Engineering alla fOSSa Conference di Grenoble

Engineering, leader italiano nella fornitura di software e servizi IT, sponsorizza fOSSa 2009, la conferenza internazionale sui rapporti tra imprese, comunità open source e centri di ricerca, che si aprirà domani a Grenoble, in Francia. In questa occasione presenta un efficace esempio di collaborazione tra industria ed università.

Engineering, che ha ideato e sviluppa SpagoBI, la piattaforma di business intelligence open source, ha dato supporto ad un team di progetto del corso universitario in Business Information Management dell’Università di Reutlingen in Germania.

Il progetto del dipartimento “Enterprise Performance Management and Business Intelligence” del prof. Armin Roth, con un lavoro di due semestri, ha inteso dimostrare la possibilità di supportare la gestione aziendale con soluzioni di business intelligence open source.

L’obiettivo del progetto consisteva nella progettazione di un’impresa fittizia e nella creazione di una procedura di controllo economico basata su specifici indicatori di performance, al fine di garantire il miglior supporto alla direzione aziendale nell’uso delle informazioni per mezzo di strumenti open source.

Nella fase di valutazione delle diverse soluzioni, il team di progetto ha stabilito che SpagoBI fosse quella che meglio rispondeva ai propri requisiti.

Al termine del progetto è stato realizzato un cruscotto gestionale capace di aprire 51 dashboard interattivi avanzati, ognuno dei quali è composto di 130 singoli report.

Sono state inoltre sviluppate analisi georeferenziate, OLAP, analisi di what-if e previsionali, per offrire supporto alle decisioni di management per mezzo della simulazione di scenari eterogenei all’interno del cruscotto gestionale.

Il successo del progetto, sviluppato con un impegno economico e tecnico significativo, è stato decretato dall’assegnazione al team di progetto del T-Systems  ICT Prize.

Leggi anche:  Windows Core OS potrebbe essere open source

“Il successo di questa attività è un esempio concreto del valore aggiunto dai rapporti di collaborazione tra imprese, università e centri di ricerca all’evoluzione dell’open source – ha affermato Stefano Scamuzzo, Direttore Tecnico di Engineering e responsabile delle iniziative internazionali del progetto SpagoBI –

Da una parte, Engineering, produttore di piattaforme open source, inserisce nello sviluppo quanto viene stimolato dal mondo accademico per differenziare il suo posizionamento nel mercato.

Dall’altra, le università ed i centri di ricerca traggono beneficio dalla flessibilità e dalla sollecita risposta dei produttori open source, dimostrando il loro approccio innovativo.”

“SpagoBI è stata la scelta giusta per soddisfare la nostra richiesta eterogenea ed ha dimostrato di essere la miglior soluzione per la realizzazione del progetto. – ha precisato Sigfrid Rauscher, membro del gruppo di lavoro dell’Università di Reutlingen –

La collaborazione è stata favorita dalla grande apertura e disponibilità del team di sviluppo di SpagoBI. Siamo rimasti particolarmente colpiti dalla facilità con cui si è stabilito un solido rapporto di collaborazione tra il nostro gruppo di lavoro e quello di Engineering.”