Microsoft ha in cantiere un Surface pieghevole che supporta Android

Microsoft ha in cantiere un Surface pieghevole che supporta Android

L’evoluzione di Project Andromeda sarebbe un dispositivo foldable integrato con un framework in grado di installare le applicazioni dal Play Store

Dovrebbe chiamarsi Centaurus, almeno in codice, il prossimo dispositivo della famiglia Surface, molto diverso dai precedenti. In cosa? Il 2-in-1 pare vantare due display da 9 pollici con proporzioni 4:3, tale da restituire la stessa esperienza d’uso dei pieghevoli visti sinora, il Galaxy Fold e il Mate X di Huawei. La novità è che, nonostante poggi su Windows 10, il Surface in questione potrà eseguire applicazioni Android, scaricandole direttamente dal Play Store.

La voce è stata fatta trapelare da un’azienda britannica denominata IHS Markit, che afferma di aver ricevuto l’informazione dalla “catena di approvvigionamento” e di averla consegnata a Forbes. Centaurus sarà probabilmente il primo dispositivo ad utilizzare Windows Core, già annunciato da Microsoft e progettato specificamente per device pieghevoli, grazie alla configurazione aggiuntiva per pannelli multipli, uniti quando completamente aperti.

Come sarà Surface Centaurus

Stando alla fonte, le altre caratteristiche includono un processore Intel Lakefield da 10 nm, cerniere rinforzate e connettività 4G e 5G, anche se non è chiaro se questo significhi uno slot SIM o una e-SIM. Il nome “Centaurus” non è una novità per i rumor che riguardano Microsoft. Lo scorso dicembre, Windows Central aveva fatto menzione del dispositivo, suggerendo che potesse trattarsi di un pieghevole 2-in-1 piuttosto che il leggendario Surface Phone, che rimane ancora molto lontano dalla realtà.

A questo punto del 2019, ci aspettavamo di essere inondati di dispositivi pieghevoli, ma con le prime unità di Samsung ancora acerbe e Huawei che ha a che fare con una miriade di problemi, è la sola Royole ad aver rilasciato l’unico foldable sul mercato, molto diverso da quello che dovrebbe essere un terminale del genere utile e versatile. E dato che nemmeno Windows Core è stato annunciato al pubblico, sembra improbabile poter vedere Centaurus per altri mesi ancora, con una data di rilascio che mira dritto al 2020, la più verosimile che ci viene in mente in questo momento.

Leggi anche:  Apple taglierà i prezzi degli ultimi modelli di iPhone