Arriva iPhone 5: la sfida per gli operatori

Arriva iPhone 5: la sfida per gli operatori
  • 4
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    4
    Shares

Il tanto atteso nuovo gioiello di Cupertino crea un forte impatto in tutto l’ecosistema mobile e per gli operatori di rete si aprono nuove esigenze

“Dopo una lunga attesa e molto clamore, Apple ha finalmente presentato iPhone 5 – l’ultima versione dello smartphone più diffuso al mondo. Mentre gli operatori di rete sono già esperti su come fronteggiare l’enorme interesse dei consumatori verso ogni novità di Apple, qualsiasi nuovo prodotto del gigante della mela morsicata apre sfide sempre nuove in termini di connettività e capacità di rete” afferma Mervyn Kelly, EMEA Marketing Director di Ciena, lo specialista della rete.

“Un recente studio svolto da Arieso mostra come l’ingresso sul mercato di iPhone 4S abbia triplicato la richiesta del volume dati rispetto alla versione 3G e duplicato quello relativo ad iPhone 4. Si prevede che questo trend di crescita prosegua anche con il lancio del nuovo modello. Con il maturarsi del mercato, le caratteristiche dei mobile device si fanno sempre più interessanti e complete. Di conseguenza i service provider devono assicurarsi che i loro network siano  in grado di evolvere in linea con la domanda del mercato.

L’arrivo di iPhone 5 porterà anche all’arrivo di nuove applicazioni e funzionalità che richiederanno un volume sempre maggiore di dati rispetto ai modelli precedenti. La più stretta integrazione con Facebook, inoltre, porterà gli utenti a caricare e scaricare immagini e video ancora più pesanti come mai prima d’ora. Anche Apple Passport, che offre la possibilità di memorizzare coupon e documenti di viaggio, contribuirà ad accrescere questa richiesta di dati. Questo aumento esponenziale del consumo di contenuti in tempo reale intensificherà la sfida per gli operatori che dovranno cercare di soddisfare la crescente domanda di larghezza di banda in modo efficace e redditizio.

Cruciale è assicurare che la porzione di rete backhaul sia in grado di far fronte alle necessità. Il backhaul connette le stazioni base alla rete principale e ha un grande impatto sulla qualità del servizio che i consumatori ricevono. La sfida per gli operatori è riuscire a ottimizzare le loro reti backhaul per gestire al meglio i servizi con una vasta capacita’ di banda. La tecnologia Carrier Ethernet offre agli operatori una valida soluzione a questa sfida combinando un’architettura conveniente e scalabile che consente loro di controllare i costi e supportare la prossima generazione di applicazioni mobili. Garantire una capacità e resilienza sufficienti a livello di backhaul, aiuterà infatti gli operatori a far fronte alla sempre crescente domanda di banda generata da dispositivi intelligenti sempre più potenti, come l’iPhone 5” conclude Kelly.


  • 4
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    4
    Shares
Leggi anche:  Modem Libero: cosa cambia per il VoIP
Categorie: Reti e TLC
Tags: Apple, smartphone