Steam usa l’IA per raccomandare i migliori giochi

Steam usa l’IA per raccomandare i migliori giochi

Interactive Recommender segna l’arrivo dell’intelligenza artificiale all’interno della piattaforma di gaming online, per consigli mirati ai singoli utenti

Steam Valve ha lanciato un nuovo esperimento che aiuterà gli utenti a decidere quale gioco potranno acquistare seguendo i loro interessi. Tutto ciò, grazie all’apprendimento automatico e alla presenza dei vari titoli già in libreria. Ad aiutare il processo di machine learning sarà Interactive Recommender, una funzione che analizzerà miliardi di sessioni di gaming, insieme alla cronologia e ad altri big data, per suggerire il da farsi. Se non piace ciò che è nella lista, si può filtrare il contenuto proposto, andando a ritroso fino a tre anni di produzione videoludica online e presente nel catalogo. Non è chiaro se e quando le raccomandazioni saranno disponibili anche in Italia ma non dovrebbero esserci difficoltà visto che l’IA di base deve lavorare non su contenuti localizzati ma generali.

Cosa può fare

Questo è uno dei tre nuovi esperimenti più interessanti già annunciati dagli Steam Labs. Gli altri due sono Micro Trailers e Automatic Show. Il primo punta ad offrire clip di sei secondi di ogni gioco su Steam, permettendo di avere un assaggio del titolo prima di fare clic e guardare un trailer completo. Automatic Show è per gli utenti con un’attenzione più lunga: un programma di mezz’ora, generato automaticamente ogni giorno, mira a mostrare gli ultimi e videogame. Valve lo descrive come “uno di quei canali per lo shopping ma senza panni di camoscio”, il che non sembra molto incoraggiante. Si tratta comunque di esperimenti che possono, o meno, diventare funzioni permanenti, ma segnano comunque la strada verso l’adozione di strumenti avanzati non solo a scopi produttivi ma anche di intrattenimento e, ovviamente, di marketing e vendita.

Leggi anche:  Facebook ammette: "Stiamo riflettendo sull'interoperabilità tra le nostre app"