Telecomunicazioni 2010: Il nuovo mondo

Telecomunicazioni 2010: Il nuovo mondo

Siamo entrati nel secondo decennio del secolo e sono già in atto le tendenze che, secondo Cable&Wireless Worldwide, guideranno il mondo delle telecomunicazioni nei prossimi 10 anni.

Nel settore delle telecomunicazioni, pochi decenni possono essere paragonati a quello che abbiamo appena lasciato. Nei primi 10 anni del ventunesimo secolo, in effetti, il campo delle tlc hanno avuto un periodo ricco di novità e di radicali cambiamenti.

In primis la veloce maturazione e divulgazione della rete Internet che ha rivoluzionato il modo di vivere e di lavorare delle persone.

Poi l’evoluzione delle tradizionali reti telefoniche di rame, in grado di trasmettere solo la voce e poco più, che hanno ceduto il passo alle fibre ottiche capaci di trasportare grosse quantità di dati a una velocità inimmaginabile pochi anni prima.

Infine, mentre Ethernet ha saputo guadagnarsi il suo posto come un’utility, il social networking ha influenzato il modo di comunicare anche del business, trasformando il modo di operare delle aziende a livello mondiale e i provider di rete si sono visti posizionare in cima ai cambiamenti in corso.

Cable&Wireless Worldwide, leader mondiale nel settore delle telecomunicazioni, è convinta che i prossimi dieci anni saranno altrettanto frizzanti come i dieci precedenti. Soluzioni come L’identity management online o l’approccio della Fixed Mobile Convergence (FMC) verso un dispositivo unico, sono solo un esempio delle tendenze che stanno già arrivando sulla scena e che avranno il ruolo di protagonisti delle nuove tlc nel decennio appena nato.

Il consumatore è Re

Finora l’innovazione nel settore delle comunicazioni era un privilegio riservato solo alle aziende che realizzavano un investimento significativo, ristringendo in questo modo l’accesso alle nuove tecnologie a realtà di certe dimensioni che potevano permettersi di supportare il loro accesso a sistemi avanzati di comunicazione con importanti finanziamenti. Adesso la situazione è cambiata radicalmente. In una certa misura questo si vede già in casi come Twitter e Facebook, dove il mercato detta le tendenze e sono le aziende ad osservare e seguire la sua direzione. Questo fenomeno è in forte espansione grazie anche al numero crescente di sviluppatori indipendenti di software e di ‘week-end-developers’ desiderosi di interagire per risolvere i problemi dei principali software con soluzioni "fai da te”.

I giovani di oggi

La nuova generazione di lavoratori vede già obsoleti molti degli strumenti che si utilizzano oggi quotidianamente per lavorare. L’attuale via di comunicazione tramite posta elettronica, che ormai può essere considerata tradizionale, si sta integrando sempre di più con la comunicazione tramite i siti di social network e le piattaforme di instant messaging. Questi sistemi abbracciano concetti come presenza e disponibilità della persona sulla rete, che sono applicati in modo istintivo e su dispositivi fissi o mobili. Inoltre, strumenti multi piattaforma di risposta in tempo reale come Google Wave stanno cambiando il modo in cui si condivide l’informazione e si risolvono i problemi. Le nuove generazioni sono in attesa di applicare in modo concreto questo approccio di comunicazione multi-canale nei posti di lavoro e le aziende che adotteranno queste soluzioni vedranno aumentare la loro produttività insieme a un miglioramento della loro efficienza e collaborazione.

Abbinare business e piacere

Dal momento in cui saranno mappati su ogni dipendente e supportati da ogni tipo di tecnologia in uso, che può essere un telefono cellulare o un computer portatile, i canali di comunicazione diventeranno indipendenti dal luogo e dal dispositivo. Le piattaforme di social media e instant messaging evolveranno verso ambienti aziendali online dove utenti multipli possono comunicare e collaborare facilmente tra loro attraverso diversi media, aumentando in questo modo la produttività e accelerando il completamento dei progetti.

