OCTO acquisisce Nebula Systems

Accenture: siglato accordo per acquisire la divisione Cyber Security Services di Symantec

Con questa acquisizione, OCTO Telematics rafforza la propria leadership nella diagnostica intelligente dei veicoli

OCTO Telematics ha acquisito l’intero capitale azionario di Nebula Systems Ltd. Nebula è specializzata nello sviluppo di tecnologie cloud avanzate per l’industria automobilistica e delle auto connesse. Ciò significa che sarà possibile grazie a questa innovazione rendere le informazioni e i dati dei veicoli più accessibili, in modo che l’utilizzo, lo stato e il funzionamento di un’automobile possano essere monitorati, analizzati e manutenuti, più velocemente e in modo più efficace, sempre e ovunque.

OCTO prosegue la sua strategia di investimento in società ad alto valore tecnologico, perseguendo così l’obiettivo di una continua innovazione per mantenere la leadership nel mercato della Smart Telematics. L’acquisizione conferma l’impegno costante di OCTO di rispondere alla crescente domanda di strumenti di analisi dei dati sull’utilizzo dei veicoli, con vantaggi per le compagnie assicurative, costruttori di auto e operatori della mobilità grazie a un’offerta sempre più integrata e completa.

Le auto di nuova generazione sono dotate di un numero elevato di sensori che generano enormi quantità di dati importanti che possono essere utilizzati per migliorare l’esperienza del guidatore e del gestore della flotta. La maggioranza di questi dati è generata dalla centralina elettronica (ECU) installata in primo impianto dai costruttori di automobili, basata su protocolli che sono difficilmente accessibili in aftermarket. La soluzione di diagnostics in cloud di Nebula si basa su un circuito integrato e una suite di applicazioni software di analisi dei dati dei veicoli capace di rispondere meglio a questa complessità di analisi. In particolare, il circuito integrato, sviluppato con tecnologia proprietaria, garantisce un accesso profondo ai dati definiti dagli OEM. La telematica dei veicoli può quindi trarre vantaggio dalla combinazione di questo chipset telematico con il software di analisi proprietario, così da permettere alla soluzione di OCTO la massima flessibilità e facilità di accesso ai dati dei veicoli, utilizzando un file di configurazione unico specifico per ciascun veicolo che contiene le istruzioni per leggere i set di parametri ID (PID) da qualsiasi ECU e praticamente su qualsiasi auto.

Questa tecnologia combina in modo univoco il chipset proprietario e l’interprete dell’Identificatore del veicolo (VIN) con una soluzione basata su cloud sul quale risiede il software di configurazione per accedere ai diversi modelli di ECU e alle migliaia di PID che un veicolo espone.

“Siamo molto orgogliosi di questa ulteriore acquisizione che pone OCTO, ancora di più, tra i principali fornitori di telematica di ultima generazione per le flotte”, afferma Nicola Veratelli, CEO di OCTO Group. “Tra le numerose innovazioni che stanno trasformando il settore della mobilità, alcune hanno un impatto significativo sui fleet manager, tra queste la necessità di integrare i dati provenienti dal veicolo, ciascuno diverso dall’altro e definito da ciascun produttore, all’interno di un unico cruscotto di analisi. OCTO risolve la complessità dell’interpretazione di questi dati e propone una soluzione integrata che contribuisce a fornire un reale valore aggiunto ai fleet manager. La diagnostica remota basata su cloud, derivante dall’acquisizione, è sicuramente una delle più rilevanti innovazioni oggi disponibili per queste applicazioni.”

Questa operazione permetterà l’integrazione della tecnologia Nebula nell’offerta OCTO standard. Tutti i dispositivi telematici OCTO offriranno questa funzionalità, consentendo alle soluzioni OCTO di accedere alle centraline dei veicoli e utilizzare codici di diagnostica e i parametri ID a beneficio di conducenti e gestori delle flotte. La combinazione di questi vantaggi avrà sicuramente un impatto sostanziale sui costi di gestione della mobilità per gli operatori che utilizzano la soluzione OCTO Fleet Telematics.

Leggi anche:  Citrix rafforza la relazione con Amazon Web Services