Google Maps: un primo sguardo alla modalità realtà aumentata

Google Maps modalità realtà aumentata

Un giornalista ha mostrato l’anteprima della modalità in realtà aumentata di Google Maps, che sovrappone le immagini riprese della fotocamera alle indicazioni stradali

Google Maps nelle prossime settimane potrebbe ricevere l’aggiornamento più importante della sua storia. Il colosso di Mountain View nel corso della conferenza I/O 2018 aveva mostrato in anteprima alcuni dettagli della nuova modalità in realtà aumentata e oggi grazie a un giornalista del Wall Street Journal scopriamo alcuni ulteriori dettagli su questa funzione. Google Maps nel prossimo futuro consentirà di seguire il percorso prescelto sovrapponendo le immagini in tempo reale riprese dalla fotocamera dello smartphone alla mappa digitale, che verrà confinata in una piccola finestra posta nella parte inferiore della schermata. L’utente potrà quindi avere indicazioni più precise e dettagliate in quanto si muoverà a piedi insieme al telefono nello spazio e nel tempo reale.

Attivare la nuova funzione è molto semplice. E’ sufficiente premere l’apposito pulsante o porre lo smartphone in verticale per scansionare l’ambiente circostante. A questo punto la mappa verrà rimpicciolita mentre sullo schermo appariranno le immagini della strada o della piazza in cui ci si trova e una serie di frecce luminose in realtà aumentata e sovrapposte all’ambiente reale che bisognerà seguire per arrivare a destinazione. Dato che il nuovo sistema opera in modalità live, è probabile che non ci sarà più il problema di capire in quale direzione voltarsi e come comportarsi agli incroci. La nuova funzione di Google Maps dovrebbe arrivare a breve sugli smartphone iOS e Android di tutto il mondo ed è già disponibile in anteprima per un ristretto gruppo di utenti, il cui compito è quello di testarla per trovare eventuali bug o difetti.

Leggi anche:  Wikipedia torna consultabile dopo la serrata contro la legge Ue sul copyright