Emerson Network Power aiuta i CIO a pianificare il futuro dell’IT diventando più agili, disponibili e preziosi per l’azienda

  • 120
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    120
    Shares

Primo passo: sostenere il futuro della propria azienda
Con il cloud computing, la mobilità e i social media che ridefiniscono l’ecosistema informativo dell’azienda, l’IT deve essere pronto a sostenere una rete più robusta, e complessa, di utenti, clienti, partner e fornitori. L’adempimento di questa missione incrementa il valore dell’IT per l’azienda. Richiede anche un’infrastruttura IT che sia agile, affidabile ed efficiente. Ecco quattro modi per ottenere questo risultato.
1. Dosare la disponibilità in base alla criticità
Un approccio al supporto delle applicazioni “valido a livello generale”, imposto dalla scelta di ospitare tutte le applicazioni aziendali nella stessa struttura, compromette la disponibilità della maggior parte delle applicazioni critiche o incrementa il costo per sostenere le applicazioni meno critiche. Scollegare le applicazioni dalle risorse fisiche attraverso il cloud computing permette di commisurare la disponibilità ai requisiti dell’applicazione.
2. Sostenere e utilizzare un processo decisionale supportato dai dati
Nell’articolo del mese di ottobre 2012, Getting Control of Big Data, la Harvard Business Review ha scritto che il processo decisionale supportato dai dati “ha il potenziale per rivoluzionare il management.” L’IT diventa così il fulcro di una rivoluzione gestionale. L’IT deve essere capace di aggregare e sfruttare i volumi di dati senza precedenti creati dai social media e da altre transazioni digitali diventando anche una risorsa per i dirigenti di tutta l’azienda che cercano di utilizzare tali dati. Senza spingersi così lontano, la gestione dell’IT può partecipare alla rivoluzione dei Big Data captando, aggregando e analizzando i dati IT in tutta l’azienda per identificare le vulnerabilità e prendere decisioni più informate sulla spesa e sull’allocazione delle risorse.
3. Eliminare i compartimenti stagni
I compartimenti stagni all’interno dell’organizzazione IT determinano una gestione frammentata in cui nessun gruppo ha la possibilità di vedere il quadro d’insieme e capire come i cambiamenti in un sistema si ripercuotano sugli altri.
I sistemi di gestione che offrono una visione più generale e precisa delle attività IT determinerà la scomparsa dei compartimenti stagni con un conseguente incremento della collaborazione — e della produttività.
4. Incrementare l’utilizzo
Esiste un’enorme opportunità di ridurre i costi energetici dell’IT mediante l’uso di apparecchiature più efficienti e una maggior virtualizzazione. Anche la produttività del personale può essere incrementata mediante strumenti di gestione più efficienti e una maggior collaborazione. Spendendo di meno e offrendo un maggior contributo, il valore dell’IT per l’azienda continua a crescere.

Secondo passo: promuovere la trasformazione del business
Come è possibile trovare il tempo e le risorse per essere aggiornati sulle tendenze del futuro quando si è consumati dalla gestione del presente? Quando si considerano i vantaggi di un’infrastruttura IT più disponibile e reattiva, la domanda diventa, come è possibile non trovarli?
Maggior redditività
Nell’articolo Getting Control of Big Data, la Harvard Business Review sottolinea che un terzo delle società leader del proprio settore a livello di processi decisionali basati su dati erano più redditizie del 6% rispetto alle altre.
Un maggior rendimento degli investimenti
Nell’IT, i dati operativi in tempo reale possono supportare decisioni migliori sui futuri requisiti di capacità e sull’allocazione delle risorse. Nello sviluppo e nel marketing del prodotto, le decisioni basate su dati portano a nuovi prodotti e supportano campagne più efficaci di acquisizione e fidelizzazione dei clienti.
Maggior innovazione
Un miglioramento della collaborazione promuove l’innovazione in tutti gli aspetti dell’attività e l’innovazione è il modo più efficace per creare un vantaggio competitivo e valore per gli azionisti.
Maggiore produttività
All’uso efficiente dell’IT si devono considerevoli incrementi della produttività negli ultimi 20 anni. Questa tendenza continuerà grazie a strumenti di gestione più sofisticati, un’informazione migliore e nuovi canali di marketing basati sulla tecnologia.
Maggior agilità
Un’organizzazione IT fluida e reattiva permette alle aziende di agire rapidamente per entrare in nuovi mercati, reagire ai cambiamenti del mercato e incrementare l’efficienza operativa.
Se alcune delle tecnologie necessarie per sfruttare pienamente le tendenze che delineano il futuro dell’Information Technology sono ancora in fase di maturazione, tutte le aziende si devono preparare per un futuro caratterizzato da cloud computing, strumenti analitici, social media e mobilità.

