Connettività 5G contro il Coronavirus, dalla Cina arrivano i robot-poliziotto

Connettività 5G contro il Coronavirus, dalla Cina arrivano i robot-poliziotto
Ascolta l'articolo

Nella battaglia per contenere la diffusione del COVID-19, la Cina sta utilizzando robot di pattuglia 5G per verificare che tutti indossino le mascherine e per misurare la temperatura corporea nei luoghi pubblici

Dopo lo scoppio dell’epidemia di COVID-19, Guangzhou Gosuncn Robot Co. la società leader nella fornitura di prodotti e servizi IoT per smart city, ha potenziato il robot-poliziotto con tecnologia 5G con nuove funzionalità, per affiancare gli agenti impegnati in prima linea nelle operazioni di prevenzione del contagio. Poiché la misurazione manuale della temperatura corporea espone il personale di pubblica sicurezza a rischi per la salute, i robot sono equipaggiati con cinque telecamere ad alta risoluzione e termometri a infrarossi che consentono di rilevare la temperatura di 10 persone contemporaneamente nel raggio di 5 metri. Se viene rilevata una temperatura elevata o l’assenza della mascherina, il robot avvisa le autorità competenti.

Tutti i dati possono essere trasmessi a un centro di controllo per attivare risposte e decisioni in tempo reale. I robot sono in grado di muoversi autonomamente ma possono anche essere comandati a distanza, riducendo così la manodopera necessaria per il pattugliamento e prevenendo la trasmissione del contagio. Non è quindi insolito vedere questi robot 5G di nuova generazione aggirarsi per aeroporti e centri commerciali nelle città di Guangzhou, Shanghai, Xi’an e Guiyang.

Addestramento e inferenza affidabile con l’intelligenza artificiale

Sviluppato da Advantech, azienda leader nei computer industriali ad alte prestazioni, l’edge computer MIC-770, equipaggiato con processore grafico MIC-75G20 GPU iModule, offre un sistema con prestazioni avanzate per addestramento e inferenza basato sull’intelligenza artificiale. Per operare 24 ore su 24 in condizioni estreme, il telaio rugged e il dissipatore di calore in fusione di alluminio del MIC-770 proteggono la macchina da vibrazioni e urti, la gestione termica passiva garantisce bassa rumorosità e tutti i componenti elettronici soddisfano gli standard di protezione ambientale, la tolleranza EMI/ESD e i requisiti di picco di tensione (2KV).

Leggi anche:  Zucchetti Digital CFO. L’alleato “fantasma” per l’impresa a prova di crisi

Dal canto suo, l’iModule GPU MIC-75G20 supporta schede aggiuntive PCIe/PCI I/F come frame grabber, schede grafiche e schede di motion control, oltre alle principali schede GPU (con raffreddamento attivo) e riserva ulteriori 12V c.c. di potenza del connettore a bordo per schede che richiedono l’alimentazione. Con la sua potenza di calcolo elevata, la soluzione MIC-770+MIC-75G20 di Advantech può essere impiegata diffusamente in applicazioni di sicurezza urbana, apparecchiature intelligenti, veicoli autonomi, server per inferenza AI, apparecchiature di fascia alta per apparecchiature medicali o per ispezioni di sicurezza e soluzioni di visione per automazione industriale.