L’esperienza su dispositivi mobili si riflette nei risultati aziendali

incidenti tecnologia
A cura di Jon Diorio, Group Product Manager, Google Ads

I consumatori richiedono e si aspettano esperienze digitali sempre migliori e più rapide. Il Web mobile non fa eccezione. Tuttavia, l’entusiasmo della caccia alla migliore offerta di un hotel per le vacanze estive o di un nuovo paio di scarpe è spesso smorzato dalla lentezza dei siti per dispositivi mobili.

Ci siamo passati tutti: impazienti nell’attesa del caricamento di un sito o frustrati dalla compilazione di un modulo di pagamento lungo e complicato, abbiamo abbandonato la pagina. Di fatto, il 53% delle visite a siti per dispositivi mobili viene interrotto, in caso di caricamento superiore ai tre secondi. Ancora più impietoso, per altro, è il tasso di abbandono al checkout.

Scopri come stai andando

Questa mattina, nell’ambito del Mobile World Congress, abbiamo presentato la Speed Scorecard per dispositivi mobili: uno strumento semplice e intuitivo che consente di confrontare la propria velocità su dispositivo mobile con quella di altre aziende.

La Speed Scorecard, che include migliaia di siti in 12 paesi del mondo, si basa sul Rapporto sull’esperienza utente di Chrome, il più grande database in materia di latenza basato sull’esperienza di utenti Chrome reali su destinazioni popolari del Web.

Di seguito è riportato un esempio:
Per ciò che riguarda la velocità, è consigliabile che un sito si carichi e divenga utilizzabile entro cinque secondi sui dispositivi mobili di fascia media con connessione 3G o tre secondi con connessione 4G. Ogni piccola miglioria nella velocità del sito, ogni secondo guadagnato, può generare risultati apprezzabili, quali un aumento delle conversioni.

Valuta le opportunità

Un sito per dispositivi mobili lento, oltre a frustrare i clienti, limita decisamente il campo d’azione di un’attività. Nella vendita al dettaglio, per ogni secondo di ritardo nel caricamento di una pagina, le conversioni possono diminuire fino al 20% 3. Ecco perché abbiamo progettato l’Impact Calculator, uno strumento che, con pochi input, stima l’impatto potenziale sulle entrate della velocizzazione di un sito per dispositivi mobili.

 

Leggi anche:  Twitter ora permette di scegliere chi far rispondere ai propri Tweet

Scopri quanto puoi guadagnare riducendo il tempo di caricamento di uno o due secondi.