KuaiYong, l’alternativa cinese al jailbreak per iOS

| a cura di

KuaiYong, l’alternativa cinese al jailbreak per iOS

KuaiYong permette di accedere a migliaia di applicazioni gratuitamente bypassando iTunes e senza dover installare il jailbreak

Apple pensava di aver archiviato la pratica hacker con l’aggiornamento di iOS 6.1.3, che chiudeva le falle sfruttate per realizzare il jailbreak, ma così non è stato. Dalla Cina, patria di pirati per eccellenza, arriva KuaiYong l’app che sostiuisce iTunes e rende disponibili migliaia di app gratuitamente. Per ora il software è disponibile solo in lingua cinese anche in versione desktop ma presto sarà rilasciata una versione in inglese, inizialmente solo per utenti Windows.

L’iTunes pirata made in China

La presunta motivazione che ha spinto gli sviluppatori a creare KuaiYong è la poca dimestichezza degli utenti cinesi nell’utilizzare iTunes. Al momento gli utilizzatori dell’app sono 5 milioni ma con l’apertura verso l’estero, e la possibilità di utilizzarla senza installare il jailbreak, farà crescere a dismisura il numero degli utenti. Questo non è l’unico problema di Apple in Cina, dove il brand è uno dei più apprezzati. Un’azienda del Paese, Zhizhen Network Technology, ha accusato Cupertino di aver violato con Siri un suo brevetto del 2004