Microsoft accelera la virtualizzazione desktop

Microsoft ha annunciato nuovi investimenti in tecnologie e soluzioni di virtualizzazione desktop, tra cui Virtual Desktop Infrastructure (VDI), per aiutare le aziende di tutte le dimensioni a ottenere più alti livelli di flessibilità, produttività e risparmio sui costi IT.

Attraverso un evento on line, Microsoft ha illustrato in dettaglio le nuove tecnologie, i modelli di licensing semplificati e una nuova alleanza con Citrix Systems per estendere la strategia di virtualizzazione dal desktop al datacenter.

“I dipendenti chiedono strumenti di lavoro efficaci per ogni modalità e ambiente. Tuttavia, la necessità per l’IT di rafforzare la sicurezza e la conformità dei dispositivi è più pressante che mai. Il mondo aziendale è quindi spinto in due direzioni”, ha affermato Brad Anderson, Corporate Vice President della divisione Management and Services di Microsoft.

“La strategia Microsoft per la virtualizzazione dell’ambiente desktop è perfetta per risolvere questo dualismo, sfruttando gli investimenti esistenti e le capacità di gestione globali per contenere i rischi e controllare i costi e mettendo allo stesso tempo a disposizione degli utenti gli strumenti di cui hanno bisogno per essere più produttivi ovunque”.

I clienti hanno inoltre iniziato a vedere nella virtualizzazione desktop un mezzo per ridurre i costi e accelerare la distribuzione di nuove applicazioni. Un recente studio sul costo totale di proprietà condotto da Microsoft in relazione all’uso della tecnologia di virtualizzazione delle applicazioni rivela che le aziende che hanno implementato la tecnologia di virtualizzazione Microsoft App-V hanno ottenuto un risparmio del 27% in manodopera, e un equivalente risparmio sui costi pari a 82 dollari per PC all’anno, sulle attività di gestione del ciclo di vita delle applicazioni rispetto alle aziende che non utilizzano alcuna tecnologia di virtualizzazione delle applicazioni.

Leggi anche:  Talend aggiorna l’offerta Data Fabric per offrire tutto il potenziale di analisi dei dati SAP

Lo studio dimostra inoltre che la tecnologia Microsoft App-V aiuta i professionisti IT a distribuire le applicazioni in modo più rapido ed efficiente.

“Alla base della nostra filosofia c’è la consapevolezza che l’IT svolge un ruolo chiave nella realizzazione degli obiettivi di business. Per questo motivo siamo sempre alla ricerca delle soluzioni IT che meglio soddisfano le esigenze dei nostri dipendenti e clienti”, ha spiegato Chaz Spahn, Senior Systems Engineer di Expedia.

“Stiamo collaborando con Microsoft sui nostri progetti di virtualizzazione desktop. Abbiamo implementato la tecnologia App-V in ambiente di produzione con l’obiettivo di virtualizzare circa il 90% delle nostre applicazioni.

Abbiamo inoltre creato due use case per l’esplorazione dei desktop in hosting e prevediamo che il 30% circa dei nostri utenti potrebbe passare a questa piattaforma.

La nostra scelta è caduta su Microsoft perché offre le soluzioni più appropriate per aumentare la rapidità di provisioning di applicazioni e desktop, migliorare i livelli di sicurezza e conformità e fornire capacità di gestione integrata sia per l’ambiente fisico che per l’ambiente virtuale”. Microsoft ha posto l’accento sui miglioramenti che facilitano l’accesso alla virtualizzazione desktop.

Nuove promozioni VDI a disposizione dei clienti qualificati

Microsoft e Citrix Systems offrono la promozione “Rescue for VMware VDI”, che consente ai clienti VMware View di permutare fino a 500 licenze senza costi aggiuntivi, e la promozione “VDI Kick Start”, che offre ai nuovi clienti oltre il 50% di sconto sul prezzo stimato al dettaglio.

Modello di licensing migliorato per l’ambiente desktop Windows virtuale

A partire dall’1 luglio 2010, i clienti che dispongono di una licenza Windows Client Software Assurance non dovranno più acquistare una licenza separata per accedere al sistema operativo Windows in ambiente VDI, poiché i diritti di accesso ai desktop virtuali saranno inclusi nella licenza Software Assurance.

Nuovi diritti di utilizzo in roaming per una maggiore flessibilità

Leggi anche:  Veeam supporta l’organismo di certificazione IMQ e garantisce produttività e sicurezza

A partire dall’1 luglio 2010, i clienti che dispongono di una licenza Windows Client Software Assurance e della nuova licenza Virtual Desktop Access potranno accedere ai propri desktop virtuali Windows e alle proprie applicazioni Microsoft Office eseguite in hosting con tecnologia VDI su dispositivi secondari collegati a reti diverse da quella aziendale, quali i PC domestici e i chioschi multimediali.

Modalità Windows XP libera dalla tecnologia di virtualizzazione hardware

Questa innovazione semplifica l’esperienza utente rendendo la virtualizzazione più accessibile a molti più PC, un indubbio vantaggio per le piccole e medie aziende che desiderano migrare a Windows 7 Professional o edizioni superiori pur continuando a eseguire le applicazioni per la produttività basate su Windows XP.

Due nuove funzionalità presto disponibili in Windows Server 2008 R2 Service Pack 1

Microsoft Dynamic Memory consentirà ai clienti di regolare su richiesta la memoria di una macchina virtuale guest per ottimizzare l’utilizzo dell’hardware server. Microsoft RemoteFX permetterà invece agli utenti di desktop e applicazioni virtuali di accedere a informazioni remote usufruendo di un’avanzata esperienza multimediale in 3D.

Nuovo accordo IT con Citrix Systems

Le due aziende uniranno i loro sforzi per implementare la tecnologia per l’alta definizione HDX in Citrix XenDesktop ed estendere le funzionalità della piattaforma Microsoft RemoteFX.

“La collaborazione fra Citrix e Microsoft nell’elaborazione della tecnologia di virtualizzazione desktop può offrire ai clienti di tutte le dimensioni soluzioni innovative e fondamentalmente più semplici, ricche e convenienti”, ha affermato Gordon Payne, Senior Vice President e General Manager della Desktop Division di Citrix Systems.

“Gli annunci odierni costituiscono una pietra miliare nella nostra relazione ventennale e aprono la strada a una significativa semplificazione futura del desktop computing”.

Nel webcast i responsabili Microsoft e Citrix, analisti e clienti discutono delle ultime novità e della strategia Microsoft per la virtualizzazione dal desktop al datacenter.

Leggi anche:  Samsung per i suoi smartwatch ha deciso di passare da Tizen a Wear OS

Il webcast è inoltre il primo di una serie di eventi che toccheranno 100 città in tutto il mondo, con l’obiettivo di far conoscere ai clienti il portfolio completo di soluzioni di virtualizzazione per desktop e datacenter offerto da Microsoft e dai suoi partner, tra cui Citrix. Gli utenti di Twitter possono partecipare alla discussione inserendo commenti e domande su #MSVirt.