White Paper gratuito: il costo degli attacchi DoS

White Paper gratuito: il costo degli attacchi DoS

I risultati della ricerca a cura di Ponemon Institute sul costo degli attacchi DoS in questo White Paper gratuito

I risultati della ricerca “Il costo degli attacchi DoS”, il cui scopo è comprendere i costi e le conseguenze di queste minacce alla sicurezza. Il Ponemon Institute ha intervistato 641 soggetti coinvolti nella prevenzione, nel rilevamento e/o nel contenimento degli attacchi DoS diretti contro le rispettive aziende. La maggior parte di coloro che ha preso parte all’indagine lavora nei settori Operazioni IT, Sicurezza IT, Compliance IT o Amministrazione dei data center.

Costo degli attacchi DoS

Un attacco DoS (Denial-of-Service) si verifica quando colui che lo sferra impedisce agli utenti legittimi di accedere a informazioni o servizi. Colpendo i computer e la connessione di rete di una società, l’aggressore può causare costose interruzioni delle attività e danni alla reputazione e all’affidabilità dell’azienda. Quello che segue è un riepilogo dei costi degli attacchi DoS e le loro conseguenze.

Esegui il download gratuito compilando il form sottostante

E’ richiesto un indirizzo email valido (al quale riceverai il documento).

Sono accettati esclusivamente indirizzi email aziendali

Nel documento…

  • Gli attacchi DoS sono onerosi. Le società che hanno preso parte a questo studio hanno riferito una media di 1,5 milioni di dollari di costi correlati agli attacchi DoS negli ultimi 12 mesi, durante i quali, in media, hanno subito quattro attacchi DoS. Il costo medio per ciascun attacco DoS è riassunto in Figura 1. Come indicato, la componente più onerosa riguarda le perdite di entrate direttamente legate alla clientela dovute a gap o downtime di disponibilità dei servizi IT.
  •  Il downtime dei data center dovuto a un attacco DoS è frequente. L’82% dei partecipanti dichiara che un attacco DoS provoca il blocco dell’intero data center (34%) o di una parte di esso (48%). I partecipanti affermano che, in media, negli ultimi 12 mesi i rispettivi sistemi sono rimasti spenti per 9 ore.
  • La principale conseguenza di un attacco DoS è il danno alla reputazione. Secondo il 64% dei partecipanti, il danno alla reputazione è la conseguenza principale di un attacco DoS, seguito da una diminuzione della produttività del personale IT (35%) e dalla perdita di entrate (33%).
  •  Gli attacchi DoS aumenteranno. Il 44% dei partecipanti ritiene che gli attacchi DoS siano aumentati nel corso dell’ultimo anno e il 49% dichiara che subiranno un incremento anche nei prossimi 12 mesi. I principali ostacoli alla prevenzione delle minacce sono risorse di budget insufficienti, mancanza di personale di sicurezza qualificato (46%) e mancanza di supporto da personale C-level.
  •  Gli attacchi DoS fanno parte delle tre principali minacce alla sicurezza affrontate dalle società. Quando è stato chiesto loro di indicare le minacce alla sicurezza che destano le maggiori preoccupazioni, il 56% dei partecipanti ha risposto gli attacchi zero-day, seguiti da malware (45%) e attacchi DoS (38%)

Scopri tutti i dati scaricando il White Paper gratuitamente