Le tendenze 2019 per l’IT e i data center

Rittal: le tendenze 2019 per l’IT e i data center

Cinque tendenze nel mercato del cloud computing e data center secondo Rittal

Rittal ha delineato cinque tendenze nel mercato del cloud computing e dei data center on-premise che gli IT manager dovrebbero avere in agenda nel 2019.

1Tendenza 1: I data center acquisiscono maggiori capacità di monitoraggio grazie all’intelligenza artificiale

Senza sistemi di assistenza che sfruttano gli algoritmi di intelligenza artificiale (AI), gli esperti IT a breve non saranno più in grado di gestire efficientemente le infrastrutture IT complesse e di grandi dimensioni. Secondo IDC, entro il 2022, il 50% dei componenti dei grandi data center avrà già funzionalità AI integrate e funzionerà autonomamente. Per supportare questo sviluppo, gli amministratori IT dovranno utilizzare l’analisi predittiva (predictive analytics) e l’apprendimento automatico (machine learning) per ottimizzare i processi operativi delle infrastrutture IT. Questi strumenti offriranno, ad esempio, funzioni di previsione dei guasti e di bilanciamento ottimizzato del carico, in modo da garantire sempre una elevata disponibilità dell’ambiente IT.

Indietro

Come Rittal prepara i suoi clienti per il futuro

“Nel 2019, accanto alla tendenza verso una maggiore standardizzazione, vedremo le aziende espandere la propria infrastruttura IT in modo più decentralizzato. Ciò favorirà
ulteriormente le iniziative digitali che già ora sono parte integrante di una strategia aziendale di successo. Un modo per raggiungere tale obiettivo è l’implementazione degli edge data center che possono essere messi in funzione molto rapidamente, come ad esempio i container IT, capaci di supportare la trasformazione digitale nei più diversi settori industriali. Rittal offre una gamma di soluzioni per le infrastrutture edge: dalle soluzioni rack ai container IT chiavi in mano con connettività cloud”, spiega Andreas Keiger, Executive Vice President Global Business Unit IT di Rittal.