Lombardia Informatica tra i partner del Progetto europeo “Credential”

Lombardia Informatica, braccio informatico della Regione Lombardia, partecipa come partner al progetto europeo di ricerca e innovazione Credential (Secure Cloud Identity Wallet), volto ad implementare la sicurezza della privacy e dei dati d’identità in cloud

Quello della tutela della privacy è infatti uno dei principali obiettivi nell’ambito della ricerca ICT e che si fa sempre più impellente quanto più cresce la richiesta da parte degli utenti di servizi digitali quali quelli dell’e-Government, dell’e-Health e dell’e-Business.

Credential rientra nell’ambito del programma europeo di ricerca Horizon 2020 che, in un arco di tempo di 36 mesi (Ottobre 2015 – Settembre 2018), si pone l’obiettivo di sviluppare, testare e mettere a disposizione nuovi servizi innovativi cloud-based per la conservazione, la gestione e la condivisione di informazioni relative alla identità digitale ed altri dati personali sensibili, garantendo un elevato e dimostrabile grado di sicurezza rispetto alle soluzioni attuali.

La sicurezza di questi dispositivi risiede nella combinazione di sistemi di autenticazione multi-fattore basati su dispositivi hardware con sistemi di cifratura end-to-end, che rappresenta un vantaggio significativo rispetto agli odierni schemi di autenticazione basati su password. L’utilizzo di schemi di crittografia denominati “proxy based” consentirà la creazione di un network sicuro e che veicola informazioni nel rispetto della privacy, in cui anche l’Identity Provider non potrà accedere ai dati in chiaro, e quindi proteggerà l’accesso ai dati di identità. Relativamente ai servizi di e-Health, e-Government e e-Busines, Credential garantirà standard elevati di sicurezza, privacy e protezione per la tutela dei dati personali degli utenti.

Il consorzio di Credential è composto da sette partner industriali internazionali, due organizzazioni di ricerca e tre istituzioni universitarie. All’interno del progetto il ruolo principale di Lombardia Informatica è quello di fornire il sito pilota per il caso d’uso dell’e-Government, grazie alla già comprovata esperienza dell’azienda nella fornitura di servizi digitali per Regione Lombardia.

Leggi anche:  OnePlus ha un problema con le carte di credito dei clienti