Codice crisi d’impresa e insolvenza: a supporto di commercialisti e associazioni c’è DIGITAL CFO Zucchetti

Il deficit digitale danneggia le PMI

Grazie a questo servizio cloud i professionisti possono offrire ai propri clienti una consulenza ad alto valore aggiunto e guidarli nelle scelte economico-finanziarie per l’adempimento dei nuovi obblighi di legge e non solo

A febbraio è entrato in vigore il nuovo Codice della crisi di impresa e dell’insolvenza, che ha introdotto l’obbligo per tutte le imprese di strumenti di monitoraggio dei parametri patrimoniali, economici e finanziari: dal 16 marzo di quest’anno ogni azienda è tenuta a dotarsi di sistemi di allerta in grado di segnalare preventivamente situazioni di criticità per adottare le misure necessarie a scongiurare la liquidazione giudiziale (ex fallimento).

Alla nuova normativa dovranno adeguarsi tutte le aziende, anche le PMI, che spesso si rivolgono a un professionista per la gestione degli aspetti contabili e amministrativi. Diventa, quindi, fondamentale per i commercialisti, i revisori e le associazioni di categoria fornire consulenza ai propri clienti anche su questa tematica.

Per agevolarli in tale compito, Zucchetti mette a loro disposizione Digital CFO, un servizio cloud che fornisce strumenti operativi di orientamento, controllo e pianificazione finanziaria.

In pratica è sufficiente importare i file in formato pdf della Centrale dei Rischi e i bilanci e inserire poche informazioni di natura qualitativa dell’azienda perché il servizio restituisca in automatico l’analisi finanziaria delle imprese e segnali eventuali anomalie in tempo reale che il commercialista o l’associazione di categoria possono condividere con le aziende tramite un’apposita app.

“Nel loro percorso di trasformazione digitale i professionisti stanno sempre più rivestendo il ruolo di consulenti aziendali, per supportare le aziende clienti nelle attività principali di gestione del business. – dichiara Mario Pedrazzini, responsabile business unit ‘Commercialisti e Associazioni di categoria’ di Zucchetti – Per i professionisti il nuovo codice sulla crisi d’impresa costituisce un’importante opportunità perché, oltre ad aiutare i clienti ad adempiere ad un obbligo di legge, possono offrire una consulenza a elevato valore aggiunto in grado di guidare le scelte finanziarie delle aziende clienti, verificando e ottimizzando la loro immagine creditizia ai fini del mantenimento o dell’ottenimento del credito.  Digital CFO è il servizio che Zucchetti ha realizzato e pensato specificatamente per permettere ai professionisti con estrema semplicità di diventare i consulenti finanziari delle aziende clienti”.

Leggi anche:  Artificial Intelligence per la generazione del business