Check Point fissa nuovi standard per la sicurezza degli Endpoint

Check Point fissa nuovi standard per la sicurezza degli Endpoint
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Check Point Software Technologies, società leader nella sicurezza Internet, ha annunciato Check Point Endpoint Security R72, versione completamente rinnovata dell’unico single agent per la sicurezza degli endpoint disponibile sul mercato.

Questa nuova versione include alcune tecnologie rivoluzionarie per migliorare la semplicità a livello di utente finale ed innalzare il livello di sicurezza degli endpoint. La nuova funzione di browser security Check Point WebCheck protegge i PC aziendali da un numero sempre maggiore di minacce Web-based, offrendo all’utente un’esperienza sempre semplice e lineare, mentre le funzioni OneCheck di single authentication, che sblocca tutti i sottosistemi di sicurezza endpoint e VPN AutoConnect, ne semplificano ulteriormente l’utilizzo.

“Se le aziende intendono proteggersi con successo dalla gran quantità di minacce che infestano il Web, devono necessariamente adottare nuove tecnologie di protezione degli endpoint”, ha affermato Gil Shwed, chairman e CEO di Check Point. “Il nostro focus non si limita solamente a garantire la massima sicurezza ai nostri clienti, ma anche ad offrire loro un’esperienza utente il più semplice e naturale possibile.”
 

Check Point Endpoint Security R72 aggiunge alla sicurezza degli endpoint ed alla semplicità di utilizzo una nuova dimensione ancora sconosciuta in azienda, grazie alla browser security Check Point WebCheck. WebCheck offre una doppia modalità di browser che separa i dati aziendali da Internet, consentendo agli utenti di navigare in tutta tranquillità ed offrendo loro la massima protezione rispetto a malware scaricato in modo automatico, conosciuto anche come drive-by download, e rispetto a tentativi di phishing, mantenendo la navigazione separata ed isolata dal sito aziendale e da altri siti sicuri.

Informazioni ulteriori su Check Point WebCheck sono disponibili su: www.checkpoint.com/products/webcheck/index.html.

“Navigare nel web è oggi un’attività quotidiana per ogni dipendente, ma può portare rischi imprevedibili sia per il PC personale che per l’intera rete aziendale”, ha commentato Toshikazu Ohtani, general manager security system division di NEC Soft Ltd (Japan). “Check Point Endpoint Security R72 è il prodotto a cui ci affidiamo per assicurarci protezione proattiva e preventiva dai rischi associati al Web e alla navigazione. Ci dà la protezione di cui abbiamo bisogno e un’esperienza utente lineare e senza problemi.”

Per semplificare ulteriormente l’esperienza a livello di utente finale, Check Point Endpoint Security R72 aggiunge l’autenticazione OneCheck e la funzione VPN Auto-Connect per migliori funzionalità di accesso remoto. OneCheck sblocca automaticamente tutti i sottosistemi di sicurezza degli endpoint – compreso login di Windows, disk encryption, media encryption e VPN – tramite un unico e semplice login.

Il nuovo VPN Auto-Connect garantisce una connettività ininterrotta agli utenti che si muovono tra collegamenti LAN e wireless. VPN Auto-Connect si collega automaticamente dopo la conferma di un’autenticazione OneCheck, ed immediatamente determina la corretta configurazione di accesso remoto alla rete aziendale, riducendo così le richieste all’helpdesk IT. Il risultato per l’utente è una connettività VPN continua e automatica, senza la necessità di collegarsi o autenticarsi più volte.

“Con Endpoint Security, Check Point aggiunge un nuovo strumento alla sua già ricca offerta di sicurezza endpoint, e va a toccare una fonte di preoccupazione per le aziende”, ha aggiunto Jonathan Steenland, chief security officer di Fujitsu America. “Davanti a un numero così elevato di minacce, la chiave per prevenire gli attacchi sta in una corretta gestione dell’infrastruttura di sicurezza da parte dell’azienda, oltre che nelle protezioni in sé. Check Point offre alle aziende un agente per la sicurezza degli endpoint dotato di tutte le protezioni necessarie, che può essere gestito efficacemente da un’unica console.”

Tra le funzionalità ed i benefici offerti da Check Point Endpoint Security R72 ricordiamo:

• Il primo e unico single agent per la sicurezza endpoint in grado di abbinare sicurezza avanzata e massima semplicità d’uso sia per gli utenti finali che per gli amministratori di sicurezza;

• Una completa protezione degli endpoint: firewall integrato, NAC, program control, accesso remoto, antivirus, antispyware, full disk encryption e media encryption con protezione delle porte;

• Brevetto in fase di registrazione, Check Point WebCheck offre una doppia modalità di browser per separare i dati aziendali da Internet e un livello aggiuntivo di sicurezza con funzionalità uniche di virtualizzazione del browser, anti-phising euristico e basato su signature, e identificazione dei siti di malware;

• La nuova autenticazione OneCheck sblocca tutti i sottosistemi di sicurezza endpoint compresi Windows, disk encryption, VPN ed altri ancora per un’esperienza utente semplice e sicura;

• VPN Auto-Connect offre agli utenti finali un comodo accesso remoto e connettività ininterrotta;

• Management e logging centralizzati semplificano l’amministrazione delle policy di sicurezza degli endpoint;

• La possibilità di scegliere varie lingue – tra cui inglese, francese, tedesco, italiano, giapponese, russo e spagnolo – ne semplifica l’installazione su scala globale.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Categorie: Sicurezza