VMware amplia l’offerta Telco e Edge Cloud

VMware amplia l’offerta Telco e Edge Cloud

Migliore connettività e automazione a Communication Service Provider e aziende

VMware ha annunciato di aver ampliato il proprio portfolio Telco e Edge Cloud per guidare l’intelligence in tempo reale per le reti telco, così come il miglioramento dell’automazione e della sicurezza per le applicazioni telco, Edge e IoT. Già fornitore di infrastrutture chiave per la maggior parte dei communication service provider (CSP) e dei clienti aziendali in tutto il mondo, VMware intende focalizzarsi sulla possibilità di implementare e monetizzare in modo efficiente gli investimenti nelle reti 4G e 5G attraverso una serie estesa di casi d’uso destinati ai clienti aziendali. Fra le novità di oggi, VMware annuncia la chiusura dell’acquisizione di Uhana, una soluzione basata sull’AI per il tuning delle reti di accesso radio (RAN); la prossima release della soluzione OpenStack, VMware Integrated OpenStack (VIO) 6.0; e la versione on-premise di Pulse IoT Center.

Con l’introduzione delle applicazioni 5G, la qualità del servizio sta diventando un elemento di differenziazione chiave per la capacità dei CSP di rimanere al passo con la concorrenza e ridurre il tasso di abbandono dei consumatori e dei clienti aziendali. Questo imperativo si rivelerà sempre più importante con la crescente virtualizzazione delle reti di accesso radio (RAN) e delle reti principali attraverso tecnologie come la virtualizzazione delle funzioni di rete (NFV), l’SD-WAN e l’adozione di e-SIM su dispositivi mobili e IoT. VMware ha completato l’acquisizione di Uhana, una società che ha costruito un motore di deep learning in tempo reale per ottimizzare la qualità dell’esperienza delle reti telco. Uhana offre un motore di intelligenza artificiale predittiva che ottimizza l’esperienza dell’abbonato alla rete mobile. Uhana intelligent analytics completerà e migliorerà le capacità di service assurance di VMware Smart Assurance, così come degli altri prodotti di raccolta dati di rete.

Leggi anche:  Flowmon è tra i vendor di riferimento nella Market Guide for Network Detection and Response 2020 di Gartner

VMware continua a rafforzare la propria posizione con una soluzione SD-WAN scelta dalla maggioranza dei CSP in tutto il mondo. VMware SD-WAN by VeloCloud è ora utilizzato da oltre 100 CSP a livello globale, che consentono a migliaia di aziende di ottenere migliori prestazioni applicative, un deployment rapido della WAN e operations di rete semplificate.

VMware Integrated OpenStack riduce il rischio di “isolamento cloud” per i communication service provider

I communication service provider stanno trasformando le proprie architetture di rete dal 4G al 5G, costruendo data center Edge e gestendo deployment multi-cloud, e molti stanno scoprendo che i propri investimenti precedenti su fornitori di software OpenStack legacy li stanno conducendo ad ambienti divisi in silo, estremamente costosi. La conseguente difficoltà nel rendere le implementazioni gestibili dal punto di vista operativo e connesse ad ambienti cloud privati, pubblici e Edge può influire sui clienti e sulle entrate. Con il lancio di VIO 6.0, VMware continua a investire nei telco cloud virtualizzati gestiti da OpenStack, con l’obiettivo di renderli implementabili operativamente, compatibili con i container e pronti per il multi-cloud.

VIO 6.0 di VMware fornirà ai communication service provider una piattaforma comune con politiche coerenti in un ambiente multi-cloud. L’ultima versione di VMware Smart Assurance con VMware Integrated OpenStack offre funzionalità assurance che forniscono analisi dell’impatto del servizio e delle cause alla radice con visibilità sulle reti OpenStack fisiche e virtuali, nonché sulle reti multi-cloud. Con VMware Smart Assurance e VIO 6.0, i communication service provider otterranno un approccio automatizzato all’intelligence operativa per ridurre l’impatto sul servizio e i costi operativi.

VMware introduce, inoltre, una nuova Telco Edge Reference Architecture che fornisce i principi di progettazione per lo sviluppo e l’implementazione di una rete cloud basata su infrastruttura VMware vCloud NFV e VMware Integrated OpenStack. Sfruttando VMware Integrated OpenStack, i communication service provider possono gestire più siti edge da un unico data center centralizzato, riducendo così l’ingombro complessivo all’Edge e ottimizzando al contempo le prestazioni della rete.

Leggi anche:  Cresce il polo tecnologico di Open Hub Med in Sicilia

Le reti 5G vengono costruite con la premessa che saranno cloud native, consentendo così ai communication service provider di accelerare i tempi di deployment e offrendo loro al contempo maggiore resilienza e flessibilità. L’ultima release di VMware Integrated OpenStack 6.0 include il supporto per Kubernetes, fornendo così ai communication service provider una piattaforma nativa nel cloud per applicazioni e servizi basati su container.

VMware Pulse IoT Center 2.0 Abilita l’IoT aziendale dall’edge

Con la promessa del 5G di alimentare l’innovazione e poiché il numero di dispositivi connessi e di casi d’uso IoT negli ambienti aziendali continua ad aumentare in modo esponenziale, le aziende sono sempre più alla ricerca di opzioni di deployment Edge. Basandosi sull’impegno di VMware nei confronti di IoT e Edge, la nuova release di Pulse IoT Center 2.0 on-premise di VMware completerà la versione SaaS precedentemente rilasciata, offrendo ai clienti VMware flessibilità e scelta delle opzioni di deployment. I clienti che desiderano scalare e gestire le proprie implementazioni IoT in modo sicuro in tutta l’azienda hanno ora la possibilità di avere il controllo sui propri deployment on-premise.

“Le reti 5G offrono livelli di velocità e latenza ultrabassa senza precedenti, il che si traduce in nuovi casi d’uso per i Telco e gli Edge Cloud che trovano limiti solo nell’immaginazione. I CSP e le aziende beneficeranno dell’interoperabilità multi-cloud, dell’uniformità dell’architettura e della coerenza delle policy tra cloud privati, pubblici, telco e Edge offerti da VMware”, ha dichiarato Shekar Ayyar, executive vice president and general manager, Telco and Edge Cloud, VMware. “Inoltre, con l’aggiunta delle capacità di apprendimento basato sull’AI derivate dalla nostra acquisizione di Uhana, i cloud telco e Edge diventeranno significativamente più intelligenti nella loro capacità di fornire un servizio migliore e di correggere e rimediare ai problemi più rapidamente”.

Leggi anche:  Prysmian Group supporta Terna nello sviluppo della rete di trasmissione nazionale