Con Autonomy la raccolta dei dati aziendali sicura, cloud-based e conforme alle normative

Autonomy, società leader mondiale nel mercato delle infrastrutture software aziendali, presenta una soluzione di nuova generazione di raccolta dati per eDiscovery che permette la conformità alle normative.

La soluzione si avvale di un modello scalabile e distribuito per ricercare, identificare, conservare e raccogliere in modo automatico le informazioni archiviate elettronicamente – ESI (Electronically Stored Information) nel cloud, prelevandole da notebook, desktop e più di 400 tipi di repository aziendali, tra cui file ed email server, archivi e Microsoft SharePoint.

Dopo aver raccolto le informazioni (ESI), queste sono conservate nell’archivio sicurizzato e cloud-based di Autonomy, per permettere alle aziende di proteggere i dati, sistematizzarli e raccoglierli nel minor tempo possibile, anche per rispondere agli obblighi in ambito di conservazione e tutela dei dati stessi.

Questa nuova soluzione, che è un elemento chiave della suite di soluzioni Legal Hold di Autonomy – che è tra le prime del settore -, permette alle aziende multinazionali di essere conformi alle normative sulla privacy in materia di dati sensibili in tutto il mondo, assicurando al contempo che i dati personali non pertinenti ai casi legali non vengano raccolti.

La nuova soluzione di Autonomy è la prima sul mercato ad analizzare in maniera intelligente e pre-selezionare i dati grazie alla sua capacità di ricerca concettuale avanzata e di raccolta di informazioni importanti, direttamente nel cloud.

 

Leggi anche:  Zucchetti: al via la seconda edizione dell'Academy per programmatori