Microsoft e Novell: interoperabilità in costante crescita

Le aziende si stanno sforzando al massimo al fine di generare valore per il proprio business e per propri clienti e, contestualmente, agli IT manager viene richiesto di aumentare l’efficienza dalle infrastrutture operative. Come conseguenza, un numero sempre maggiore di aziende sta scegliendo l’interoperabilità e la semplicità di gestione delle soluzioni offerte da Novell Inc. e Microsoft Corp attraverso accordi di collaborazione che toccano aspetti sia di business che tecnici.

Solo negli ultimi 6 mesi la cooperazione tra Novell e Microsoft ha generato l’acquisizione di più di 100 nuovi clienti, raddoppiando il tasso di crescita ottenuto nei primi due anni della collaborazione. Dal novembre 2006 a oggi le due aziende hanno venduto più di 200 milioni di dollari in certificati di supporto e manutenzione per Novell SUSE Linux Enterprise Server a più di 300 clienti. Tra le acquisizioni di clienti più recenti si annoverano: Boise Inc., Idaho Power Company, Honeywell Aerospace, La Poste, Procter & Gamble Co. (P&G), SC Johnson, Sony Pictures Entertainment, Sky TV e St. Jude Medical Center.

“Nell’attuale congiuntura economica, in cui clienti cercano di trarre il massimo valore dagli investimenti IT, stiamo assistendo a una crescita della domanda per l’ interoperabilità e la semplicità gestione semplificata delle infrastrutture che la nostra collaborazione offre.” Dichiara Ted MacLean, general manager Strategic Partnerships e Licensing di Microsoft. “Un continuo feedback positivo e i risultati delle vendite dimostrano che il nostro accordo con Novell è stato un successo nel fornire soluzioni di interoperabilità che aiutano i nostri clienti a mostrare il valore del contributo che l’IT è in grado di fornire al business.”.

Expanded Support: i vantaggi per i clienti Novell di un maggior supporto per le distribuzioni Linux

Leggi anche:  Lira, il linguaggio di programmazione open-source firmato eToro

Microsoft e Novell hanno fatto notevoli sforzi al fine di aiutare i propri clienti a trarre il maggior profitto possibile dai propri investimenti IT, ne è un esempio la possibilità di scegliere SUSE Linux Enterprise Server di Novell con Expanded Support. Questo pacchetto fornisce supporto tecnico ai clienti che hanno già una delle soluzioni Linux, inclusa Red Hat Enterprise Linux, nella transizione verso SUSE Linux Enterprise Server di Novell, generando un risparmio di costi e i vantaggi dell’interoperabilità. Sin dal momento del lancio, avvenuto nel novembre del 2008, i clienti hanno dimostrato un profondo interesse nei confronti di questo programma; e più del dieci percento dei clienti ha adottato il pacchetto di supporto negli ultimi sei mesi. Un esempio è il britannico 2e2, uno tra i provider e fornitori di servizi gestiti che ha sperimentato una più rapida crescita in Europa.

“In 2e2 forniamo l’outsourcing di servizi gestisti mission critical, data management, consulenza software e soluzioni di comunicazione unificata per i nostri clienti, che sono grandi aziende che chiedono qualità.” Afferma Ciaran Cosgrave, director of Managed Services di 2e2. “Siamo sicuri che la collaborazione tra Microsoft e Novell offra ai nostri clienti reali vantaggi commerciali, legali e tecnici e per questo motivo supporteremo l’iniziativa nella maggior parte delle nostre divisioni. Siamo particolarmente colpiti dall’innovativo Expanded Support Program, che offre supporto 24 ore su 24, 7 giorni su 7, attraverso una sola azienda – Novell – indipendentemente dalla principale distribuzione Linux utilizzata. Ciò genera semplicità e una riduzione dei costi. In questi tempi di congiuntura economica negativa, grazie all’assistenza derivante dall’accordo tra Microsoft e Novell, 2e2 è in grado di fornire ai propri clienti i servizi di cui hanno bisogno a un prezzo conveniente.”

Leggi anche:  Torna Red Hat Open Source Day

“Soluzioni come la sottoscrizione a SUSE Linux Enterprise Server con Expanded Support permettono ai clienti di standardizzare e consolidare un solo ambiente Linux di livello aziendale.” Dichiara Susan Heystee, general manager Strategic Alliances di Novell. “I clienti hanno subito il vantaggio di una riduzione dei costi totali di proprietà e una collaudata interoperabilità, il tutto con l’assicurazione di un supporto a livello globale per i propri ambienti Linux.”.

Fornitura di soluzioni di Real-World Interoperability

Novell-Microsoft hanno sviluppato realisoluzioni di interoperabilità tecnica. Oggi più che mai queste soluzioni offrono valore ai clienti che utilizzano ambienti misti con Microsoft Windows Server e SUSE Linux Enterprise Server.

“Il primo obiettivo del nostro Interoperability Lab è stato quello di incrementare il valore da offrire ai clienti.” Afferma Tom Hanrahan, director dell’Open Source Technology Center di Microsoft che include il Microsoft-Novell Interoperability Lab di Cambridge, Massachusetts. “Ci siamo resi conto che era fondamentale creare un ambiente dedicato, affinchè i test e gli sviluppi ottenuti nel Lab potessero influenzare direttamente i nostri rispettivi prodotti.”.

L’Interoperability Lab ha già realizzato soluzioni che indirizzano tematiche di interoperabilità sulla virtualizzazione, system management, document format e rich media support. Un esempio è lo sviluppo del Management Pack di SUSE Linux Enterprise di Novell per Microsoft System Center Operations Manager, permettendodi ampliare le potenzialità di monitoraggio di Microsoft System Center Operations Manager R2 su sette servizi critici SUSE Linux Enterprise, monitorando sia i sistemi Linux che i sistemi Windows tramite una console unica.