Citrix, X1 Mouse per il workspace del futuro

Disponibile per device Apple, favorisce l’accessibilità di dati e app per un nuovo workspace software-defined

Citrix ha presentato il nuovo X1 Mouse e la sua vision sul futuro del workspace, che sarà sempre più definito dal software, orientato alla mobility e a un’idea di ufficio “fluido”, dove cioè il lavoro viene svolto in modalità on-the-go e anche la separazione tra tempo di lavoro e tempo personale tende a sfocarsi. La nuova soluzione fa parte della Citrix Workspace Suite e nasce da considerazioni sull’evoluzione della tecnologia ma anche di tipo sociologico.

In primo luogo la diffusione del remote working, i nuovi modelli della collaboration e le dinamiche del lavoro free-lance impongono una flessibilità agli spazi lavorativi prima sconosciuta, mentre l’automatizzazione delle attività, il ritmo dell’innovazione e il diluvio delle informazioni portano a ripensare il concetto stesso di produttività. “Il workspace ideale è quello che si disegna intorno all’utente in costante mobilità, che produce sia in ufficio che da remoto. Il knowledge worker di nuova generazione esprime bisogni e necessità, che la nostra offerta vuole indirizzare”, ha sottolineato Benjamin Jolivet, country manager di Citrix Italia & Southern & Eastern Europe, intervenuto all’incontro insieme a Massimiliano Grassi, marketing manager Citrix Italia.

Esempi di funzionamento del nuovo X1 Mouse

Roger Howell, Director Systems Engineering Western&South Eastern Europe

 

roger howell

 

Per Citrix il workspace del prossimo futuro è mobile, virtuale e protetto. Su ogni device devono essere disponibili app, dati, tool di collaboration e di personalizzazione della user experience per aumentare la produttività dentro e fuori l’ufficio. “La continuità dell’esperienza è il vero pilastro del nuovo modo di lavorare. Questo significa gestire le attività da ogni device, in ogni luogo e momento. La vera sfida per le aziende, oggi, è garantirsi tale capacità”, ha evidenziato Grassi. Citrix risponde a questa sfida con la Workspace Suite e con il mouse X1 per iPad, che ottimizza XenApp e XenDesktop con Bluetooth Low Energy con firmware custom, con supporto per per app mobili specifiche di Citrix tra cui Citrix Receiver, GoToMyPC, ShareConnect e WorkDesktop. Sia le nuove applicazioni sia le funzionalità legacy sono disponibili in modalità mobile e su qualunque device, mentre le sessioni di lavoro possono essere salvate su un dispositivo e proseguite poi su un altro, perché risiedono nel data center o nel cloud e non su una macchina specifica.

Leggi anche:  Nessun iPhone 5G fino al 2021

“Non c’è stato il minimo problema con Apple, che invece apprezza il fatto che stiamo lavorando per ampliare l’ecosistema di soluzioni disponibili tramite iPad”, ha commentato Jolivet. Il dispositivo trasforma inoltre il tablet in un pc completo di mouse, molto comodo e pratico quando si tratta di lavorare su fogli Excel o quando i sistemi touch-screen non sono l’ideale… “La strada maestra è per noi riassunta nello slogan: Any App, AnyWhere, Any Device, sempre garantendo i requisiti di security, management ed experience”, ha concluso il manager.