Quali sono gli ingredienti per il successo?

1 – Valutazione del data center
È impossibile pianificare il futuro senza sapere a che punto sei attualmente.
Conoscere l’ubicazione e la capacità di tutte le risorse IT e infrastrutturali è un primo passo fondamentale per migliorare la maturità del data center dallo stato attuale a uno che supporti l’ottimizzazione e l’automazione.
2 – Piattaforma di gestione dell’infrastruttura
Eccesso di provisioning, capacità dispersa, sottoutilizzo, inefficienza e inutili investimenti di capitale derivano tutti
dalla mancanza di dati integrati in tempo reale. Una nuova generazione di soluzioni per la gestione dell’infrastruttura del data center (DCIM) offre ora la visibilità di cui le organizzazioni IT hanno bisogno attualmente ed evolverà per offrire un controllo a ciclo chiuso dei sistemi IT del futuro.
3 – Ambiente virtualizzato
La virtualizzazione ha rivoluzionato la gestione dei server. Ora è tempo di andare oltre i server, coinvolgendo altri sistemi del data center, creando un’infrastruttura più fluida capace di gestire dinamicamente le esigenze di capacità e di memorizzazione permettendo una maggior flessibilità per l’utente finale.
4 – Infrastruttura scalabile
Un’infrastruttura che oltre a essere scalabile in modo efficiente si adatti fluidamente ai grandi cambiamenti di domanda è essenziale per sostenere la crescita aziendale, nuove iniziative dipendenti dall’IT e decisioni economicamente valide sul cloud computing.

Per accedere a maggiori risorse per lo sviluppo di un’infrastruttura IT più efficiente,
disponibile e agile visita www.EmersonNetworkPower.it/CIO-Topics.

DATI:
Cloud Computing
Il 63% delle aziende ha in programma di incrementare il budget IT destinato a iniziative di cloud computing nei prossimi 12 mesi, secondo il sondaggio IDG Cloud Computing Survey 2012.
Il 66% delle aziende che ha risposto al sondaggio IDG ritiene che il cloud computing sia un fattore importante per
consentire l’innovazione aziendale.
Un sondaggio del 2012 realizzato da Open Group ha rilevato che soltanto il 20% delle aziende aveva meccanismi per
valutare e giustificare la redditività del cloud computing.
Mobilità
Secondo IDC, le vendite internazionali di smartphone sono aumentate del 45% tra il 2011 e il 2012 con 717 milioni di unità vendute.
Circa il 40 % del traffico e-mail è ora generato da dispositivi mobili.
Big Data
Uno studio del 2012 della Harvard Business Review ha riscontrato che un terzo delle aziende leader del proprio
settore aventi un processo decisionale basato sui dati erano più produttive del 5% e più redditizie del 6 % rispetto ai
competitor.
La pubblicazione sottolinea che il volume medio di dati creati ogni giorno è di 2,5 exabyte (2,5 milioni di terabyte) e
raddoppia ogni 40 mesi.


  • 120
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    120
    Shares
Categorie: Dalle Aziende