dei dipendenti un premio straordinario di 1000€

Il presidente e fondatore di Riello Elettronica ha inserito il bonus nell’ultima busta dei 240 dipendenti per condividere la nomina a Cavaliere del lavoro, onorificenza ricevuta lo scorso novembre al Quirinale dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella

Quest’anno la festività dell’Epifania ha portato nella tradizionale ‘calza’ dei 240 dipendenti della Riello Elettronica di Legnago (VR) un ‘dono’ extra di mille euro che è stato aggiunto alla retribuzione del mese di dicembre. Un premio che rappresenta un tangibile segno di riconoscimento e condivisione da parte del Presidente Pierantonio Riello, a seguito della sua recente prestigiosa nomina a Cavaliere del Lavoro conferita del Presidente della Repubblica On. Sergio Mattarella.

“Mi piace considerare i nostri ‘dipendenti’ come ‘collaboratori’ – ha affermato l’imprenditore veronese – risorse che con il loro impegno permettono all’azienda di crescere e di svilupparsi.”

Un riconoscimento straordinario apprezzato anche dalle rappresentanze sindacali (RSU) che in una nota hanno ringraziato ‘il Cav. Lav. Pierantonio Riello del gradito gesto, in nome e per conto di tutte le lavoratrici e i lavoratori della società’.

Un gesto che è la risultante di una duplice circostanza: la volontà dell’imprenditore ed i numeri di successo dell’azienda veronese, che ha recentemente varcato la soglia dei trent’anni di attività. E i numeri testimoniano di un gruppo che impiega più di 1000 dipendenti in tutto il mondo e tende ad un fatturato consolidato di 300 milioni di Euro, contraddistinto da una elevata redditività e da una notevole capacità di autofinanziamento.

Il core business del gruppo è rappresentato dalla progettazione e produzione dei Gruppi Statici di Continuità (UPS), apparecchiature elettroniche intelligenti che funzionano da riserva di energia in caso di black-out della rete. Prodotti interamente “Made in Italy”, caratterizzati da una elevata componente tecnologica sviluppata nei due Centri di Ricerca di Legnago (VR) e Cormano (MI), in partnership con alcune prestigiose Università italiane. In questo settore – con il marchio Riello UPS – Riello Elettronica è oggi leader indiscusso in Italia, terzo in Europa e stabilmente collocato tra i primi cinque attori a livello mondiale.

Leggi anche:  Gli USA ora vogliono l'estradizione di Meng Wanzhou, CFO di Huawei

Conversione dell’energia, dunque, ma non solo: attraverso l’acquisizione di realtà italiane altamente specializzate, il Gruppo è attivo anche nel settore della sicurezza domestica e dell’Home Automation. “Oggi i nostri prodotti di domotica – continua il Presidente – sono in grado di controllare le abitazioni con sensori e telecamere ad alta tecnologia, collegati alla rete e quindi ai nostri cellulari in tempo reale. Siamo concentrati sullo sviluppo di soluzioni che rendano le nostre case ’pensanti’: un ambiente abitativo totalmente interconnesso e gestito con estrema semplicità, dal sistema di antintrusione alle aperture automatiche.”

Prodotti di successo nei mercati nazionali ed internazionali da parte di un Gruppo industriale rimasto fedele alle proprie radici, espressione di una tradizione imprenditoriale ancorata a Verona e al suo territorio.