AVG Identity Protection ora disponibile in italiano

AVG Identity Protection ora disponibile in italiano
  • 11
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    11
    Shares

AVG Technologies, azienda leader nella produzione di software per la sicurezza su Internet, presenta oggi AVG Identity Protection (IDP) in otto nuove lingue, inclusa quella italiana.

IDP è stato originariamente presentato con AVG 8.5 all’inizio di quest’anno, in seguito all’acquisizione di Sana Security da parte di AVG Technologies, ma fino ad ora il software è stato disponibile solo in lingua inglese.

Da oggi, invece, gli utenti italiani potranno usufruire di una continua protezione sia contro i furti di identità, che da virus nuovi e sconosciuti, ogni volta che saranno online. Il software è compatibile con gli antivirus più conosciuti – non solo con i prodotti AVG – e sarà incluso nella popolare suite AVG Internet Security, che fornisce una protezione totale per tutte le attività online.

Il furto di identità è oggi il pericolo numero uno tra le minacce in Internet. Secondo la US Federal Trade Commission , il furto d’identità è il motivo di mal contento più comune fra i consumatori da 7 anni consecutivi. Secondo il suo Identity Fraud Survey Report 2008, pubblicato a febbraio, il furto di identità ha provocato quasi dieci milioni di vittime solo negli Stati Uniti.

La Javelin strategy & Research stila per l’anno 2008, delle perdite causate dai furti di identità pari a 45 miliardi di Dollari nei soli Stati Uniti. Il furto di identità, inoltre, è oggi il crimine che si sta diffondendo più velocemente nel Regno Unito.

CIFAS, il Servizio di Prevenzione delle Frodi in Gran Bretagna, stima che il furto di identità costa all’economia del Paese circa 4,4 miliardi di dollari ogni anno, provocando circa il 25% delle vittime tra i consumatori del Regno Unito.

Leggi anche:  La conformità al GDPR è percepita come un vantaggio competitivo, ma le aziende non sono ancora pronte,

“Gli utenti devono avere la certezza che, quando comprano o effettuano operazioni bancarie online, non saranno vittime di un furto di identità,” ha affermato Smith, CEO JR delle Tecnologie AVG. “L’anti-virus da solo non può garantire agli utenti un livello di sicurezza adeguato a quelle che sono le necessità richieste dal contesto attuale, complesso e frenetico. AVG Identity Protection assicura la certezza di essere protetti da qualsiasi pericolo”.

AVG Identity Protection offre agli utenti un’ulteriore protezione che aumenta notevolmente il livello di sicurezza contro le minacce che i tradizionali antivirus non riescono ad individuare. Questo indipendentemente dal fatto che l’utente stia utilizzando un software AVG o quello di un’altra azienda produttrice di software di sicurezza; IDP funziona senza problemi con tutti i programmi conosciuti per poter rendere la navigazione online ancora più sicura.

IDP è specificatamente studiato per impedire ai pirati informatici di effettuare degli attacchi mirati al furto di password, coordinate bancarie, numeri di carta di credito e altri importanti dati digitali. IDP utilizza una tecnologia, definita analisi comportamentale, che controlla che tutti i programmi attivi su un computer funzionino in modo corretto. Se viene individuato qualcosa di sospetto, che potrebbe rappresentare un tentativo di furto di identità, l’attività coinvolta viene immediatamente interrotta, per impedire e prevenire così ogni ulteriore manovra criminale.

“Sappiamo che gli utenti devono affrontare quotidianamente delle sfide per la sicurezza”, ha affermato Karel Obluk, CTO di AVG Technologies. “I nostri prodotti sono studiati per evitare che queste sfide diventino problemi, lasciando gli utenti liberi di vivere con tranquillità la loro vita digitale. Il nostro obiettivo è quello di fornire prodotti facili da installare, facili da usare, facili da trovare. Questo è il motivo per cui cerchiamo di rendere disponibili i nostri prodotti in più lingue possibili.

Leggi anche:  WikiLeaks: ecco i nuovi file della CIA

Una sbirciata sotto la maschera

AVG Identity Protection si basa sulla tecnologia acquisita con l’integrazione della compagnia Sana Security all’inizio di quest’anno. Questa tecnologia impedisce gli attacchi all’identità, analizzando il comportamento e le caratteristiche dei programmi maligni, e utilizzando la conoscenza acquisita per creare una protezione che non richieda aggiornamenti continui per restare attuale.

Il software si basa sulle informazioni estratte dalle minacce reali incontrate dagli utenti. Per questo è in grado di apprendere e migliorare costantemente la protezione, assicurando così agli utenti una difesa continua contro nuove e sconosciute minacce.

“Decine di migliaia di nuovi tipi di virus arrivano ogni giorno nei laboratori di sicurezza delle imprese,” ha affermato Karel Obluk, CTO di AVG Technologies. “Non è facile per gli anti-virus tradizionali che si basano su database di firme mantenere questo livello di protezione contro le minacce.

Per questo motivo è importante continuare ad usare l’antivirus per proteggersi dai pericoli già noti presenti nella giungla del web, ma per gli utenti è di vitale importanza avere anche un ulteriore livello di protezione contro quelli sconosciuti.”

 


  • 11
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    11
    Shares
Categorie: Sicurezza