Granarolo migliora l’affidabilità delle previsioni di domanda e dimezza le scorte con ToolsGroup

ToolsGroup ha annunciato che Granarolo ha ridotto sensibilmente i livelli di scorte e ottenuto un’affidabilità media nelle previsioni di domanda pari all’80-85% (con picchi del 95% per latte e panna freschi e dell’88% per yogurt e dessert)

Per il processo di pianificazione della domanda l’azienda ha deciso di implementare la soluzione innovativa e affidabile proposta da ToolsGroup, il software SO99+, con l’obiettivo di aumentare la shelf life residua dei prodotti nei punti vendita e ridurre i costi di trasporto risultanti dalle consegne urgenti.

Il mercato dairy è caratterizzato da prodotti a shelf life breve con una fortissima pressione promozionale. Granarolo gestisce in un anno migliaia di promozioni, e deve calcolare le previsioni di vendita per oltre 34.000 combinazioni item/promozione che determinano picchi di domanda pari a oltre 30 volte il valore della baseline. Questo contesto richiede una gestione ottimizzata degli stock e la capacità di fornire tempi di reazione immediati. La crescita della società (favorita anche da diverse acquisizioni) ha determinato un notevole aumento del numero di referenze da gestire, ognuna con logiche differenti, e ha richiesto una completa riorganizzazione del network e dei processi logistici.

Il network distributivo Granarolo dispone di 8 stabilimenti produttivi, 6 piattaforme logistiche, 35 transit point, un’ampia flotta di veicoli refrigerati, a servizio delle circa 750 zone dove lavorano gli operatori che servono quotidianamente la vendita. Si aggiungono 100 strutture commerciali che riforniscono su scala locale i clienti. Il processo di Demand Planning comprende la raccolta delle informazioni dalla base, legate a promozioni, assortimenti, stagionalità e altro, con l’obiettivo di definire un piano della domanda, che si traduce in un piano di produzione e distribuzione.

Leggi anche:  Un unico brand per KANTAR

Come primo obiettivo il management logistico ha optato per una progressiva centralizzazione e razionalizzazione delle strutture e delle operazioni, anche quelle di trasporto, in precedenza gestite con autonomia a livello locale. Granarolo ha adottato una strategia che mira al vantaggio competitivo sul mercato e punta su: controllo integrale della filiera e del network produttivo, orientamento alla qualità produttiva e di processo, capacità di innovazione. L’elevato numero di referenze da gestire (più di 1200 di cui circa 200 solo di latte) e l’oggettiva complessità dello scenario hanno reso necessaria una revisione completa dei processi logistici, allo scopo di avere visibilità completa sulla domanda e la produzione.

SO99+ è in grado di rilasciare un piano della domanda con livelli di affidabilità adeguati alle caratteristiche del prodotto, individuare in maniera tempestiva eventuali scostamenti della domanda pianificata, ottimizzare lo stock al fine di massimizzare il livello di servizio al cliente, nel rispetto di tutti

i vincoli logistici. Per gestire l’elevata pressione promozionale e la necessità di stimare correttamente i picchi di domanda, Granarolo ha adottato il modulo innovativo Trade Promotion Forecasting (TPF) che utilizza la tecnologia Rulex in grado di tradurre le informazioni storiche in stime affidabili per le promozioni future.

Fra gli altri risultati seguiti a questa implementazione ci sono la riduzione del 50% del tempo di consegna, che ha permesso di aumentare notevolmente la freschezza dei prodotti e ha ridotto al minimo l’obsolescenza, l’aumento del livello di servizio al cliente, l’aumento delle vendite e la riduzione dei costi di trasporto.

In definitiva il software di ToolsGroup si è rivelato un fondamentale strumento di supporto decisionale a livello strategico, tattivo e operativo.