Multi dispositivi, multi applicazioni

Nello stesso tempo in cui il punto di accesso diventerà poco importante, nel prossimo decennio si vedrà come il concetto fisico di ufficio sarà sempre più irrilevante. Molti degli attuali smartphone sul mercato sono già partecipi di questa tendenza che vedremo crescere in modo esponenziale nei prossimi dieci anni. I laptop, ad esempio, diventeranno molto più leggeri grazie alla sostituzione degli attuali dischi rigidi da chip in grado di collegarsi ai Cloud aziendali a seconda della necessità di chi lo utilizza. Senza dimenticare tutta una serie di nuovi dispositivi, come il recentemente annunciato iPad, che sicuramente avrà un forte impatto sul modo in cui professionisti e consumatori utilizzeranno i contenuti in mobilità.

Lavorare dovunque e in qualsiasi momento

I dipendenti di un’azienda sono già in condizione di poter lavorare virtualmente da qualsiasi luogo. Questa condizione sarà sempre più estesa nei prossimi anni. Il networking remoto crescerà e allo stesso tempo le reti mobili di quarta generazione (4G) saranno d’uso comune, permettendo ai dipendenti l’accesso alla banda larga ad alta velocità in modo wireless e dovunque. La convergenza tra telefonia fissa e mobile arriverà a un punto di svolta e sicuramente si vedrà la fine del telefono da scrivania. Inoltre, la possibilità di essere contattati tramite un numero unico a prescindere dal luogo fisico in cui il destinatario si trova, si traduce in un aumento delle probabilità di risposta in tempo reale e in un modo più flessibile di lavorare.

La collaborazione è fondamentale

I concetti descritti sopra non implicano, però, che nei prossimi anni l’ufficio fisico scomparirà completamente. Sebbene è vero che la flessibilità e la mobilità hanno degli effetti benefici sul business, è anche vero che il contatto faccia a faccia che si stabilisce in un luogo di lavoro stimola la collaborazione ed è essenziale per la costruzione di una cultura aziendale coesa. Tuttavia, vedremo crescere nei posti di lavoro una maggiore flessibilità e una più ampia possibilità di scelta. Il limite tra casa e ufficio sarà sempre meno nitido e dipenderà dalle preferenze individuali di ogni dipendente e dalle necessità dell’azienda.

La banda larga a basso costo e alta capacità aprirà le porte a nuove soluzioni che aiuteranno a ridurre i costi

Il modo in cui le aziende utilizzano la banda larga all’interno degli uffici (definita come la rete di collaboratori, ovunque essi si trovino) subirà anche dei profondi cambiamenti. Nei paesi sviluppati diventerà una commodity e il prezzo calerà significativamente. Le aziende che faranno il miglior utilizzo delle reti che hanno a disposizione avranno spianata la strada verso il successo. L’Application Performance Management, per esempio, darà alle aziende la possibilità di contare con l’analisi dell’utilizzo delle reti per sfruttare in modo più efficiente l’ampiezza di banda a disposizione anziché investire in più capacità.

Un provider unico

Trasformare i vari provider in un solo fornitore di telecomunicazioni o investire in reti di una maggiore ampiezza di banda che permetta l’utilizzo di applicazioni come Managed Video Conferencing e Telecoms Expense Management, porterà in modo sempre di più ad una significativa riduzione dei costi, all’innovazione, a una gestione più ecologica delle risorse e ad un posizionamento migliore delle aziende sui propri mercati.

I mercati emergenti verso un modello di fornitura di banda larga “on-demand”

NeiI mercati in via di sviluppo l’offerta di banda larga sarà principalmente su base “on demand”. Questo permetterà la richiesta di più risorse di banda larga nelle ore di punta, assicurando l’efficacia e la continuità delle operazioni di business nei momenti più critici. L’approccio flex-up e flex-down creerà nelle aziende un ambiente di banda larga consone alle proprie necessità.

Fornitori affidabili

Come conseguenza delle trasformazioni che si realizzeranno nel settore, il rapporto tra aziende e operatori di telecomunicazioni diventerà sempre più importante. Data l’ampia e crescente varietà di servizi di comunicazione stratificati su tutta la rete e forniti attraverso i Cloud, l’affidabilità del proprio provider diventerà un punto cruciale per le aziende, molto di più di quanto non lo sia già adesso. Da parte sua, i player del settore devono rassicurare i propri clienti che nel prossimo futuro diventeranno sempre più affidabili e sicuri per garantire la gestione efficace delle loro reti. Gli operatori di telecomunicazione che riusciranno a gestire questo aspetto nel modo appropriato, avranno il posto sicuro e il successo garantito nel nuovo panorama delle telecomunicazioni del nuovo decennio.

 

Categorie: Reti e TLC