Elon Musk: “Brevetti liberi di Tesla per salvare l’ambiente”

Elon Musk Tesla

Elon Musk ha ri-postato un tweet in cui rendeva liberamente accessibili i brevetti di Tesla invitando la concorrenza a farne uso per favorire una mobilità sostenibile

Tesla è l’azienda leader nel settore della mobilità elettrica ma secondo il proprio fondatore, Elon Musk, la sua tecnologia deve essere messa a disposizione di tutti per permettere quella rivoluzione green che ci libererà dalla dipendenza dai combustibili fossili. Il miliardario di origini sudafricane, che ha dovuto momentaneamente lasciare la carica di Presidente per i suoi tweet poco avveduti, ha rilanciato su Twitter un post pubblicato nel 2014 in cui aveva inserito il link a tutti i brevetti della casa automobilistica. L’obiettivo è quello di favorire la nascita di un trasporto sostenibile lasciando che anche altre aziende possano sfruttare liberamente le tecnologia di Tesla. “È eccitante vedere tutti i nuovi veicoli elettrici lanciati sul mercato. Abbiamo creato Tesla per accelerare un futuro sostenibile e sta accadendo. – afferma Musk – La nostra vera concorrenza non è rappresentata dalle auto elettriche non prodotte da Tesla ma dall’enorme inondazione di benzina per auto che esce dalle fabbriche del mondo ogni giorno”. L’istrionico imprenditore poi ha assicurato: “Non avvieremo alcuna causa legale contro chi, in buona fede, vuole usare la nostra tecnologia”.

Musk in realtà nel recente passato aveva spesso accusato la concorrenza di aver tentato di sottrargli tecnologie proprietarie ma avrebbe poi cambiato idea rendendosi conto che senza l’aiuto dell’intero settore della mobilità elettrica sarebbe stato impossibile arrivare a un modello efficiente per la salvaguardia dell’ambiente. “Non potevamo sbagliarci di più. Con una produzione di 100 milioni di vetture all’anno, Tesla non potrà mai costruire auto abbastanza velocemente per affrontare la crisi delle emissioni”, aveva sottolineato Musk.

Leggi anche:  La tecnologia è “solo” un fattore abilitante